Ripristinare le funzionalità di Windows mancanti

By | Novembre 17, 2021
ripristinare le funzionalità di Windows

7 metodi semplici e veloci per ripristinare le funzionalità di Windows mancanti senza stress o preoccupazioni. È sia preoccupante che inquietante quando una funzionalità utili di Windows scompare misteriosamente. Questo a volte accade dopo un aggiornamento di Windows, quando installi un programma che modifica le impostazioni di sistema o dopo che qualcun altro ha utilizzato il tuo PC.


Come ripristinare le funzionalità di Windows mancanti

Se la barra delle applicazioni è scomparsa, il menu Start non è presente o le impostazioni per spegnere il tuo PC non sono più disponibili, niente panico. Spiegheremo i metodi più semplici per ripristinare le funzionalità di Windows mancanti senza dover ripristinare il computer.

La barra di ricerca accanto al pulsante Start in Windows 10 era integrata con Cortana. Ciò significava che una volta nascosta l’assistente vocale di Microsoft la faceva scomparire.


Ora che i due sono stati separati, ripristinare la barra di ricerca mancante è ancora più semplice. Fai semplicemente clic con il pulsante destro del mouse su un’area vuota della barra delle applicazioni e scegli Cerca > Mostra casella di ricerca.

Se non funziona, fai clic con il pulsante destro del mouse sulla barra delle applicazioni e scegli Impostazioni barra delle applicazioni. Se l’opzione Usa pulsanti piccoli della barra delle applicazioni è impostata su On, disattivala per ripristinare nuovamente la barra di ricerca Windows.

2. Come ripristinare la barra degli strumenti


Se la tua barra delle applicazioni è scomparsa, dovresti prima assicurarti che non sia semplicemente nascosta. Sposta il puntatore del mouse nella parte inferiore dello schermo per vedere se viene visualizzata. In tal caso, fai clic con il pulsante destro del mouse sulla barra degli strumenti e scegli Impostazioni barra delle applicazioni.

Disattiva le opzioni Nascondi automaticamente la barra delle applicazioni in modalità desktop e Nascondi automaticamente la barra delle applicazioni in modalità tablet. Attiva Blocca la barra delle applicazioni per fissarla in posizione.

Se la barra delle applicazioni non viene visualizzata, premi il tasto Windows + I per aprire l’app Impostazioni di Windows. Seleziona Personalizzazione > Barra delle applicazioni e disattiva le opzioni di nascondimento automatico.


La barra delle applicazioni a volte scompare se c’è un problema con Esplora file. Il riavvio di Explorer ( explorer.exe ) tramite Task Manager può risolvere questo problema, senza riavviare il PC. Questo trucco potrebbe funzionare anche se lo stesso File Explorer scompare.

Poiché non sarai in grado di accedere a Task Manager facendo clic con il pulsante destro del mouse sulla barra delle applicazioni, aprilo premendo Ctrl + Maiusc + Esc. Nella scheda Processi, fai clic con il pulsante destro del mouse su Esplora risorse e scegli Riavvia.

3. Come ripristinare le icone sulla barra delle applicazioni

Se non riesci più a vedere l’orologio, il controllo del volume, l’icona di rete e/o altre icone utili sulla barra delle applicazioni, ecco come ripristinarle.

Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla barra delle applicazioni, selezionare Impostazioni barra delle applicazioni e scorrere verso il basso fino alla sezione Area di notifica. Fai clic su Attiva o disattiva le icone di sistema e assicurati che tutte le icone della barra delle applicazioni necessarie siano selezionate nell’elenco.

Se l’icona mancante non è nell’elenco, torna alla schermata precedente e scegli Seleziona le icone da visualizzare sulla barra delle applicazioni. Spero che lo troverai e sarai in grado di accenderlo lì.

4. Come ripristinare menu Start Windows

Se non vedi il menu Start quando fai clic sul pulsante Start in Windows 10, le cause principali sono due.

Il più comune e il più facile da risolvere è che Windows è in modalità Tablet, che sostituisce il menu Start con riquadri compatibili con il touchscreen.

Per tornare alla modalità desktop, fai clic sull’icona delle notifiche accanto all’orologio sulla barra delle applicazioni o premi il tasto Windows + A. Quando si apre il pannello delle notifiche, fare clic su Modalità tablet per disattivarlo.

La seconda causa più grave è che il menu Start è danneggiato. Puoi risolverlo registrando nuovamente il menu tramite PowerShell, a cui è possibile accedere tramite Task Manager se la casella di ricerca non funziona o non è disponibile.

  1. Apri Task Manager dalla barra delle applicazioni e fai clic su File > Esegui nuova attività.
  2. Digita powershell nel campo Apri, seleziona Crea questa attività con privilegi di amministratore e fai clic su OK.
  3. Quando si apre PowerShell, copia e incolla quanto segue e premi Invio:
    Get-appxpackage -all *shellexperience* -packagetype bundle |% {add-appxpackage -register -disabledevelopmentmode ($_.installlocation + “\appxmetadata\appxbundlemanifest.xml”)}
  4. Riavvia il computer e il menu Start dovrebbe essere ripristinato.

5. Come ripristinare il Cestino

Se l’icona del Cestino è scomparsa dal desktop, non potrai trascinare e rilasciare i file per eliminarli o recuperare i file eliminati. Ecco come recuperarlo.

  • Vai su Start > Impostazioni > Personalizzazione o fai clic con il pulsante destro del mouse sul desktop e scegli Personalizza.
  • Scegli Temi nel menu a sinistra, scorri verso il basso e fai clic su Impostazioni icona desktop. Seleziona la casella di controllo Cestino e fai clic su OK o Applica.

Se la casella di controllo è già selezionata, Windows potrebbe essere in modalità Tablet, come spiegato nel suggerimento precedente. Questo nasconde automaticamente le icone del desktop, incluso il Cestino.

Per mostrare il Cestino in questa modalità, vai su Start > Impostazioni > Sistema > Tablet > Modifica impostazioni tablet aggiuntive. Disattiva l’opzione Nascondi icone app sulla barra delle applicazioni in modalità tablet.

6. Come ripristinare le impostazioni di alimentazione e sospensione in Windows

Facendo clic su Power nel menu Start di solito è possibile riavviare o spegnere il PC o metterlo in modalità Sleep. Se vedi una casella vuota invece di quelle opzioni o un messaggio che dice “Al momento non sono disponibili le impostazioni di alimentazione e sospensione in Windows”, ci sono diverse soluzioni da provare.

1. Esegui lo strumento di risoluzione dei problemi di alimentazione

La soluzione più semplice per le impostazioni di alimentazione e sospensione in Windows mancanti è eseguire lo strumento di risoluzione dei problemi di Windows 10 Power. Digita risoluzione dei problemi nella barra di ricerca del menu Start e fai clic su Risoluzione dei problemi impostazioni.

Quando si apre la schermata Risoluzione dei problemi, fai clic su Risoluzione dei problemi aggiuntivi, seleziona Alimentazione e fai clic su Esegui lo strumento di risoluzione dei problemi. Windows verificherà quindi la presenza di problemi di alimentazione e, si spera, suggerirà una correzione da applicare (o applicarla automaticamente).

2. Modifica l’editor dei criteri di gruppo

Se utilizzi Windows 10 Pro o Enterprise, puoi ripristinare le impostazioni di alimentazione e sospensione in Windows mancanti tramite l’Editor criteri di gruppo.

  1. Digita gpedit.msc nella barra di ricerca del menu Start e premi Invio.
  2. Quando si apre l’Editor criteri di gruppo, vai a Configurazione utente > Modelli amministrativi > Menu Start e barra delle applicazioni.
  3. Nel riquadro di destra, seleziona  Rimuovi e impedisci l’accesso ai comandi Spegni, Riavvia, Sospendi e Iberna.
  4. Seleziona Non configurato o Disabilitato , quindi fai clic su Applica e OK.
  5. Le opzioni di sospensione, riavvio e spegnimento dovrebbero quindi riapparire nel menu Start senza che sia necessario riavviare il PC.

3. Modifica il registro di Windows

Se stai usando Windows 10 Home, c’è una modifica del registro che può ripristinare le opzioni di risparmio energia (funziona anche in altre edizioni di Windows). Digita regedit nella casella di ricerca del menu Start e premi Invio per aprire l’editor del registro.

Passa alla seguente chiave di registro:

HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Policies\Explorer

Fare doppio clic sulla voce NoClose nel riquadro di destra (se presente) e modificarne il valore da 1 a 0.

7. Ripristina il pulsante di pulizia del disco

Lo strumento di pulizia del disco integrato in Windows 10 ti consente di eliminare rapidamente i file spazzatura e liberare spazio. A volte, tuttavia, il suo pulsante scompare dalle Proprietà di un’unità.

Per ripristinare il pulsante Pulitura disco, apri l’Editor del Registro di sistema e vai alla seguente chiave:

HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Explorer\MyComputer

Pulsante destro del mouse Risorse del computer, selezionate Nuovo> Chiave e chiamare la nuova chiave cleanuppath. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Predefinito nel riquadro di destra e scegliere Modifica.

Digita (o copia e incolla) quanto segue nel campo Dati valore, quindi fai clic su OK: %SystemRoot%\System32\ cleanmgr.exe /D %c

Apri questo PC in Esplora file, fai clic con il pulsante destro del mouse su un’unità e scegli Proprietà. Il pulsante Pulitura disco dovrebbe ora essere disponibile nella scheda Generale.

Le cose ci mancano quando non le abbiamo più

Sebbene sia naturale preoccuparsi quando non è possibile accedere a una funzionalità familiare di Windows, ripristinarla di solito è piuttosto semplice. Hai solo bisogno di conoscere l’impostazione pertinente da modificare o modificare da applicare.

Tuttavia, se la funzionalità di Windows mancante si rivela impossibile da recuperare, potrebbe essere danneggiata. In tal caso, l’opzione migliore è eseguire il Controllo file di sistema (SFC). Questo rileverà se un file di sistema è stato danneggiato o modificato e lo sostituirà automaticamente con la versione corretta.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *