Microsoft Teams vs Zoom

Microsoft Teams vs Zoom: qual è il migliore?

Con così tanti strumenti software per videochiamate ora disponibili, due app sono emerse come leader del gruppo: Microsoft Teams e Zoom. Sia che tu voglia organizzare un incontro di lavoro con colleghi o una festa online con amici e familiari, ti aiuteremo a decidere quale strumento di videoconferenza scegliere esaminando le differenze tra loro. Discuteremo della facilità d’uso e dei prezzi e confronteremo le funzionalità offerte da Microsoft Teams con Zoom


Chi sono i tuoi utenti?

Il primo passo è considerare il tuo pubblico. Se il tuo obiettivo principale è ospitare riunioni di lavoro tra colleghi di un’organizzazione o azienda che già utilizza prodotti Microsoft, in particolare Office365, la scelta più ovvia per le videochiamate è Microsoft Teams.

Ti consigliamo di usare Teams anche per qualcosa di più della semplice videoconferenza. Simile a Slack, Teams è una soluzione di collaborazione e comunicazione all-in-one che si integra perfettamente con altre app di Office365 come Outlook, OneDrive e Sharepoint.

Se, tuttavia, utilizzi Teams al lavoro e il tuo datore di lavoro disapprova l’utilizzo di software di lavoro per uso personale, potresti voler utilizzare Zoom per riunioni con amici e familiari. Si può sempre creare un account personale indipendente di Microsoft, ma il passaggio da un profilo di Microsoft può essere ingombrante e scomodo. L’utilizzo di uno strumento di videoconferenza diverso per uso personale risolve il problema.


Anche se usi Teams al lavoro, potresti comunque voler usare Zoom per riunioni con persone esterne alla tua organizzazione. Le persone amano restare fedeli a ciò che sanno e molte più persone hanno esperienza nell’uso di Zoom rispetto a Teams.

Una nota sulla facilità di installazione: sia Teams che Zoom offrono agli utenti la possibilità di partecipare tramite browser anziché scaricare il client desktop. 

Zoom offre ai partecipanti alla riunione modi simili per partecipare.


La partecipazione tramite browser è il metodo più semplice in entrambe le app, sebbene alcune funzionalità potrebbero non essere disponibili.

Quanto costa?

Entrambi Teams e Zoom hanno versioni gratuite ea pagamento. Microsoft offre una serie di diversi livelli di prezzo per Teams, alcuni dei quali hanno diversi gradi di accesso ad altre app di Office365.

La versione gratuita di Teams attualmente consente fino a 300 partecipanti alla riunione e una durata massima della riunione di 60 minuti.


La versione gratuita di Zoom consente fino a 100 partecipanti e le riunioni possono durare fino a 40 minuti.

Il più economico dei piani a pagamento di Teams è di $ 5 al mese e viene fornito con altre applicazioni Office365, mentre il piano Zoom a pagamento più economico ti costerà più del doppio. 

Come si confrontano le caratteristiche?

Com’era prevedibile, le videochiamate in Teams e Zoom hanno molte delle stesse funzionalità. Qualunque app utilizzi, saranno incluse le seguenti funzionalità:


  • Pianificazione delle riunioni
  • Condivisione dello schermo
  • Condivisione di file
  • Chiacchierare
  • Sfondi virtuali

Detto questo, un confronto tra Microsoft Teams e Zoom non è certamente da mele a mele. Teams è uno strumento di produttività olistico e si integra con molte altre applicazioni di Office365. 

Il client desktop di Zoom per le videoconferenze non ha le stesse funzionalità di Teams, ma Zoom offre un’app separata chiamata Zoom Chat che imita alcune funzionalità trovate in Teams. Con Zoom Chat, avrai accesso a risorse come canali di gruppo, indicatori di stato / presenza, notifiche personalizzabili e funzionalità di ricerca. 

Attenzione, però, gli inviti alle riunioni Zoom non indirizzano gli utenti a scaricare l’app Zoom Chat, quindi è improbabile che molti utenti sappiano che esiste.


Sicurezza

Dopo alcuni importanti problemi di sicurezza nel primo e nel secondo trimestre del 2020 (ricordate Zoombombing?), Zoom ha apportato alcune modifiche alle proprie misure di sicurezza. Per le riunioni più sicure su Zoom, è necessario abilitare la sala d’attesa e l’ID per riunione. 

Per quanto riguarda la sicurezza su Teams, Microsoft afferma: “Teams applica l’autenticazione a due fattori a livello di team e dell’organizzazione, Single Sign-On tramite Active Directory e crittografia dei dati in transito e inattivi”. 

In ogni caso, Microsoft e Zoom hanno adottato misure per migliorare la sicurezza delle riunioni sulle loro piattaforme e puoi fidarti di entrambe le app.

Interfaccia utente 

I nuovi utenti potrebbero trovare Teams più complicato da usare rispetto a Zoom poiché fa parte dell’universo molto più ampio di strumenti di produttività, collaborazione e comunicazione di Microsoft. C’è una curva di apprendimento iniziale a causa dei molti modi in cui Teams si integra con altre app di Office. 

Detto questo, le integrazioni sono intuitive e la loro utilità supera l’apprendimento richiesto. Inoltre, i controlli della videoconferenza di Teams sono semplici.

I controlli della videoconferenza Zoom sono altrettanto semplici e intuitivi. 

È un problema tra Zoom e Microsoft Teams quando si tratta di facilità d’uso e UX.

Sembra buono

Zoom ha una caratteristica popolare che manca a Microsoft Teams chiamata Ritocca il mio aspetto. Agisce uniformando il tono della pelle e le rughe e rimuove le occhiaie. 

Puoi trovare questa funzione in Video in Impostazioni nell’app Zoom.

Non troverai questa funzionalità in Teams, quindi se è importante per te, usa Zoom.

Chat

Se stai usando il desktop Zoom o i client web, le chat di Zoom possono perdersi nella riproduzione casuale. Il pannello della chat spesso si nasconde dietro altre finestre aperte e la mancanza di controlli di formattazione è evidente. 

La chat di teams, d’altra parte, fornisce le opzioni di formattazione del testo standard, insieme a emoji, adesivi e gif.

Audio per telefono

Chiunque può partecipare a una riunione di Teams o Zoom tramite telefono. Entrambe le app possono fornire numeri di chiamata in ingresso e Teams può persino effettuare chiamate in uscita. Quando si partecipa a una riunione di Teams, è possibile scegliere di fare in modo che Teams chiami il telefono per connettersi all’audio della riunione.

Una volta in una riunione, l’organizzatore della riunione può fare in modo che i team chiamino direttamente un numero di telefono. 

Questa funzione di chiamata in uscita è particolarmente utile con persone non tecniche (ti sto guardando, papà). 

Stanze di gruppo

Fino a poco tempo fa, se avevi bisogno di stanze per sottogruppi di lavoro, Zoom era il chiaro vincitore. Teams non offre stanze per sottogruppi di lavoro fino a dicembre 2020 e sono ancora in svantaggio quando si tratta di gestione delle stanze per sottogruppi di lavoro.

Al contrario, Zoom consente di assegnare i partecipanti alle stanze per sottogruppi di lavoro prima dell’inizio della riunione e di chiudere automaticamente le stanze dopo una durata predeterminata. Inoltre, gli host e i co-host Zoom possono entrare e uscire dalle stanze per sottogruppi di lavoro a piacimento.

Le stanze per sottogruppi di lavoro dei team attualmente non offrono nessuna di queste funzionalità, ma è probabile che le vedremo lungo la strada.

Raccomandazione: considera sia Microsoft Teams che Zoom

Come puoi vedere, Microsoft Teams e Zoom possono essere utili in diverse situazioni. In generale, se sei già immerso nell’universo Microsoft, resta con Teams. Se sei più interessato alla facilità d’uso o ai controlli della sala riunioni, allora vai con Zoom. In definitiva, se nessuno dei due ti piace, forse è il momento di dare un’occhiata a Google Meet!

Leave a Reply