Facebook Messenger Rooms vs Zoom: cosa devi sapere

By | Novembre 29, 2020
Facebook Messenger Rooms vs Zoom: cosa devi sapere

Tutti vogliono un pezzo del mercato in crescita delle videochiamate, questo è attribuibile alla pandemia in corso. Facebook è entrato in guerra con Messenger Rooms. Una nuova app per videochiamate e chat di gruppo che vuole sfruttare l’ampia base di utenti di Facebook. Rooms è la risposta di Facebook a Zoom, un’app di videoconferenza in fuga, anche se controversa, che sta probabilmente crescendo a una velocità vertiginosa.


È interessante notare che si è parlato spesso sia di Zoom che di Facebook per la loro scarsa sicurezza e gestione dei dati. Eppure, sono utilizzati da milioni di utenti in tutto il mondo. In questo post, confronteremo queste due app di videochiamata e scopriremo tutto ciò che c’è da sapere su di esse.

1. Interfaccia utente

Messenger Rooms fa parte dell’app Facebook Messenger. Hai bisogno di un account Facebook per creare stanze che la maggior parte di noi ha già. Ciò rende così facile entrare o creare stanze in Messenger. Spero che tu ne sappia abbastanza su Messenger e su come funziona. Per coloro che non lo conoscono, ecco una rapida carrellata.

Ci sono due schede in basso. La scheda Chat ti consente di visualizzare tutte le chat recenti individuali e di gruppo. La scheda Persone ti consentirà di visualizzare tutti i tuoi contatti di Facebook con quelli che sono online in alto. La scheda Persone è divisa in due parti. Uno è Attivo e l’altro è Storie, dove puoi visualizzare gli aggiornamenti, proprio come su Instagram e WhatsApp.

Troverai l’opzione Crea una stanza nella scheda Attivo sotto Persone. Basta toccare una volta per creare una stanza. L’interfaccia utente è semplice e ordinata. La mancanza di troppe opzioni lo rende veloce e meno confuso per gli utenti meno esperti.

È necessaria l’app Zoom per partecipare a una riunione, che non richiede di avere un account Zoom. Tuttavia, dovrai iscriverti al servizio se prevedi di ospitare riunioni. L’interfaccia utente è piuttosto semplice con quattro schede in basso. Puoi creare o partecipare a riunioni in Meet & Chat.

La seconda scheda è Riunioni, dove troverai l’ID personale della sala riunioni (PMI). Condividilo attentamente perché chiunque può usarlo per connettersi con te in qualsiasi momento. Infine, ci sono le schede Contatti e Impostazioni, che si spiegano da sole.

2. Creazione, partecipazione, gestione di una stanza

Abbiamo visto come creare una stanza in Messenger Rooms sia facile. Puoi scegliere di disabilitare il video solo dopo aver creato una stanza Messenger e non in anticipo. L’opzione è visibile nella parte superiore dello schermo. Tocca il pulsante Modifica in basso per determinare chi può entrare nella stanza: chiunque abbia un link o solo quelli che sono su Facebook.

Sono felice che Facebook non limiti la partecipazione agli utenti di Facebook. Puoi condividere la tua stanza sul feed, sulla pagina, sul gruppo e sugli eventi di Facebook, consentendo a chiunque di partecipare senza invitare o intromettere la privacy di nessuno.

Tocca il pulsante CONDIVIDI LINK per inviare un invito utilizzando diverse opzioni come posta, app di messaggistica o posta.

Durante le videochiamate di gruppo, vedrai una serie di effetti e filtri AR che puoi utilizzare. Tocca l’icona della faccina per iniziare a scherzare.

Ciò segnala un approccio più informale da parte di Facebook. L’azienda non si rivolge ancora agli utenti aziendali. Questa è una sorpresa considerando che Facebook si rivolge già alle aziende con i suoi prodotti come Pages e Workplace.

Per entrare in una stanza Zoom, avrai bisogno dell’ID della stanza riunioni. Puoi anche pianificare una riunione e condividerla con altri che possono quindi aggiungerla ai loro calendari. Puoi condividere lo schermo sia su Zoom che nella stanza Messenger, ma Zoom ha più assi nella manica. Puoi co-annotare con la condivisione dello schermo in Zoom e ha anche una funzione lavagna (utile per le discussioni).

Dopo aver toccato Nuova riunione e invitato tutti tramite un collegamento o un codice, vedrai il pulsante Condividi. Puoi anche condividere file da piattaforme di archiviazione cloud popolari.

Zoom è più flessibile con opzioni come la gestione dei partecipanti, la modifica delle impostazioni della riunione in tempo reale e la funzionalità di chat. Bene, puoi anche chattare e condividere file nell’app Messenger, ma è possibile allegare solo immagini e video locali. Nessun supporto di archiviazione cloud lì.

D’altro canto, non ci sono effetti e filtri AR in Zoom. Ci vuole un approccio più professionale. Zoom consente fino a 100 partecipanti al solo piano gratuito, che è esattamente il doppio di quanto offre Messenger Rooms. Tuttavia, le videochiamate di gruppo sono limitate a 40 minuti. Messenger Rooms non ha tali restrizioni. Discuteremo più tardi i piani a pagamento.

Facebook dice che puoi usare “sfondi immersivi e illuminazione d’atmosfera” anche se non sono riuscito a trovare alcun modo per farlo. Forse in un futuro aggiornamento? Chiunque può entrare nelle stanze virtuali senza nemmeno dover scaricare nulla. Hai bisogno di un account per creare una stanza, come abbiamo visto prima. Al momento non sono ammessi più di 50 partecipanti. Penso che questo numero aumenterà presto non appena Facebook pubblicizzerà Room per webinar, contenuti live e altro ancora che possono attirare un pubblico più ampio.

3. Differenze chiave

Abbiamo visto come Messenger Rooms è più adatto per utenti occasionali con effetti e filtri AR. Zoom si concentra maggiormente sugli utenti aziendali con strumenti di collaborazione come la condivisione, la lavagna e l’integrazione dell’archiviazione cloud.

Messenger Rooms ti consente di mostrare cosa c’è sul tuo schermo durante una videochiamata di gruppo come quella mossa interessante nel tuo gioco preferito. A differenza di Messenger Rooms, Zoom non serve solo per comunicare ma anche per collaborare. Questa è una differenza fondamentale.

Un’altra differenza è il modo in cui vengono gestite le chiamate di gruppo e le chat. Puoi chattare nell’app Messenger senza creare una stanza. Rooms è una sorta di componente aggiuntivo che si basa sulla funzione di videochiamata di gruppo. Nel caso di Zoom, devi prima creare una stanza. Solo allora i membri possono prendere parte a videochiamate di gruppo e chat di gruppo. Messenger mantiene separate entrambe queste funzionalità. Sono indipendenti l’uno dall’altro, proprio come in WhatsApp, dove puoi chattare senza dover chiamare e viceversa.

4. Problemi di sicurezza e privacy

Messenger Rooms offre poco in termini di funzionalità di sicurezza. Devi creare un account Facebook che richiede la verifica, ma chiunque abbia un link può partecipare a meno che la stanza non sia bloccata dal creatore. È disponibile un’opzione per rimuovere i partecipanti esistenti o bloccarli. Facebook afferma che la società non ascolta le tue chiamate, ma non è chiaro se siano crittografate.

Zoom ha aumentato la sua sicurezza ultimamente, soprattutto dopo gli scandali di zoombombing e hacking. Alcune funzionalità aggiuntive come il codice riunione, sale d’attesa e crittografia avanzata offrono maggiore sicurezza e privacy.

5. Piattaforma e prezzi

Zoom è disponibile sul Web e su tutte le piattaforme mobili e desktop più diffuse e ha estensioni del browser per Chrome e Firefox. Poi ci sono plugin per client di posta elettronica come Outlook. L’app Messenger, di cui Rooms fa parte, è disponibile sul web e su Android e iOS. Nessun client desktop.

Facebook afferma che Messenger Rooms funzionerà presto anche con Instagram e WhatsApp. Ciò renderà più facile per le persone entrare nelle stanze virtuali e connettersi indipendentemente dall’app che stanno utilizzando. E queste sono alcune delle app più utilizzate al mondo con una base di utenti in esecuzione in miliardi. Facebook non ha condiviso una sequenza temporale per aspettarsi quei cambiamenti.

Messenger Rooms è completamente gratuito. Il piano gratuito di Zoom offre molte più funzionalità come fino a 100 partecipanti, condivisione dello schermo, lavagna e annotazioni, ma le chiamate di gruppo non possono superare i 40 minuti. Il prezzo parte da $ 14,99, più adatto a team e utenti aziendali senza limiti di minuti di chiamata.

Conclusione

Facebook Messenger Rooms è più adatto per uso personale in cui ti piace connetterti con amici e familiari. Zoom è più adatto per tenere riunioni di gruppo o anche webinar pubblici, grazie all’elevato numero di partecipanti che supporta e al sistema di invito basato sul codice che segue.

Messenger Rooms di Facebook con l’integrazione di WhatsApp e Instagram all’orizzonte, potrebbe diventare il vincitore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *