Vai al contenuto
Home » Guide Android » Come sbloccare bootloader Samsung Galaxy S24, S24+ e S24 Ultra

Come sbloccare bootloader Samsung Galaxy S24, S24+ e S24 Ultra

    sbloccare bootloader Samsung Galaxy S24

    Sbloccare Bootloader Samsung Galaxy S24: Trasforma il Tuo Smartphone in una Potenza Senza Confini con la Nostra Guida Esperta e Consigli Pratici! Il rilascio della nuova ammiraglia di Samsung, la serie Galaxy S24, ha segnato un’evoluzione significativa rispetto alla precedente serie S23. Questi dispositivi, realizzati con un corpo in titanio e alimentati dal potente processore Snapdragon di terza generazione, si distinguono particolarmente per l’introduzione dell’avanzata tecnologia Galaxy Ai. Tale innovazione offre un’interfaccia utente straordinaria che facilita notevolmente l’interazione quotidiana con il dispositivo.

    La serie Galaxy S24 si caratterizza per l’ampio ventaglio di funzionalità Ai, concepite per migliorare l’esperienza utente in diversi contesti di utilizzo. Nonostante le numerose innovazioni, Samsung ha mantenuto la possibilità di sbloccare il bootloader mediante una procedura semplice e accessibile. Il bootloader, componente essenziale che si attiva all’accensione del dispositivo, ha il compito di determinare se avviare il sistema operativo o il recovery mode, contenendo tutti i file necessari per l’operazione di sblocco.

    Per gli utenti interessati a personalizzare ulteriormente il proprio dispositivo attraverso lo sblocco del bootloader e il root della serie Galaxy S24, Galaxy S24+ e Galaxy S24 Ultra, questa guida offre un percorso dettagliato. Sbloccare bootloader Samsung Galaxy S24, S24+ e S24 Ultra consente di installare recovery personalizzati, firmware su misura e molto altro, espandendo le possibilità di personalizzazione del dispositivo. Vediamo come procedere.

    Cos’è lo Sblocco del Bootloader?

    Un bootloader rappresenta il programma iniziale che si avvia durante il processo di accensione di un sistema operativo. Questo elemento cruciale ha il compito di inizializzare e verificare i componenti hardware, oltre a caricare il software applicativo o il sistema operativo stesso. Procedere con lo sblocco del bootloader su un dispositivo Galaxy consente di scaricare e installare software personalizzato, come ad esempio l’installazione di una ROM personalizzata, il root del dispositivo, l’installazione di firmware aggiuntivi e molto altro.

    D’altro canto, il bootloader su uno smartphone è generalmente inattivo a causa di misure di sicurezza e restrizioni legate alla privacy. Tuttavia, è ben noto che il sistema operativo Android, essendo una piattaforma open-source, offre la libertà di eseguire diverse operazioni, inclusi il root del dispositivo o lo sblocco del bootloader. Una volta che si riesce a sbloccare il bootloader del proprio smartphone, si ha la possibilità di personalizzare l’esperienza d’uso e accedere a funzionalità aggiuntive.

    Inoltre, dopo lo sblocco del bootloader, si può accedere a file di recupero personalizzati, software di terze parti, firmware personalizzati, root e molto altro. Pertanto, sia che si desideri eseguire il root del proprio dispositivo sia che si voglia flashare file personalizzati, risulta essenziale procedere con lo sblocco del bootloader.

    Vantaggi dello Sblocco del Bootloader

    1. Scaricare e Installare il Recupero Personalizzato (TWRP).
    2. Installare Diversi Livelli di Accesso Root.
    3. Accesso a ROM Personalizzate.
    4. Accesso a Applicazioni o Software di Terze Parti.

    Svantaggi dello Sblocco del Bootloader

    Lo sblocco del bootloader può comportare alcuni rischi e svantaggi:

    1. Annullamento della Garanzia: se applicabile, lo sblocco potrebbe invalidare la garanzia del telefono.
    2. Perdita Completa dei Dati: si verificherà una cancellazione totale dei dati presenti sul dispositivo.
    3. Impatto sulla Sicurezza: questa operazione può compromettere la sicurezza dello smartphone.
    4. Impatto sulle Prestazioni: le prestazioni del dispositivo potrebbero essere influenzate negativamente.
    5. Privacy a Rischio: la privacy dell’utente potrebbe essere compromessa.

    Eseguire lo sblocco del bootloader su un Samsung Galaxy S24 richiede di seguire attentamente le istruzioni specifiche per questo modello, assicurandosi di comprendere pienamente i vantaggi e i rischi associati a tale processo.

    Come sbloccare bootloader Samsung Galaxy S24, S24+ e S24 Ultra

    Liberare il pieno potenziale del sistema operativo Android attraverso lo sblocco del bootloader e il rooting del vostro Samsung Galaxy S24, S24+ e S24 Ultra rappresenta la chiave per accedere a un universo di personalizzazioni avanzate. Questo processo apre le porte a una vasta gamma di software dedicati agli utenti con permessi di root, come il Xposed Framework, i Magisk Modules e i temi Substratum, potenziando così le capacità del dispositivo.

    È importante sottolineare che intervenire sul bootloader e effettuare il root del dispositivo comporta delle considerazioni e dei rischi specifici. È fondamentale procedere con cautela per garantire un’esperienza fluida e preservare la sicurezza del vostro smartphone Samsung Galaxy S24.

    Attenzione: Seguendo questa guida per sbloccare il bootloader e ottenere i permessi di root, siete gli unici responsabili di eventuali danni o malfunzionamenti che possono verificarsi al vostro dispositivo. Procedete a vostro rischio.

    Passaggi per Sbloccare Bootloader Samsung Galaxy S24, S24+ e S24 Ultra

    Prima di iniziare, è essenziale soddisfare alcuni prerequisiti:

    Pre-Requisiti:

    Procediamo ora con i passaggi dettagliati:

    1. Abilitare l’Opzione Sviluppatore
      • Andate nelle Impostazioni del vostro dispositivo Galaxy.
      • Selezionate Informazioni sul software.
      • Toccate 7 volte il Numero di Build per abilitare l’opzione Sviluppatore.
      • Un messaggio confermerà che ora avete accesso alle opzioni per sviluppatori.
    2. Abilitare il Debug USB e lo Sblocco OEM
      • Tornate nelle Impostazioni, scorrete verso il basso e accedete alle opzioni Sviluppatore.
      • Attivate lo sblocco OEM e confermate inserendo il PIN del dispositivo.
      • Abilitate anche il Debug USB e confermate la vostra scelta.
    3. Avviare il Samsung Galaxy S24 in Modalità Download
      • Spegnere il dispositivo e tenere premuti contemporaneamente i tasti Volume Su + Volume Giù.
      • Collegare il telefono al PC Windows tramite cavo USB. Utilizzate preferibilmente il cavo originale Samsung.
      • Rilasciate i tasti quando compare un messaggio di avviso e poi premete Volume Su per accedere alla Modalità Download.
    4. Procedere con lo Sblocco del Bootloader
      • Nella Modalità Download, tenere premuto il tasto Volume Su per qualche secondo per accedere alla Modalità Sblocco.
      • Confermate la vostra scelta di procedere con lo sblocco, consapevoli che questo cancellerà tutti i dati sul dispositivo.
      • Dopo la conferma, il telefono si avvierà automaticamente con il bootloader sbloccato.
    5. Superare il Controllo del Vault Keeper
      • Informate Vault Keeper dello sblocco del bootloader accedendo nuovamente alle opzioni Sviluppatore.
      • Verificate che lo sblocco OEM sia ancora attivo.

    Congratulazioni, avete completato lo sblocco del bootloader sui vostri Samsung Galaxy S24, S24+ e S24 Ultra. Questo vi permette ora di procedere con il rooting del dispositivo, sbloccando ulteriori possibilità di personalizzazione e ottimizzazione.

    Come eseguire il root Samsung Galaxy S24, S24+ e S24 Ultra

    Prima di procedere con il rooting dei dispositivi Samsung Galaxy S24, S24+ e S24 Ultra mediante Magisk Patched AP, è imperativo sbloccare il bootloader. Tale operazione è fondamentale poiché senza lo sblocco del bootloader, il processo di rooting non può essere avviato. È importante sottolineare che sbloccare il bootloader e installare il root possono invalidare la garanzia del dispositivo, se presente. Inoltre, lo sblocco del bootloader comporterà l’eliminazione dei dati interni del telefono. Pertanto, è essenziale effettuare un backup completo dei dati prima di procedere con lo sblocco.

    Passaggi per il Root Samsung Galaxy S24, S24+ e S24 Ultra

    Prima di immergerti nei passaggi specifici per il rooting della serie Samsung Galaxy S24, ecco alcune premesse necessarie.

    Prerequisiti:

    1. Assicurati che il tuo dispositivo Galaxy S24 abbia almeno il 50% di carica.
    2. È necessario disporre di un PC/Laptop Windows e di un cavo USB.
    3. Effettua un backup completo dei dati Android del tuo dispositivo Galaxy S24. Vedi sopra.
    4. Assicurati che le opzioni Debug USB e Sblocco OEM siano attivate. Vedi sopra.

    Procediamo ora con i passaggi dettagliati per ottenere i permessi di root sui dispositivi Samsung Galaxy S24, Galaxy S24+ e Galaxy S24 Ultra.

    Passo 1: Scarica il Firmware Stock per Galaxy S24/S24 Plus/S24 Ultra

    • Inizia scaricando lo strumento Frija e estrai il file in una posizione sicura sul tuo PC.
    • Avvia lo strumento, inserisci il Numero di Modello del tuo dispositivo e il Codice CSC, poi clicca su “Verifica Aggiornamento” per ottenere il firmware Android più recente.
    • Clicca su “Scarica”, seleziona la directory di destinazione e avvia il download. Una volta terminato, il firmware verrà decifrato.
    • Naviga nella cartella di download e estrai i file del firmware, ottenendo così i file AP, BL, CP, CSC e Home CSC.

    Passo 2: Patch del File AP di Galaxy S24 con Magisk

    • Vai alla cartella dove hai estratto i file del firmware e trasferisci i file TAR AP sul tuo dispositivo.
    • Scarica e installa l’ultima versione dell’app Magisk, avviala e seleziona l’opzione di patch del file.
    • Scegli “Seleziona e Patcha un File”, trova il file TAR AP e avvia il processo di patch. Alla fine, otterrai un file “magisk_patched_(numero_random).tar” nella cartella Download.

    Passo 3: Trasferisci il File AP Patchato sul PC

    • Scarica Android SDK Platform Tools, estraili in una posizione sicura e usa il CMD per trasferire il file AP patchato sul tuo PC mediante un comando adb.

    Passo 4: Avvio del Galaxy S24 in Modalità Download

    • Spegni il dispositivo e avvialo in modalità download usando una combinazione di tasti Volume Su + Volume Giù, collegandolo al PC via USB.

    Passo 5: Scarica e Installa lo Strumento Odin

    • Scarica Odin, estrailo e avvia l’applicazione preparandoti per il processo di flashing.

    Passo 6: Flash del File AP Patchato tramite Odin e Rooting

    • Avvia Odin, carica i file necessari (BL, AP patchato, CP, CSC) e inizia il processo di flashing. Al termine, il dispositivo si riavvierà e il sistema operativo verrà avviato normalmente.

    Concludendo, avrai sbloccato il bootloader e ottenuto l’accesso root sul tuo Samsung Galaxy S24, S24+ o S24 Ultra seguendo questi passaggi con attenzione. Per ulteriori assistenza o domande, non esitare a contattarci nella sezione commenti.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *