Task Manager su Mac: Activity Monitor e come utilizzarlo

Task Manager su Mac: Activity Monitor e come utilizzarlo

Cerchi il Task Manager del Mac? Mentre un punto fermo dell’esperienza di Windows, macOS non ha un equivalente esatto dell’utilità di Windows. Invece, macOS ha un programma chiamato “Activity Monitor” che, nel complesso, fa lo stesso lavoro del Task Manager di Windows. Diamo un’occhiata a cosa è Monitoraggio Attività, come è l’alternativa di Task Manager su Mac e come usarlo.

Ti interessa: 10 utili consigli per accelerare un Mac lento

Che cos’è Activity Monitor?

Una delle attività principali di un sistema operativo è quella di gestire tutti i programmi software in esecuzione sul tuo computer. Alloca memoria, potenza della CPU e si assicura che le varie applicazioni non calpestino l’una sull’altra.

Activity Monitor ti dà una finestra su questo mondo incredibilmente occupato e ti consente anche di prendere alcune decisioni. È essenzialmente Task Manager su Mac.

Dimentica CTRL + ALT + CANC: come accedere a Task Manager

Tutti, anche le persone che non conoscono molto i computer, hanno sentito parlare di “Control, Alt, Delete”. È la combinazione di tastiera universale per PC che eseguono Windows a far apparire il task manager. Ti consente di uccidere programmi bloccati o bloccati, tra le altre cose.

macOS non ha una tale combinazione di tasti per richiamare Activity Monitor. Inoltre, questo tipo di comportamento scorretto delle app che bloccano il sistema non è inaudito su macOS, quindi non è certo un problema. Per accedere a Activity Monitor, è sufficiente cercarlo utilizzando Spotlight Search (CMD + Spazio).

In alternativa, puoi arrivarci andando su Finder e quindi su Applicazioni> Utilità.

Sai come: Come copiare e incollare su Mac

Comprensione delle schede

Activity Monitor è pieno di molte informazioni, informazioni a cui la maggior parte degli utenti Mac non deve mai prestare attenzione. Prima di avviare Activity Monitor, diamo a ciascuna delle sue schede principali una rapida panoramica.

La scheda CPU

Indipendentemente dal modello di Mac che hai, la sua CPU può fare molte cose diverse contemporaneamente. Questa scheda mostra tutti i diversi processi che stanno attirando la sua attenzione. Ogni programma attivo mostrerà una percentuale di tempo CPU attualmente in uso. È normale che questi fluttuino e macOS darà più tempo alla CPU per i processi attivi e che ne hanno bisogno ora. 

Quindi, ad esempio, quando esporti un progetto video in Final Cut Pro, aspettati che utilizzi quasi il 100% della tua CPU.

La scheda Memoria

La RAM o la memoria ad accesso casuale è l’hardware di archiviazione delle informazioni ad alta velocità necessario alla CPU per mantenerlo alimentato con le istruzioni. Se esaurisci la memoria, il tuo Mac è costretto a iniziare a utilizzare spazio su disco molto più lento. 

La scheda di memoria mostra quanta RAM è in uso e quali programmi la utilizzano maggiormente. Purtroppo non possiamo fare troppo con queste informazioni. Perché? Perché anche quando i programmi attivi non utilizzano la RAM, i moderni sistemi operativi precaricano in modo intelligente le informazioni nella RAM per migliorare le prestazioni. 

Un elemento molto migliore da tenere d’occhio è il grafico della pressione della memoria. Questa pratica funzione Monitor attività ti mostra quanta pressione è sotto la tua memoria di sistema. Se diventa rosso, significa che il tuo Mac sta usando il tuo disco di avvio per aumentare la RAM, il che è negativo per le prestazioni. Ciò significa che è necessario chiudere alcuni programmi o, se questa non è un’opzione, prendere in considerazione l’aggiornamento della RAM.

La scheda Energia

Potrebbe non importare molto per i Mac collegati alla presa a muro, ma gli utenti MacBook sono sicuri di prestare attenzione una volta che l’ansia della batteria si è inserita. La scheda energia può essere molto utile quando si tratta di capire quali applicazioni stanno assorbendo tutta la potenza dalla tua batteria.

Di tutte le colonne ospitate in questa scheda, la media L’impatto energetico dovrebbe essere il punto di partenza per informazioni sul consumo di energia. Questo ti mostra quanta potenza ha utilizzato ogni app da quando hai avviato o nelle ultime otto ore, a seconda di quale sia la durata maggiore.

Le schede Disco e Rete

Le ultime due schede sono probabilmente molto meno interessanti per la maggior parte delle persone rispetto alle prime tre. Le schede Disco mostrano quanto ogni programma ha scritto o letto dal tuo disco. Per l’utente medio l’applicazione più utile di queste informazioni è verificare se un programma si sta comportando male e legare l’unità senza motivo.

La scheda Rete è anche di interesse limitato per la maggior parte degli utenti Mac, ma se si utilizza un piano dati limitato, è un buon modo per vedere quale software sta esaurendo il limite di dati.

Colonne abbandonate che non vuoi

Sembra un sovraccarico di informazioni? Bene, la buona notizia è che puoi tagliare alcuni dei contenuti di Activity Monitor di cui non hai particolarmente bisogno. 

Fai semplicemente clic su Visualizza> Colonne nella barra dei menu e deseleziona le colonne che non desideri. Vedrai anche altre colonne tra cui scegliere, se desideri aggiungere ancora più tipi di monitoraggio delle attività.

Ordinamento attraverso il rumore

Come hai visto, ogni scheda ha diverse colonne, con ogni processo in fila. È possibile fare clic sul nome di qualsiasi colonna per ordinare i processi in base al tipo di informazione specifico. 

Ad esempio, facendo clic su % CPU verranno organizzati i processi in ordine crescente o decrescente in base alla percentuale della CPU che stanno utilizzando.

Come uccidere un’attività (Forza chiusura) utilizzando Activity Monitor

Diciamo che uno dei processi o delle applicazioni sul tuo sistema non funziona come dovrebbe. Questo di solito significa che il programma non è reattivo, piuttosto che l’intero sistema. Come lo uccidi? In realtà è abbastanza facile! 

Seleziona semplicemente il processo in questione facendo clic una volta, per evidenziarlo. Quindi fare clic sul pulsante “X” nella parte superiore sinistra di Activity Monitor.

Ti verrà chiesto una volta se sei davvero sicuro di voler uscire dal processo. Ci sono due modi per farlo, se sei sicuro. Il pulsante etichettato esci chiede al programma di terminare la sua attività e di chiuderlo. Questo è utile quando non riesci a trovare la sua finestra o icona per qualche motivo. 

Il pulsante etichettato force si interrompe senza tante cerimonie, il che significa che esiste la possibilità di perdita di dati. Non è importante se il programma si è bloccato completamente.

Ora, tu sei il maestro!

Mentre la maggior parte delle persone non avrà mai bisogno di utilizzare Activity Monitor, è bene sapere che questa utility è ben fatta, facile da usare ed efficace per farti vedere cosa sta succedendo sotto il cofano e fermare i problemi nelle loro tracce. La prossima volta che qualcuno ti chiederà dove si trova il task manager su Mac, basta puntarlo su Activity Monitor! 

Ti interessa? Come utilizzare il multitasking sul tuo iPad

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*