Come hackerare uno smartphone e come difendersi

By | Novembre 18, 2021
hackerare uno smartphone

Usi il Wi-Fi quando vai per locali? Si. Allora sei il bersaglio preferito dagli hacker, vediamo allora come proteggerti. Sei uno di quelli sempre connessi, d’altronde Internet gratuito nella maggior parte dei ristoranti, hotel, aeroporti e caffetterie. Ma, solo perché è disponibile e gratuito non significa che devi utilizzarlo per forza. Almeno non senza precauzioni. Vediamo allora come hackerare uno smartphone e come difendersi da un hacker.


Come hackerare uno smartphone?

Hackerare lo smartphone di qualcuno non è poi così difficile come potresti pensare. Non c’è bisogno di essere un hacker esperto, rinchiuso nello scantinato di un seminterrato. Al giorno d’oggi, il software gratuito disponibile online automatizza la maggior parte del lavoro.

E mentre potresti pensare “Non sono certamente io il loro bersaglio”, gli hacker ti hanno già preso di mira. Poiché l’hacking non è più particolarmente difficile o dispendioso in termini di tempo e lavoro, rubare le nostre informazioni dai nostri smartphone è diventato molto redditizio.


Anche se non hai le coordinate bancarie salvate sullo smartphone, i tuoi dati di navigazione possono essere molto preziosi per molti. Allora, come hackerare uno smartphone?

Esistono molti modi in cui gli hacker possono infiltrarsi sul tuo telefono e rubare i tuoi dati sensibili.

L’attacco Man in the Middle: cos’è e come funziona


Forse il modo più semplice per i criminali informatici di intercettare i tuoi dati è tramite una connessione Internet non protetta. Ad esempio, quel WiFi gratuito a cui ti connetti spesso.

Un attacco Man-in-the-Middle si verifica quando un hacker utilizza un computer o uno smartphone per hackerare un modem, per sostituirlo. Se ci riescono, possono reindirizzare il tuo traffico Internet sul loro dispositivo e rubare tutti i tuoi dati. Possono anche mostrarti delle informazioni che non si trovano sul sito web che stai visitando, ma su un sito trappola.

Quello che potrebbe sembrare uno scherzo innocuo può essere utilizzato dagli hacker per rubare password e dati bancari.


Inoltre, possono vedere tutto quello che stai facendo e possibilmente rubare informazioni sensibili da utilizzare contro di te.

Un luogo in cui non ti aspetti essere hackerato è casa tua. Dopotutto, la tua rete WiFi è protetta da password. Ma gli hacker hanno molti modi per superare tali difese.

Uno di questi metodi è usare un attacco di forza bruta: significa che un software specializzato provi innumerevoli combinazioni di password finché non trova quella giusta.

Per proteggersi da ciò, la password deve essere molto lunga, piena di caratteri speciali e modificata frequentemente. In caso contrario, potresti facilmente essere vittima di questo tipo di attacco. Come cambiare password WiFi e mettersi al sicuro

Un altro modo in cui gli hacker possono ottenere la tua password è utilizzare l’ingegneria sociale. Un perpetratore indaga prima sulla vittima designata per raccogliere le informazioni di base necessarie, come potenziali punti di ingresso e protocolli di sicurezza deboli, necessari per procedere con l’attacco.

Quindi, l’aggressore si muove per guadagnare la fiducia della vittima e fornire stimoli per azioni successive che infrangono le pratiche di sicurezza, come rivelare informazioni sensibili o concedere l’accesso a risorse critiche.

Come proteggersi allora?

Non è necessario rinunciare al WiFi se ti trovi al ristorante o al bar o smettere di usare la tecnologia quando si tratta di informazioni finanziarie. Ci sono alcune semplici misure di sicurezza che puoi utilizzare per essere al sicuro online.

Ecco come proteggere i tuoi dispositivi durante l’utilizzo di una rete aperta.

1. Disabilita la connessione WiFi automatica

Se il tuo dispositivo si connette automaticamente a qualsiasi rete aperta nella zona in cui ti trovi, devi disabilitarlo immediatamente. Se non lo fai, il tuo smartphone potrebbe connettersi a una rete casuale quando ti trovi per strada senza accorgertene.

2. Usa una VPN

Una delle cose più semplici che potresti fare è installare una VPN e usarla il più spesso possibile. Ciò è particolarmente importante quando si utilizza una rete aperta; se il router non sta crittografando correttamente i tuoi dati, la tua VPN lo farà per te.

Per non parlare del fatto che le VPN offrono anche un “kill switch” che ti disconnette da Internet se la tua app VPN si blocca. Ciò garantisce che tu non navighi mai senza protezione.

L’unica cosa che devi fare è prendere l’abitudine di attivare la tua VPN prima di connetterti a Internet.

3. Attieniti ai siti Web HTTPS

Se ti ritrovi a dover utilizzare il Wi-Fi pubblico ma non hai accesso a una VPN, è meglio attenersi ai siti Web HTTPS. Quei siti web crittografano strettamente il traffico. Questa tecnologia rende i dati molto più difficili da dirottare per un hacker.

Per assicurarti di utilizzare sempre siti Web sicuri, tieni d’occhio le “s” aggiuntive nell’URL o il simbolo del lucchetto che la maggior parte dei browser mostra. Ma se vuoi che tutto sia automatizzato, ci sono estensioni del browser che ti avvisano prima di entrare in un sito web non protetto. Anche Chrome lo fa automaticamente.

Se accedi a un sito Web non protetto, non scaricare nulla, non inserire password o informazioni private.

4. Usa software antivirus

Se non sei molto esperto di tecnologia e pensi di poter essere preda di queste truffe o scaricare qualcosa di dannoso, procurati un antivirus per il tuo smartphoneIl software antivirus può rilevare attacchi e malware in arrivo e intercettarli per te. Ti invia anche un avviso, comunicandoti che quello che stai facendo non è sicuro.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *