Ti hanno bloccato su Whatsapp? Come capirlo

bloccato su Whatsapp

Ti hanno bloccato su Whatsapp? Come capirlo

WhatsApp è una delle piattaforme di messaggistica ampiamente utilizzate che ha guadagnato popolarità poiché ha preso parte alla rivoluzione della messaggistica. Consente alle persone di inviare messaggi, effettuare chiamate e condividere documenti e immagini tramite Internet in tempo reale con una sola app. Con la sua accessibilità e affidabilità, WhatsApp ha reso facile per chiunque raggiungere tutti. Ma cosa succede se sembra che non riesci più a raggiungere un contatto? Per qualche motivo, se sospetti di essere stato bloccato su WhatsApp, ci sono alcune cose che possono confermarti che sei stato bloccato su Whatsapp.


Come capire se ti hanno bloccato su Whatsapp

Leggi anche: Registrare videochiamata WhatsApp con audio

1. Come vedere se sei stato bloccato su Whatsapp tramite lo stato e il timestampGuarda la barra verde in cui viene visualizzato il nome del contatto. Se sei stato bloccato su Whatsapp, è molto probabile che non sarai in grado di vedere il loro stato online o il timestamp in cui hanno visto un tuo messaggio l’ultima volta. Tuttavia, c’è anche un’opzione in cui un utente può mascherare i propri timestamp e nascondere il proprio stato online a tutti tramite l’impostazione della privacy, quindi questo potrebbe non confermarti direttamente di essere stato bloccato su Whatsapp.

2. Controlla l’immagine del profilo. Questo potrebbe essere il modo più semplice per sapere quando una persona ti ha davvero bloccato su WhatsApp quando l’immagine del profilo di un utente non ti viene più mostrata. Se la foto del profilo non viene visualizzata, hanno disattivato il loro profilo su WhatsApp, nel qual caso puoi chiedere magari ai tuoi amici comuni se l’utente è ancora attivo sulla piattaforma. Se lo sono ancora e non riesci a vedere la loro foto del profilo, è possibile che tu sia stato bloccato. Ma se quel determinato contatto non utilizza un’immagine del profilo o l’ha appena rimossa, non puoi comunque concludere di essere stato bloccato.

3. Invia un messaggio WhatsApp. Questo potrebbe essere il modo più ovvio per verificare se qualcuno ti ha bloccato, ma inviare loro un messaggio può anche darti una risposta ovvia. Se sei stato bloccato da qualcuno e gli hai inviato un messaggio, questo non verrà consegnato, quindi non verrà ricevuto. Vedrai solo un segno di spunta o un segno di spunta sul tuo messaggio che significa inviato, invece di due che indicano la consegna. Tuttavia, tieni presente che esiste anche un’impostazione per disabilitare le notifiche di lettura proprio come per mostrare o nascondere il tuo stato online, quindi questo metodo potrebbe non darti una conferma del 100%.

4. Prova a chiamare la persona. Se hai ancora dei dubbi, puoi provare a chiamare. Se sei stato bloccato, la tua chiamata non andrà a buon fine. Guarda il tuo schermo quando li chiami e verifica se viene visualizzato il segnale di chiamata o squillo. La differenza è che mostra lo squillo, la tua chiamata è andata a buon fine e ha raggiunto la persona che stai cercando di contattare. In caso contrario, se visualizza solo la chiamata, significa che la tua chiamata non può raggiungere quel determinato contatto.

5. Aggiungi il contatto a un gruppo. Cercare di aggiungere una persona a un gruppo può essere un grande indicatore del fatto che sei stato bloccato. Puoi creare un gruppo e provare ad aggiungerli. WhatsApp ti avviserà direttamente se non puoi aggiungere quella persona e uno dei probabili motivi per cui non puoi è che sei stato bloccato. Non c’è modo di confermare davvero se una persona ti ha bloccato su WhatsApp. Questo perché l’app e i suoi sviluppatori si sono assicurati che i suoi utenti mantenessero la loro privacy al sicuro, specialmente quando hanno bisogno di bloccare qualcuno su Whatsapp.

Leggi anche: Come trasferire WhatsApp su altro telefono

Prendi il telefono di un amico in comune

L’uso di un telefono diverso potrebbe essere una nuova strategia. Se qualcuno non ti ha bloccato e vuoi davvero esserne sicuro, come fai a saperlo? Bene, prendi il telefono di qualcun altro e apri WhatsApp. Trova il contatto. Guarda come appare il profilo. Vedi un’immagine del profilo, un “visto da” o altri dettagli che corrispondono a quelli che vedi sul tuo telefono? Se i dettagli sono gli stessi, probabilmente non sei stato bloccato. Se non corrispondono, sei stato bloccato.


Mi ha bloccato su Whatsapp? I sintomi

In breve, ci sono diversi metodi per sapere se ti hanno bloccato su WhatsApp. Non puoi vedere l’immagine del profilo. Non viene contrassegnato alcun segno di spunta doppio, indipendentemente dal numero di giorni trascorsi. Non è possibile aggiungere la persona a un gruppo. Non è possibile effettuare una chiamata vocale. Non puoi vedere se è online. Se ti dà davvero fastidio, puoi sempre chiedere a un amico o contattare personalmente, oppure chiedere ai tuoi amici se sei stato bloccato per ottenere una risposta chiara e diretta. Puoi anche chiedere loro perché. Ma se non c’è modo di farlo, puoi semplicemente usare i modi sopra menzionati, mettere insieme i pezzi del puzzle e capirlo in base al tuo intuito.

Lascia un commento