Chrome non si apre su Windows 11, come risolvere

Chrome non si apre su PC

Chrome non si apre su Windows 11, come risolvere

I 7 migliori modi per risolvere quando Chrome non si apre su Windows 11. Non è un segreto che l’utilizzo di Chrome su Windows 11 sia tutt’altro che un’esperienza fluida. Anche dopo aver attraversato il faticoso processo di cambio del browser predefinito su Windows 11, non c’è alcuna garanzia di una navigazione fluida in seguito. Gli utenti di Windows 11 spesso non riescono ad aprire affatto il browser Chrome.


Chrome non si apre su Windows 11, sette soluzioni

Sebbene il motivo alla base di questo problema possa variare da problemi di compatibilità a file danneggiati, le soluzioni in questa guida sono garantite per risolvere il problema di Chrome che non si apre su Windows 11. Quindi, diamo un’occhiata.

1. Riavvia il tuo PC

Innanzitutto, puoi iniziare riavviando il PC. Se il problema di Chrome che non si apre è dovuto a un programma o a un processo in esecuzione in background, il riavvio del PC dovrebbe risolvere il problema.

2. Esegui lo strumento di risoluzione dei problemi di compatibilità

I problemi di compatibilità possono spesso impedire l’avvio di app e programmi su Windows 11. In tali occasioni, Windows 11 dispone di uno strumento di risoluzione dei problemi di compatibilità in grado di rilevare e risolvere tali problemi in modo indipendente. Ecco come usarlo.

  1. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull’icona di Chrome e selezionare Proprietà.
  2. Nella finestra Proprietà, passare alla scheda Compatibilità e fare clic su Esegui risoluzione dei problemi di compatibilità.

Da lì, segui le istruzioni sullo schermo per completare la risoluzione dei problemi. Dopo averlo finito, vai avanti e vedi se riesci ad aprire Chrome.

3. Elimina profilo utente

Potrebbe essere che il profilo utente di Chrome sia corrotto. Quando ciò accade, Windows potrebbe non riuscire a caricare il programma stesso. Per risolvere il problema, puoi provare a eliminare la cartella che contiene i dati del tuo profilo. Ecco come.

  1. Premere il tasto Windows + R per avviare la finestra di dialogo Esegui.
  2. Nella casella di testo, incolla il comando indicato di seguito e premi Invio: %USERPROFILE%\AppData\Local\Google\Chrome\User Data
  3. Nella finestra seguente, cerca la cartella Predefinita e crea una copia di quella cartella sul desktop per scopi di backup.
  4. Quindi, elimina la cartella predefinita.

Una volta eliminato, vai avanti e verifica se Chrome funziona correttamente.


4. Disabilita l’antivirus

A volte, gli antivirus possono essere troppo cauti e finire per bloccare Chrome. Molte persone hanno segnalato il successo nel risolvere il problema disabilitando l’antivirus sul proprio PC. Puoi anche fare un tentativo. Se funziona, devi scavare nel programma antivirus e autorizzare Google Chrome da lì.

5. Svuota DNS

La cache DNS contiene informazioni sulle visite recenti a siti Web e altri domini Internet. Sebbene questi dati abbiano lo scopo di aiutare, possono anche essere danneggiati se inseriti da nomi di dominio o indirizzi IP non autorizzati. Puoi eliminare la cache DNS esistente in pochi semplici passaggi per risolverlo.

  1. Premere il tasto Windows + X e selezionare Terminale Windows (amministratore) dal menu.
  2. Nella console, digita il comando indicato di seguito e premi Invio: ipconfig /flushdns

Una volta terminato il processo, vedrai un messaggio che dice “Svuotato con successo la cache del risolutore DNS”.

6. Ripristina le impostazioni di rete

Se i problemi persistono anche dopo aver svuotato la cache DNS, puoi andare avanti e provare a ripristinare le impostazioni di rete su Windows 11. Questo dovrebbe reinstallare tutte le schede di rete sul tuo PC e impostare altre impostazioni di rete sul loro valore predefinito. Ecco come farlo.

  1. Premere il tasto Windows + I per avviare Impostazioni.
  2. Passa alla scheda Rete e Internet a sinistra e fai clic su Impostazioni di rete avanzate.
  3. In Altre impostazioni, seleziona l’opzione Ripristino della rete.
  4. Infine, fai clic sul pulsante Ripristina ora per ripristinare le impostazioni di rete.

7. Reinstalla Chrome

Se non funziona, potresti dover disinstallare Chrome e installarlo di nuovo. In questo modo, puoi eliminare i vecchi dati associati a Chrome e ricominciare da capo. Inoltre, aggiornerai anche Chrome nel processo. Se decidi di utilizzare questa opzione, assicurati che tutti i tuoi dati essenziali siano sincronizzati in anticipo con il tuo account Google.

  1. Premere il tasto Windows + I per avviare l’app Impostazioni. Utilizzare il riquadro di sinistra per accedere alla scheda App e fare clic su App e funzionalità.
  2. Scorri verso il basso per trovare Google Chrome. Fare clic sul menu a tre punti e selezionare l’opzione Disinstalla.

Riavvia il PC e installa nuovamente Google Chrome.


Apri per la navigazione

Nonostante i suoi problemi, Chrome rimane il browser preferito su ogni piattaforma. Sebbene tali problemi possano verificarsi spesso, nulla può essere risolto con le soluzioni di cui sopra.

Lascia un commento