Che cos’è Lockapp.exe in Windows 10 ed è sicuro?

Che cos'è Lockapp.exe

Che cos’è Lockapp.exe in Windows 10 ed è sicuro?

Quando accendi un PC Windows, una serie di servizi e processi di sistema nascosti entrano in azione. Questi processi determinano la modalità di visualizzazione di Windows sullo schermo, la modalità di connessione del dispositivo alla rete locale, la modalità di accesso ai dispositivi connessi, l’accesso a Windows e altro ancora. Senza di loro, il tuo PC non funzionerà.


Uno dei processi più insoliti che vedrai in Windows 10 è il processo lockapp.exe. Questo non è solo un vecchio file eseguibile, poiché lockapp.exe è responsabile del disegno di parte della schermata di blocco (la schermata che vedrai prima di accedere). Se sei curioso di saperne di più su questo processo di sistema, ecco cosa devi sapere.

Cos’è lockapp.exe ed è sicuro?

Quando carichi per la prima volta il tuo PC Windows 10, non vedrai immediatamente una richiesta di accesso: vedrai uno sfondo, un orologio e la data, oltre a qualsiasi altro elemento di stato che hai aggiunto, inclusa la connettività di rete e il livello della batteria. Questa è la schermata di blocco, che non è altro che una schermata iniziale affascinante per il tuo PC.

Il processo lockapp.exe è ciò che genera e controlla questa schermata. Non fa molto altro e non dovrebbe causare molti problemi al tuo sistema. Mentre alcuni utenti hanno segnalato un utilizzo elevato di CPU e RAM di tanto in tanto, questa è una situazione insolita, poiché lockapp.exe non dovrebbe utilizzare molte risorse durante il normale utilizzo.

Quando accedi, lockapp.exe dovrebbe essere inattivo o nascosto, in attesa di bloccare il PC o di disconnetterti di nuovo. Come processo di sistema autentico, lockapp.exe è completamente sicuro, ma nel raro caso in cui il malware si mascherasse sul tuo sistema con lo stesso nome di file, puoi verificare se è autentico utilizzando i passaggi seguenti.

Lockapp.exe può causare un elevato utilizzo di CPU, RAM o altre risorse di sistema?

Nell’utilizzo normale, il processo lockapp.exe dovrebbe utilizzare una quantità molto limitata delle risorse di sistema: stiamo parlando di pochi megabyte di RAM. È probabile che anche l’utilizzo della CPU sia limitato durante il processo di accesso e dovrebbe essere zero una volta effettuato l’accesso.

Questo perché lockapp.exe è in modalità “sospeso” una volta effettuato l’accesso (il che significa che non è attivamente in esecuzione) oppure è bloccato e nascosto completamente. Puoi verificarlo tu stesso utilizzando Task Manager, ma dovrebbe essere lo stesso per tutti gli utenti di Windows 10.


Risoluzione dei problemi di lockapp.exe su Windows 10

Tuttavia, ci sono rapporti online che lockapp.exe causa alcuni problemi di CPU e RAM. Ciò è insolito e potrebbe essere causato da un bug o da file di sistema danneggiati. Se sospetti che i tuoi file di sistema siano danneggiati, puoi eseguire lo strumento Controllo file di sistema (SFC).

  1. A tale scopo, fare clic con il pulsante destro del mouse sul menu Start e selezionare l’opzione Windows PowerShell (amministratore).
  2. Nella nuova finestra di PowerShell, digita sfc / scannow e seleziona il tasto Invio sulla tastiera.

Lo strumento SFC impiegherà del tempo per completare una scansione del sistema. Se rileva file corrotti, utilizzerà un’istantanea riservata dei file di sistema per ripristinarli. Potrebbe essere necessario riavviare il PC una volta terminato.

Se SFC non rileva i file corrotti, ma il tuo sistema non è aggiornato, potresti perdere importanti correzioni di bug. Per risolvere questo problema, dovrai verificare la presenza di eventuali aggiornamenti.

  1. Puoi verificare la disponibilità di aggiornamenti nelle Impostazioni di Windows. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul menu Start e selezionare Impostazioni per aprire questo menu.
  2. Nel menu Impostazioni di Windows, dovrai selezionare Aggiornamento e sicurezza > Windows Update per visualizzare le opzioni di aggiornamento. Se sono disponibili aggiornamenti, selezionare l’opzione appropriata per scaricarli e installarli. Altrimenti, seleziona Controlla aggiornamenti per iniziare una ricerca.

Se sono disponibili aggiornamenti di sistema, seguire le istruzioni sullo schermo per scaricarli e installarli, quindi riavviare il PC per applicarli completamente. Sebbene ciò non garantisca la risoluzione di eventuali problemi con la sovrapposizione della schermata di blocco, assicurerà che siano installate le correzioni di bug più recenti disponibili.

Come disabilitare lockapp.exe su Windows 10

Sebbene lockapp.exe sia un processo di sistema, non è importante quanto dwm.exe e altri processi critici. Disattivarlo ti porterà direttamente al prompt di accesso.

  1. Per disabilitare il processo lockapp.exe, dovrai creare una nuova voce del registro di Windows. A tale scopo, fare clic con il pulsante destro del mouse sul menu Start e selezionare Esegui.
  2. Nella finestra di dialogo Esegui, digita regedit, quindi seleziona OK.
  3. Utilizzando l’editor del registro, individuare la chiave HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Policies\Microsoft\Windows\Personalization. Se non è presente, crealo facendo clic con il pulsante destro del mouse sul tasto Windows, quindi selezionando Nuovo > Chiave. Dopo aver individuato (o creato) questa chiave, fare clic con il pulsante destro del mouse sul riquadro bianco a destra, selezionando Nuovo > Valore DWORD (32 bit) dall’elenco. Assegna un nome al nuovo valore NoLockScreen.
  4. Fare doppio clic sul nuovo valore, quindi digitare 1 nella casella Dati valore. Seleziona OK per salvare.

Una volta salvato, l’overlay della schermata di blocco verrà disabilitato e lockapp.exe non si attiverà. La prossima volta che blocchi il PC o esegui l’accesso, ti verrà presentata direttamente la richiesta di accesso: l’overlay non verrà visualizzato.


Configurazione della schermata di blocco

La schermata di blocco è configurabile, consentendo di aggiungere determinate notifiche, come il numero di e-mail non lette nella posta in arrivo. Per configurarlo, dovrai utilizzare le Impostazioni di Windows.

  1. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul menu Start e selezionare Impostazioni per iniziare.
  2. Nel menu Impostazioni, seleziona Personalizzazione > Schermata di blocco. Da qui, puoi modificare lo sfondo della schermata di blocco e aggiungere altre app per visualizzare le loro notifiche di “stato rapido”. Ciò potrebbe includere il calendario, la posta in arrivo, l’app di notizie e altro ancora.

Come verificare se lockapp.exe è autentico

Windows 10 è migliore nel proteggere gli utenti da malware che finge di essere processi di sistema autentici rispetto alle versioni precedenti di Windows, ma non è impossibile che malware come questo possano infettare il tuo PC. Se vuoi verificare che lockapp.exe sia autentico e sicuro da eseguire, puoi farlo utilizzando Task Manager.

  1. Per avviare Task Manager, fare clic con il pulsante destro del mouse sul menu Start e selezionare Task Manager.
  2. Nella scheda Dettagli della finestra Task Manager, trova il processo lockapp.exe. Fare clic con il pulsante destro del mouse, quindi selezionare Apri percorso file.
  3. Se il processo lockapp.exe in esecuzione sul tuo PC è autentico, Windows aprirà la cartella C:\Windows\SystemApps\Microsoft.Lockapp_, con il carattere di sottolineatura nel nome della cartella seguito da una serie di numeri e lettere che potrebbero cambiare, a seconda la tua versione di Windows (ad esempio Microsoft.Lockapp_cw5n1h2txyewy ). 

Tuttavia, se la posizione aperta in File Manager non si trova nella cartella C: \ Windows \ SystemApps, puoi probabilmente presumere che il processo sia canaglia. Dovrai controllare e rimuovere il malware dal tuo PC prima di poter iniziare a usarlo di nuovo in sicurezza.

Protezione e manutenzione di un’installazione di Windows 10

Lockapp.exe è un processo di sistema legittimo di Windows 10, proprio come ntoskrnl.exe e altri. Disattivarlo non dovrebbe causare problemi, ma se il tuo PC è instabile, ci sono altri passaggi che dovrai eseguire per proteggere e mantenere il tuo sistema. Puoi iniziare aggiornando il tuo PC Windows e controllando regolarmente la presenza di malware sul tuo PC.

Se il tuo PC continua ad avere problemi, è probabilmente il momento di considerare di ricominciare con una nuova installazione di Windows 10. Ovviamente, problemi di CPU e RAM elevati potrebbero indicare hardware in difficoltà, quindi se il tuo PC è lento, potrebbe essere il momento di investire in alcuni nuovi aggiornamenti hardware per far funzionare di nuovo il tuo PC senza problemi.

Lascia un commento