Windows 7: ecco un trucco per continuare a ricevere aggiornamenti di sicurezza

Windows 7: ecco un trucco per continuare a ricevere aggiornamenti di sicurezza

Windows 7: ecco un trucco per continuare a ricevere aggiornamenti di sicurezza

Microsoft ha terminato ufficialmente il supporto per Windows 7 il 14 gennaio. Tuttavia, forse vuoi ancora usarlo. In questo caso, ti spiegheremo come continuare a ricevere almeno gli aggiornamenti di sicurezza.


A partire dal 14 gennaio, gli utenti di Windows 7 non beneficiano più del supporto gratuito e dell’accesso agli aggiornamenti di sicurezza. Tuttavia, le aziende hanno la possibilità di acquistare gli aggiornamenti di sicurezza estesa (ESU) dopo il periodo di supporto ufficiale. Se vuoi ancora utilizzare Windows 7, ecco un trucco sviluppato da “abbodi1406” sul forum “My Digital Life” ( MDL ). Questa mod permette di ingannare Microsoft eludendo le verifiche di ammissibilità ESU.

Windows 7 è morto: come migrare gratuitamente a Windows 10?

Attenzione: questo hack è uno strumento di terze parti e non è ufficialmente approvato da Microsoft. L’uso di questo hack è a tuo rischio e pericolo. Non siamo responsabili per eventuali perdite di dati o altri danni che possono verificarsi durante il download e l’installazione. Ricorda di eseguire prima il backup dei dati.

Come ottenere l’idoneità per ESU?

Innanzitutto, assicurati che il tuo sistema sia aggiornato tramite Windows Update. Gli aggiornamenti KB4490628 , KB4474419 e KB4536952 devono essere installati. Altrimenti, è possibile installarli manualmente tramite il servizio Microsoft Update.

Quindi, registrati sul forum MDL e vai a questo linkScarica lo strumento e installalo. Quindi torna a Windows Update e verificare se scarica l’aggiornamento di prova KB4528069. In tal caso, il computer sarà ora in grado di ricevere ESU da Microsoft che altrimenti sarebbero disponibili solo per le aziende.

Secondo “abbodi1406”, le ESU non sono aggiornamenti convenzionali. Devono sempre essere installate dal vivo da Windows Update e non possono essere installate offline o integrate nell’immagine Windows utilizzando il comando DISM. Una volta confermata l’idoneità a ESU, è possibile eliminare lo strumento.


Tuttavia, vorremmo sottolineare che lo strumento è un prototipo, quindi qualsiasi modifica ai criteri ESU di Microsoft può rendere obsoleto questo hack. Quindi controlla spesso il forum MDL per gli aggiornamenti di nuovi strumenti.

Infine, se non desideri utilizzare questo tipo di soluzione, ti consigliamo di eseguire l’aggiornamento a Windows 10.

Fonte: Notebookcheck

Lascia un commento