Come sbloccare i siti internet bloccati

sbloccare i siti internet bloccati

Come sbloccare i siti internet bloccati

Internet è bloccato nella tua azienda o nella tua scuola, non ti permettono di accedere a siti di social media come Facebook, Twitter e siti di streaming video come YouTube e Vimeo, ora sei desideroso di sapere come sbloccare i siti internet bloccati? E’ diventata una tendenza comune prevalente in quasi tutti i luoghi di lavoro, scuole e università.


Secondo una ricerca condotta da OpenDNS, i siti che vengono spesso bloccati nelle organizzazioni educative e lavorative includono Facebook, MySpace, YouTube, Twitter, Doubleclick, YieldManager, Limewire e pochi altri siti web. Oggigiorno sta diventando sempre più normale per scuole o istituzioni educative, luoghi di lavoro e governi bloccare i siti web.

Uno degli esempi più popolari di tali restrizioni è il Great Firewall of China, che impone la censura di Internet nel paese per rallentare il traffico Internet transfrontaliero e bloccare l’accesso a determinati siti Web stranieri.

Se ti sei imbattuto in siti Web bloccati nella tua scuola o sul posto di lavoro, la direzione probabilmente non vuole che tu utilizzi tali siti tramite il loro account ISP, soprattutto per impedirti di entrare nella tana del coniglio.

Lo fanno utilizzando firewall che filtrano i contenuti web, in modo che studenti o dipendenti non possano accedere a nessuno dei siti web inseriti nella lista nera. Per fortuna, ci sono alcune soluzioni alternative che puoi utilizzare per sbloccare i siti internet bloccati e visualizzare i siti che desideri.

Come sbloccare i siti internet bloccati

Ecco un tutorial di come sbloccare siti bloccati, aggirare qualsiasi tipo di blocco e bypassare il firewall della scuola o in azienda.

Come come sbloccare i siti internet bloccati?

  • Usa un proxy
  • Usa una VPN
  • Usa il tuo smartphone come hotspot
  • Usa un tunnel SSH
  • Usa Tor

Che cos’è un firewall e come funziona?

Un firewall è un sistema di sicurezza di rete hardware o software che monitora il traffico in entrata e in uscita e blocca o consente il traffico specifico in base a determinate regole di sicurezza avanzate.


Ancora più importante, i firewall vengono utilizzati per convalidare l’accesso, gestire e controllare il traffico di rete, difendere le risorse e registrare o segnalare eventi tra le altre applicazioni.

Per quanto proteggano tutti i computer in una particolare rete, sono anche fastidiosi, soprattutto per studenti o dipendenti che non possono accedere alle loro piattaforme di social media preferite, ai servizi di streaming e ad altri siti Web.

Come un firewall blocca i siti web

Questo è il primo passo per capire perché non puoi accedere ai tuoi siti web preferiti e in che modo i suggerimenti che condivideremo più avanti in questo post possono aiutarti a bypassare il firewall per visualizzare i siti web bloccati.

Ogni volta che un computer vuole accedere a una particolare pagina web, crea una richiesta HTTP, che è racchiusa in un pacchetto TCP. Successivamente, il nome del sito Web viene identificato come indirizzo IP e il pacchetto TCP si sposta su un livello IP per il processo di instradamento.

A seconda dell’indirizzo IP e delle tabelle di routing, il livello determina a quale server del sito Web verrà inviata la richiesta.

È qui che il firewall blocca il sito Web se esiste sulla rete, perché il firewall opera a livello IP e monitora ogni pacchetto di dati utilizzando un “muro di codice” per bloccare il dispositivo dal Web.


I firewall proteggono il punto di ingresso del computer in cui vengono scambiate le informazioni tra il dispositivo e Internet, quindi monitora entrambi i lati della connessione e decide cosa passa e cosa viene bloccato.

Tali firewall sono chiamati firewall di filtraggio dei pacchetti e sono il tipo più comunemente utilizzato, ma ce ne sono altri come firewall di nuova generazione, proxy, SMLI (Stateful Multilayer Inspection) e NAT (Network Address Translation).

Come sbloccare i siti internet bloccati

1. Per aggirare blocco siti Internet usa un proxy

Un server proxy può bypassare il firewall della scuola o del posto di lavoro e altre restrizioni URL gestendo tutta la navigazione per te. Lo fa andando al sito Web per tuo conto, quindi visualizza tutto dal sito Web, mentre il firewall vede solo l’URL del proxy.

I proxy sono generalmente gratuiti, ma presentano grossi svantaggi. Sono inaffidabili, non sicuri e potrebbero far trapelare il tuo indirizzo IP, quindi potresti non essere in grado di accedere a quel sito dopo tutto.

Allo stesso modo, anche la tua scuola o il tuo posto di lavoro potrebbero utilizzare un proxy per bloccare i siti Web poiché tutte le richieste devono essere passate prima.

A volte il sito proxy stesso può essere inserito nella lista nera, il che è un altro svantaggio di questo approccio. A meno che tu non ne abbia uno che non è noto alla direzione, probabilmente dovrebbe funzionare per te.


2. Usa una VPN

Una rete privata virtuale è uno dei modi migliori per crittografare il traffico e sbloccare siti bloccati anche in Google Chrome tramite una connessione sicura.

Puoi ottenere una buona VPN gratuita da utilizzare o utilizzare un servizio VPN premium. In ogni caso, ti proteggeranno impedendo al firewall di vedere la tua attività di navigazione.

Una VPN prende le informazioni in uscita dal tuo dispositivo, le crittografa in modo che i ficcanaso online non possano vedere cosa stai inviando e quindi invia i dati a un server VPN. Il server decrittografa i dati per leggere il sito che desideri visitare e ti porta lì.

In questo modo, puoi navigare in modo sicuro e privato perché tutto il traffico Internet è crittografato, in entrata o in uscita, in modo che il firewall della scuola o dell’azienda o l’ISP non sapranno mai cosa stai facendo sulla connessione di rete.

Tuttavia, la maggior parte degli amministratori IT della scuola o del posto di lavoro sono a conoscenza della tecnologia VPN, quindi di solito bloccano le porte più comunemente utilizzate dalle VPN, rendendole inefficaci.

La buona notizia è che ci sono VPN con tecnologia invisibile e sistemi abbastanza potenti in grado di aggirare i blocchi del firewall, utilizzando le stesse porte e protocollo dei siti tradizionali.

Indipendentemente dal dispositivo che stai utilizzando, puoi ottenere una VPN potente, scaricare e installare il client e iniziare a navigare. La maggior parte dei migliori fornitori di servizi VPN dispone di app per Android e iOS , tra le altre principali piattaforme e dispositivi.

3. Usa il tuo smartphone come un hotspot mobile

Se utilizzare un proxy o una VPN è troppo per te e desideri un modo più semplice di accedere ai tuoi siti preferiti senza essere “visto” sulla rete della scuola o del posto di lavoro, trasforma il tuo smartphone in un hotspot mobile.

In questo modo puoi aprire ogni sito bloccato o oscurato in qualsiasi momento. Consuma i dati del tuo telefono, ma sei libero dal fastidio di dover bypassare firewall e altri blocchi Internet. Risolvi anche altri pericoli, in special modo qualcuno scopre cosa stai facendo con il PC della scuola o sul posto di lavoro.

Verifica che il tuo gestore di telefonia mobile consenta il tethering, quindi passa alla connessione Internet del telefono e goditi i tuoi contenuti.

4. Usa il tunnel SSH

Il tunneling su SSH funziona quasi allo stesso modo di una VPN per eludere il blocco dei siti in modo sicuro. Se disponi di un server SSH a cui puoi accedere da remoto, configura il tunneling per reindirizzare il traffico tramite la connessione sicura e aggirare i blocchi del firewall sulla rete scolastica o aziendale. Ti offre comunque la stessa esperienza di navigazione ma un po’ più lenta in quanto non sei seduto nella posizione del server SSH.

5. Usa Tor

Tor è un popolare browser web che ti consente di navigare in modo anonimo . Instrada la navigazione sul Web tramite una rete crittografata prima di raggiungere un endpoint probabilmente non censurato o non filtrato.

Se stai tentando di accedere a dati non crittografati o sensibili, questo non è il metodo migliore per aggirare i firewall rispetto all’utilizzo di una VPN , anche se ti consente di aggirare il firewall della scuola o del posto di lavoro.

Tuttavia, tende a funzionare anche dove proxy, VPN standard o tunnel SSH non lo fanno, ma è molto più lento della tua solita navigazione web.

Dovresti sbloccare i siti internet bloccati?

Ci sono diversi pericoli nell’infrangere le regole per così dire, oltre a essere colti in flagrante e possibilmente essere sospesi o espulsi / licenziati. Altre ripercussioni includono il furto delle tue informazioni personali, il contagio da parte di virus dannosi che possono diffondersi ad altri dispositivi a scuola o in ufficio o, peggio ancora, affrontare azioni legali per le tue azioni ingannevoli.

I firewall sono installati per tenerti al sicuro online, non per infastidirti. A scuola, hanno lo scopo di aiutare a promuovere l’apprendimento e al lavoro per aumentare la produttività. Prima di aggirare i blocchi del firewall, controlla se vale la pena rischiare, considerando la posta in gioco.

Lascia un commento