Come recuperare file cancellati dal telefono

By | Febbraio 27, 2024
recuperare file cancellati

Se hai cancellato accidentalmente un file dal tuo smartphone, non disperare. Esistono soluzioni facili da utilizzare che possono aiutarti a recuperare i tuoi dati persi. Non è necessario essere degli esperti per utilizzare questi strumenti. In realtà, ci sono diversi programmi che sono stati progettati per essere intuitivi e semplici da utilizzare. Prima di tutto, è importante che tu smetta di utilizzare il telefono. In questo modo, eviterai di sovrascrivere i file cancellati e renderai più facile il recupero dei dati. Come recuperare i file cancellati?


Uno dei metodi più semplici per recuperare i dati cancellati è utilizzare un software apposito. Questi programmi possono essere scaricati online e installati direttamente sul tuo telefono. Ci sono diversi software tra cui scegliere, ma è importante scegliere uno affidabile e compatibile con il tuo dispositivo. Inoltre, è importante seguire attentamente le istruzioni per evitare di perdere ulteriormente i dati.

Se il software non funziona o se preferisci un metodo diverso, puoi anche utilizzare la funzione di backup del tuo telefono. Questa funzione ti permette di recuperare i dati persi se hai precedentemente salvato una copia di backup dei tuoi file. Infine, puoi anche rivolgerti a un professionista per il recupero dei dati. Questa opzione può essere più costosa, ma è anche la più affidabile se i dati sono molto importanti.

Come recuperare file cancellati dal cestino Android?

Se hai cancellato accidentalmente dei file dal tuo cellulare Android, non disperare! Esistono diverse soluzioni per recuperare file cancellati. Una di queste è controllare il cestino del servizio di cloud storage a cui hai affidato l’archiviazione dei tuoi file.

Se utilizzi Google Drive, accedi alla tua home page, seleziona la voce Cestino nella barra laterale di sinistra, seleziona i file che vuoi recuperare e premi sul pulsante con la freccia circolare in alto a destra. Se invece usi Dropbox, visita la home page del servizio, seleziona la voce File eliminati nella barra laterale di sinistra, seleziona il file che vuoi recuperare e premi sulla dicitura Ripristina. Infine, se utilizzi OneDrive, accedi alla home page del servizio, seleziona la voce Cestino nel riquadro di spostamento, seleziona i file che vuoi recuperare e premi su Ripristina.

In alternativa, puoi utilizzare un’app di recupero dati per Android. Ci sono diverse app disponibili sul Google Play Store che possono aiutarti a recuperare i file cancellati dal tuo cellulare Android. Alcune di queste app sono gratuite, mentre altre richiedono un pagamento per l’utilizzo completo delle loro funzionalità. Ricorda che le app di recupero dati funzionano meglio se usate poco tempo dopo la cancellazione dei file.

In ogni caso, è importante prestare attenzione a eventuali avvisi o messaggi che il tuo cellulare Android potrebbe mostrare durante il processo di recupero dei file cancellati. Inoltre, è consigliabile evitare di salvare nuovi file o di eseguire operazioni troppo complesse sul tuo cellulare Android mentre stai cercando di recuperare i file cancellati, in modo da non sovrascrivere accidentalmente i dati esistenti.

In conclusione, se hai cancellato accidentalmente dei file dal tuo cellulare Android, non è necessario disperare. Utilizzando uno dei metodi sopra indicati, potrai recuperare facilmente i tuoi file cancellati e riavere accesso alle tue informazioni importanti.

Come recuperare i file cancellati su Android con DiskDigger

Se hai eliminato dei file importanti dal tuo cellulare Android o dalla scheda microSD, puoi utilizzare DiskDigger per tentare di recuperarli. Quest’applicazione, disponibile gratuitamente sul Play Store, permette di recuperare foto in formato JPG e PNG e video MP4, mentre la versione a pagamento (a 3,37 euro) supporta anche altri tipi di file come musica, documenti PDF, file di Office, applicazioni APK e archivi ZIP. Tuttavia, per funzionare correttamente, è necessario avere il root.


Per scaricare DiskDigger, accedi alla sezione dedicata del Play Store e premi su “Installa”. Dopo l’installazione, avvia l’app e concedi i permessi necessari. Seleziona quindi l’unità dalla quale desideri recuperare i file e spunta la casella accanto al formato desiderato. Premi su “OK” per avviare la ricerca.

Dopo la scansione, seleziona le miniature dei file che vuoi recuperare e premi su “Recover” per salvarli. Puoi decidere se salvare i file su una cartella del telefono, su un servizio di cloud storage supportato o su un server FTP, selezionando l’icona corrispondente.

DiskDigger è una soluzione semplice ed efficace per recuperare file cancellati dal cellulare Android o dalla scheda microSD. Tuttavia, ricorda che per funzionare correttamente è necessario avere il root e che la versione gratuita supporta solo alcuni formati di file. Qual è il miglior antivirus da scaricare gratis?


Come recuperare file cancellati su Android con Undeleter

Undeleter è uno strumento utile per recuperare file cancellati dal tuo dispositivo mobile. Puoi utilizzarlo per recuperare file audio, video, foto, documenti e molti altri tipi di file. Questo strumento è gratuito, ma per salvare i file recuperati è necessario effettuare acquisti in-app per un costo di 3,19 euro.

Prima di iniziare ad utilizzare Undeleter, è necessario eseguire il root del dispositivo. Senza il root, è possibile eseguire solo la scansione della cache delle app. Una volta che hai scaricato e installato l’app, seleziona l’icona Undeleter dalla schermata principale del tuo dispositivo.

Concedi i permessi necessari al funzionamento dell’app e seleziona la posizione in cui vuoi cercare i file cancellati. Puoi selezionare il tipo di file che vuoi recuperare e premere il pulsante “Scansione”.


Una volta completata la scansione, Undeleter ti mostrerà i file che è possibile recuperare. Seleziona i file che ti interessano, premi sul pulsante con i tre puntini in alto a destra e scegli “Salva il file” dal menu a tendina. Infine, indica la posizione di output in cui vuoi salvare i file recuperati.

In conclusione, Undeleter è uno strumento gratuito e facile da utilizzare per recuperare file cancellati dal tuo dispositivo mobile. Tuttavia, è importante ricordare che è necessario eseguire il root del dispositivo per utilizzare tutte le funzionalità dell’app. Come pulire il PC gratis

Come recuperare i file cancellati su iPhone

Se hai cancellato dei file importanti dal tuo iPhone che erano archiviati sul servizio di cloud storage di Apple, puoi facilmente recuperarli utilizzando il cestino di iCloud. In questo articolo, ti spiegherò come fare.


Per prima cosa, apri il browser sul tuo computer e accedi al sito di iCloud. Effettua il login con il tuo account, se necessario, quindi seleziona il tuo nome in alto a destra. Dal menu che compare, scegli la voce “Impostazioni account”.

Nella pagina successiva, scorri verso il basso fino a trovare la voce “Ripristina file” e selezionala. A questo punto, puoi selezionare i file che vuoi recuperare e premere il pulsante “Ripristina” per completare l’operazione.

Se invece utilizzi altri servizi di cloud storage come Google Drive, Dropbox o OneDrive, puoi utilizzare la stessa procedura descritta in precedenza per recuperare i file cancellati dal tuo iPhone. Assicurati di selezionare la voce “Ripristina file” o l’opzione equivalente presente nel servizio che stai utilizzando.

In conclusione, recuperare file cancellati dal tuo iPhone è più facile di quanto pensi, grazie ai servizi di cloud storage come iCloud e altri. Ricorda sempre di verificare il cestino prima di considerare i tuoi file persi per sempre! Come fare il Backup del PC con Windows 10?

Come recuperare file cancellati: EaseUS MobiSaver (Windows/macOS)

Recuperare file cancellati dall’iPhone può essere un’operazione complicata, visto che non esistono app per farlo direttamente dal dispositivo. Tuttavia, se i tuoi dati cancellati non sono stati recuperati dai servizi cloud, puoi affidarti a un software per computer e collegare il tuo smartphone al PC.

EaseUS MobiSaver Free è un programma per Windows e macOS che ti consente di recuperare i tuoi dati dall’iPhone. Funziona con iTunes su Windows, ma non richiede software aggiuntivi su macOS. Con questo software, puoi intervenire sulla memoria del telefono o sui backup di iPhone (in locale o su iCloud).

La versione gratuita di EaseUS MobiSaver ti permette di salvare una foto o un video alla volta, o cinque contatti alla volta. Se vuoi recuperare più dati, devi passare alla versione a pagamento che costa 64,95 euro.

Puoi scaricare EaseUS MobiSaver dal sito ufficiale del programma. Clicca sul pulsante Scarica gratis con il logo del sistema operativo che stai usando e segui le istruzioni per completare l’installazione.

Se usi Windows, apri il file .exe ottenuto e seleziona l’italiano come lingua per l’interfaccia. Se invece usi macOS, trascina l’icona di EaseUS MobiSaver nella cartella Applicazioni del Mac e segui le istruzioni per aggirare le restrizioni applicate da Apple.

Collega l’iPhone al computer con il cavo di ricarica e seleziona il dispositivo dall’interfaccia del programma. Avvia la procedura d’analisi e quando la scansione è completata, esplora i dati recuperati usando la barra laterale di sinistra. Puoi filtrare i risultati di ricerca selezionando solo la tipologia di dati di tuo interesse.

Seleziona i file che vuoi recuperare e premi il pulsante Recupera per salvarli sul computer. Se non trovi ciò che ti interessa, prova a effettuare una scansione dei backup di iTunes dall’opzione corrispondente nella schermata principale del programma. Con EaseUS MobiSaver, recuperare file cancellati dall’iPhone non è più un’operazione impossibile. Come scaricare Avira Free antivirus gratis?

Come recuperare file cancellati con PhotoRec (Windows/macOS/Linux)

Se hai cancellato accidentalmente dei file importanti dalla scheda di memoria del tuo smartphone, non disperare: c’è una soluzione. Puoi utilizzare PhotoRec, un software gratuito e open source che ti permette di recuperare foto, video, documenti, archivi compressi e altri tipi di file da vari tipi di unità, inclusa la scheda di memoria del tuo smartphone.

PhotoRec è compatibile con Windows, macOS e Linux, anche se solo sui sistemi operativi di Microsoft è fornito completo di interfaccia grafica. Per scaricarlo, basta collegarsi al sito web dedicato e cliccare sul link relativo al sistema operativo in uso.

Se stai usando Windows, estrai l’archivio ZIP ottenuto in una cartella a piacere e avvia il file qphotorec_win.exe. Se stai utilizzando il sistema operativo macOS, ti consigliamo di aprire il file archivio tar.bz2 scaricato sul tuo computer, estrarre il suo contenuto in una cartella a tua scelta e poi avviare il programma photorec.

Una volta avviato il software, seleziona l’unità in cui risiede la scheda di memoria, scegli la partizione primaria della stessa e seleziona le voci FAT/NTFS/HFS+/ReiferFS e Free. In seguito, scegli la cartella in cui vuoi salvare i file recuperati, seleziona il tipo di dati che desideri recuperare e avvia la scansione.

Se stai usando macOS, utilizza la freccia destra della tastiera per selezionare l’opzione Sudo e digita la password di amministrazione del Mac. Puoi individuare l’unità corrispondente alla microSD del tuo cellulare, specificare la partizione su cui desideri agire, selezionare il sistema di file con cui è formattata e decidere se eseguire una scansione solo dello spazio segnato come libero o controllare attentamente l’intera unità.

Infine, indica la cartella in cui vuoi salvare il contenuto recuperato della scheda di memoria e avvia la scansione. Attendi che il processo di analisi e recupero dei dati venga completato e potrai finalmente recuperare i file cancellati dalla scheda di memoria del tuo smartphone. Come fare un backup dei driver del PC?

Recuperare file cancellati dal cellulare da PC: soluzioni alternative

Se sei alla ricerca di altre soluzioni per recuperare i file cancellati dal tuo cellulare tramite PC, qui di seguito troverai alcune opzioni interessanti. Siamo certi che, tra queste, troverai quella che fa per te.

Wondershare Dr.Fone (Windows/macOS) è un software rinomato per il recupero dei dati, compatibile sia con Android che con iPhone. Tramite questo strumento, puoi recuperare video, foto, file audio, messaggi e altri tipi di dati. Dr.Fone di Wondershare è disponibile gratuitamente per entrambi i sistemi operativi Windows e macOS, tuttavia offre solo la possibilità di visualizzare i dati recuperabili dalla memoria del dispositivo. Per effettuare il recupero vero e proprio, devi acquistare la versione a pagamento, disponibile a partire da 59,99 euro. Qui puoi trovare maggiori informazioni.

Disk Drill (Windows/macOS) è un software disponibile sia per Windows che per macOS che consente di recuperare i dati cancellati dal disco fisso del computer e dagli altri dispositivi ad esso collegati, compresi gli smartphone. Disk Drill è gratuito, ma consente di ripristinare soltanto 500 MB di dati. Se vuoi aggirare questa limitazione, devi acquistare la sua versione Pro, disponibile al costo di 94,00 euro. Qui puoi trovare maggiori informazioni.

Recuva (Windows) è un programma funzionante solo su Windows che puoi utilizzare per recuperare video e altri dati rimossi dalla memoria esterna dei cellulari, oltre che dal disco fisso del computer, pendrive e altri supporti. Recuva è gratuito, ma è disponibile una variante a pagamento (al costo di 19,95 euro) che sblocca funzioni aggiuntive. Come funziona Smart Switch Samsung?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *