Ultrawide Vs Dual Monitor: pro e contro di ciascuno

Ultrawide Vs Dual Monitor

Ultrawide Vs Dual Monitor: pro e contro di ciascuno

Ti senti come se non avessi mai abbastanza spazio sullo schermo? Se utilizzi un unico display widescreen o utilizzi il display interno di un laptop come finestra principale nel mondo digitale, le cose possono diventare facilmente anguste. Apri un elaboratore di testi più il tuo browser e lo schermo è già pronto per esplodere. Sia i monitor ultrawide che le configurazioni a doppio monitor offrono una soluzione a questo problema, ma in modi molto diversi. 


Se stai cercando di avere un po’ di spazio in più sul tuo desktop, quale di queste opzioni (ultrawide vs doppio monitor) è giusta per te?

Ultrawide vs. Doppio monitor: impostazioni definite

Nel caso in cui sei un po’ confuso sulla differenza tra una configurazione ultrawide o dual monitor, definiamoli chiaramente prima di andare avanti.

I monitor Ultrawide sono semplicemente monitor di computer con proporzioni più ampie del normale. Al giorno d’oggi le proporzioni standard sono 16: 9. Vale a dire che lo schermo è largo 16 unità di misura per ogni nove che è alto. Ciò si riflette anche nella risoluzione. Una risoluzione “Full HD” di 1920 × 1080 ha 16 pixel orizzontali ogni 9 pixel verticali. Vai avanti e dividi ogni numero per 16 e 9 rispettivamente, otterrai esattamente la stessa risposta. 

I monitor Ultrawide hanno proporzioni come 21: 9 o 32: 9. Quindi un monitor 21: 9 potrebbe avere una risoluzione di 2560 × 1080.

Una configurazione a doppio monitor, d’altra parte, significa semplicemente che hai collegato due monitor allo stesso computer. Quasi tutte le moderne schede grafiche hanno più uscite di visualizzazione. I laptop possono anche solitamente pilotare il display interno e il display esterno allo stesso tempo.

Estendendo il desktop del computer su più monitor è possibile, ad esempio, eseguire un’applicazione separata su ogni schermata. Le configurazioni a doppio monitor sono da anni la soluzione migliore per il multitasking per utenti esperti. 


Lo facciamo sin dall’era del monitor CRT. In effetti, molte persone hanno iniziato con uno schermo CRT e uno LCD, durante il periodo di transizione tra queste tecnologie. Tuttavia, con la crescente popolarità degli schermi ultrawide, hai davvero bisogno di due monitor sullo schermo per avere abbastanza spazio per un lavoro serio?

I pro di uno schermo ultrawide

Il più grande vantaggio di uno schermo ultrawide è che non c’è una cornice che corre al centro dell’immagine come con i due monitor. Hai solo un pannello grande e ininterrotto.

Ciò significa che puoi dividere lo schermo del tuo laptop o PC con due o tre applicazioni sullo schermo e avere molto spazio per tutto. Gli schermi Ultrawide sono anche una soluzione molto più elegante. C’è solo un cavo di alimentazione, un cavo del display e un monitor di cui preoccuparsi.

Questi monitor sono eccellenti per i cinefili, poiché la maggior parte dei film utilizza anche il formato 21: 9. Anche gli editor video e altri professionisti creativi traggono vantaggio dalle proporzioni ultrawide poiché si adattano a timeline di modifica e una gran quantità di barre degli strumenti.

Il più grande pubblico di monitor ultrawide sono i giocatori e il supporto moderno per schermi ultrawide nei giochi per PC sta crescendo rapidamente. Questi schermi offrono un’esperienza di gioco molto più coinvolgente, specialmente alle distanze ravvicinate che i giocatori di PC siedono dai loro monitor.

I contro di uno schermo ultrawide

Il più grande svantaggio degli schermi ultrawide è probabilmente quanto sono enormi. Gli schermi occupano molto spazio e sono più difficili da spostare e da configurare. Si consiglia vivamente di utilizzare un braccio porta monitor per ottenere il massimo dal proprio ultrawide.


A parte le dimensioni di un ultrawide, ci sono molti tipi di contenuti che non funzionano bene su di loro. Sono fantastici per il multitasking in cui hai il controllo sugli elementi dello schermo. Tuttavia, se provi a guardare contenuti video widescreen standard, ti ritroverai con enormi barre nere su entrambi i lati del video. Come puoi immaginare, quelle barre sono ancora più ridicole quando si guardano vecchi contenuti con proporzioni 4: 3.

I videogiochi possono anche essere un po’ un mal di testa. I titoli più vecchi che non supportano le proporzioni ultrawide di solito richiedono alcune patch o modifiche. Se possono essere risolti del tutto.

È anche possibile che alcuni modelli siano così grandi e larghi da non poter essere utilizzati a distanze normali, altrimenti soffrirai di tensione al collo. I monitor curvi possono aiutare a ridurre questo problema.

I vantaggi di una configurazione a doppio monitor

Il primo grande vantaggio di una configurazione a doppio monitor è che spesso è molto più economico di un monitor ultrawide. Hai già un monitor, quindi devi solo aggiungerne uno in più per raddoppiare lo spazio sullo schermo che già hai.

È anche possibile avere configurazioni asimmetriche. Potresti avere uno schermo adatto per il lavoro professionale a colori e un altro con orientamento verticale per facilitare il lavoro sui documenti.

Un altro vantaggio è che puoi disporre i monitor in vari modi. Ad esempio, il monitor più grande può essere sopra quello più piccolo. Questo è comune quando si utilizza un laptop con uno schermo esterno. Lo schermo del laptop viene utilizzato per e-mail, social media o altre applicazioni in cui desideri visualizzare la notifica. Il monitor principale mostra ciò su cui vuoi concentrarti.


I contro di una configurazione a doppio monitor

Il più grande svantaggio dell’utilizzo di un display a doppio monitor è che ci sono cornici giganti tra gli schermi. Anche se hai due schermi che si sommano alle dimensioni e alla forma di un ultrawide, non puoi esattamente avere una singola immagine su di essi. Alcuni utenti compensano questo problema utilizzando un sistema a tre monitor. 

Esistono anche kit speciali senza cornice per sistemi a tre monitor che utilizzano trucchi ottici per “cancellare” le cornici. Tutti questi sforzi sono tentativi di replicare ciò che un monitor ultrawide può fare in modo nativo, ma per meno soldi. Ma non è proprio la stessa cosa.

Le configurazioni a doppio monitor sono più complicate da configurare. Coinvolgono più cavi, occupano più prese di corrente e richiedono uno sforzo maggiore per l’installazione. Può essere difficile far corrispondere due monitor in termini di colore, contrasto e luminosità. Anche se entrambi i modelli sono identici.

Inoltre non aiuta il fatto che nessuno dei sistemi operativi più popolari li gestisca perfettamente. È particolarmente fastidioso quando i videogiochi si avviano sul monitor sbagliato. Fortunatamente la maggior parte dei videogiochi moderni ha un’opzione di menu per specificare il monitor desiderato se si sbaglia.

Una configurazione Dual Ultrawide è la migliore di entrambi i mondi?

Ovviamente puoi avere una configurazione a doppio monitor in cui uno schermo è un modello ultrawide. Questo è tipico degli utenti di MacBook, combinando un ultrawide esterno con lo schermo interno del MacBook. Il nostro editor utilizza un MacBook Pro M1 con un monitor ultrawide LG da 25 pollici. Con l’editor video principale sull’ampio schermo e l’anteprima video sul monitor interno del MacBook, piccolo ma con colori precisi.

Puoi anche utilizzare due schermi ultrawide, anche se la soluzione comune qui è quella di avere gli schermi impilati verticalmente. Le configurazioni asimmetriche a doppio schermo con un monitor ultrawide sono piuttosto utili, ma per la maggior parte delle persone gli schermi ultrawide impilati sono eccessivi e non particolarmente ergonomici.

Hai una configurazione multi-monitor con schermi ultrawide o due monitor? Parlaci dei vantaggi di produttività di cui godi.

Lascia un commento