Aiuto questa copia di Windows non è autentica

By | Aprile 28, 2022
questa copia di windows non è autentica

Tra i tanti messaggi di errore che restituisce il sistema operativo Microsoft, uno di questi è particolarmente fastidioso. Trovare il messaggio “Questa copia di Windows non è autentica” infatti non è così raro ma porta con sé alcuni problemi che possono disturbare il nostro lavoro, soprattutto se si trascorre molto tempo davanti al PC. Ma attenzione, questo non significa che la tua copia di Windows non sia originale: quando acquisti un computer assemblato o un portatile nel 99% dei casi la licenza di Windows è originale. Proprio per questo oggi lavoreremo su questo fronte e vi spiegheremo cosa fare se Microsoft vi mostra il messaggio di errore: Questa copia di Windows non è autentica, anche se in realtà ha tutti i requisiti per essere autentica. Non devi far altro che sederti comodo, al resto pensiamo noi.


Leggi anche: Risolvere problemi audio Windows 10

Questa copia di Windows non è autentica, informazioni preliminari

Quando sul tuo PC compare il messaggio “Copia di Windows non autentica” le modifiche che noterai sono pochissime. Oltre alla scritta sullo sfondo, è molto probabile che lo schermo diventi nero ma, a prima vista, queste sono le uniche cose che si notano. Se così fosse, non ci sarebbe alcun motivo per provare a risolvere questo problema ma, se guardi più in profondità, noterai che ci sono funzionalità limitate e possono creare problemi durante l’uso del tuo computer. Innanzitutto, per quanto riguarda gli aggiornamenti, la maggior parte sono bloccati e non potrai più scaricare nuove funzionalità nei pacchetti di Windows Update.

Gli aggiornamenti critici e le patch di sicurezza rimangono attivi ma ciò non garantisce più il pieno supporto per i programmi e le applicazioni che utilizzi quotidianamente. Alcuni utenti poi, soprattutto con un portatile, si sono lamentati di drastici cali di autonomia. Non c’è nulla di acclamato su questo fronte ma sembra chiaro che Microsoft voglia giustamente spingere gli utenti ad attivare Windows acquistando una licenza.

Windows non autentico come risolvere

Poiché questo problema si verifica anche se il sistema operativo all’interno del tuo PC è originale, è fondamentale capire cosa fare quando Microsoft ci informa che questa copia di Windows non è autentica. Fortunatamente per te, ci sono diversi metodi per risolvere questo problema. Alcuni sono semplici, altri un po’ più complicati per chi non ha familiarità con alcuni aspetti informatici ma non preoccuparti: basta seguire attentamente le nostre istruzioni per risolvere questo strano errore.

Strumento diagnostico Microsoft Genuine Advantage

Prima di mettere le mani su comandi che possono sembrare strani o complicati da usare, c’è una cosa che puoi fare per provare a risolvere il problema se la tua copia di Windows non autentica. Il primo passo che dovrai compiere è scaricare Microsoft Genuine Advantage Diagnostic Tool, uno strumento che analizza e risolve i problemi relativi alla licenza di Windows in modo completamente automatico. Una volta scaricato ed eseguito il programma, vi troverete davanti ad un’interfaccia abbastanza intuitiva che vi darà accesso a tutte le informazioni del vostro sistema operativo.

Nel nostro caso, il nostro sistema operativo è autentico e attivato. Per provare invece a risolvere il tuo problema, ti basterà premere sul pulsante “Risolvi” che trovi in ​​basso a sinistra. Questo strumento, infatti, analizza in autonomia le possibili soluzioni e se ne trova una adatta al tuo caso te la propone in automatico. Niente da fare invece se il pulsante “Risolvi” rimane grigio: in questo caso, infatti, il tool non può fare nulla per te e dovrai proseguire con le soluzioni che seguitano.


Leggi anche: Come scaricare iCloud per Windows

Comando RSOP

Se il metodo precedente non ha funzionato è possibile utilizzare il comando RSOP, che significa Set di criteri risultante Windows per tentare di risolvere il problema. Premere i pulsanti Windows + R per aprire la finestra di esecuzione e qui digitare rsop.msc quindi premere invio. Nella finestra che si apre, fai clic su “Impostazioni di Windows” quindi passa a “Impostazioni di sicurezza” e fai clic su “Servizi di sistema”. Ora cerca la voce “Plug and Play”, fai doppio clic con il pulsante sinistro e cambia la modalità di avvio in automatico. Non devi far altro che premere nuovamente i pulsanti Windows+R, digitare il comando gpupdate/force e riavviare il computer.

Estendi il periodo di prova di 30 giorni tramite il comando SLMGR-REARM

SLMGR è uno strumento che permette di gestire le licenze software Microsoft e può essere un prezioso alleato se Windows non è autentico. Tramite il comando REARM, infatti, potrai estendere il periodo di prova di 30 giorni, avendo il tempo di studiare una soluzione più adatta o di acquistare una nuova licenza per il sistema operativo. Apri il prompt dei comandi digitando cmd nella casella di ricerca di Windows. Assicurati di premere il pulsante destro e selezionare “Esegui come amministratore”. Ora, nella finestra che si è appena aperta, digita “SLMGR /REARM” e premi invio. Non dimenticare di riavviare il PC per rendere effettive le modifiche.

Elimina l’aggiornamento KB971033

Sappiamo bene, Microsoft non è mai stata molto brava a gestire gli aggiornamenti di Windows che, più di una volta, hanno dato problemi agli utenti. Sembra infatti che proprio il pacchetto KB971033 abbia creato questo tipo di problemi. Fortunatamente anche il sistema di aggiornamento è molto flessibile e non crea problemi quando si cerca di capire cosa è stato installato. Apri il pannello di controllo e naviga nella sezione Windows Update dove dovrai andare alla sezione dedicata agli aggiornamenti installati.

Se noti il ​​famigerato aggiornamento KB971033, disinstallarlo è piuttosto semplice. Clicca su “Disinstalla aggiornamenti” nella parte superiore della pagina e nella finestra successiva completa l’operazione scegliendo il pacchetto corretto. Per non ricevere più l’aggiornamento è necessario sospendere gli aggiornamenti automatici. Sempre nelle “Impostazioni aggiornamento di Windows” fai clic su “Opzioni avanzate” e fai scorrere l’interruttore accanto a “Sospendi aggiornamenti”.

Leggi anche: Come trovare Product Key Windows 10

Acquista una licenza di Windows

Nel caso in cui nessuna delle procedure da noi analizzate abbia avuto gli effetti sperati, è molto probabile che, purtroppo per te, sul tuo PC non sia installata una copia autentica del sistema operativo Microsoft. Rispetto al passato acquistare una licenza Windows è diventato estremamente facile ed economico, soprattutto se si punta a quelle digitali. In questo modo potrete risolvere per sempre il problema copia Windows non autentica senza impazzire o dover portare il PC in assistenza per provare strane alternative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.