Quale dimensione dell’unità di allocazione è la più consigliata

By | Gennaio 16, 2021
Quale dimensione dell'unità di allocazione è la più consigliata

Quando formatti un disco rigido, una delle scelte che puoi fare è la dimensione dell’unità di allocazione. La maggior parte delle persone lo lascia sul valore predefinito consigliato e va avanti con la propria vita.  Tuttavia, ti sei chiesto quale effetto avrà la modifica di quella dimensione di quel numero? Il numero predefinito è il migliore per le tue esigenze? Diamo un’occhiata a quale dimensione dell’unità di allocazione è la migliore per te. In realtà è meno complicato di quanto pensi!

Un corso accelerato sui formati di unità

Prima di arrivare specificamente alle unità di allocazione, dobbiamo toccare brevemente i formati di unità. Quando un’unità non è formattata, lo spazio dell’unità fisica è come un campo aperto. Quando formatti l’unità, questa viene organizzata in indirizzi, come se quel campo aperto fosse suddiviso in piccoli appezzamenti di terreno.

Diversi formati hanno diversi sistemi per organizzare lo spazio disponibile, ognuno con i propri pro e contro, ma questa è una storia per un altro articolo.

Che cos’è la dimensione dell’unità di allocazione?

Se la formattazione di un’unità è come convertire un campo aperto in appezzamenti di terreno più piccoli, l’unità di allocazione sarebbe uno di questi appezzamenti. A volte viene anche chiamata dimensione “cluster”. L’unità di allocazione è il bit più piccolo di dati che un’unità può memorizzare.

Ciò significa che anche se un singolo file è più piccolo della dimensione dell’unità di allocazione, occuperà comunque l’intera cosa. Qualsiasi spazio fisico rimanente viene quindi sprecato.

Come viene determinata la dimensione delle unità di allocazione predefinita?

La dimensione dell’unità di allocazione migliore dipende da una serie di fattori. Dalla dimensione totale dell’unità al sistema operativo specifico che stai utilizzando. La dimensione delle unità di allocazione deve essere scelta in modo che ci sia un buon equilibrio tra le prestazioni dell’unità e l’uso efficiente dello spazio.

Tuttavia, i tipi di file archiviati su un’unità di sistema potrebbero essere molto diversi da quelli su un’unità che verrà utilizzata solo per archiviare file multimediali, ad esempio.


Poi abbiamo il problema delle unità a stato solido, che non subiscono perdite di prestazioni quando si verifica la frammentazione dei file. La frammentazione è anche in parte una funzione della dimensione dell’allocazione. Quindi la dimensione di allocazione predefinita che ti viene offerta durante la formattazione di un’unità è una dimensione per uso generale che dovrebbe funzionare per la maggior parte delle persone, il più delle volte.

Che effetto ha la dimensione dell’unità di allocazione sulla performance?

La dimensione dell’unità di allocazione ha un effetto sulle prestazioni dell’unità. Soprattutto dischi rigidi meccanici. Fondamentalmente, maggiore è la dimensione dell’unità di allocazione, minore è il numero totale di unità di allocazione. Questo ha senso perché i tuoi “lotti” di proprietà immobiliari sono più grandi. Quindi, quando il tuo computer deve cercare la posizione fisica dei tuoi dati, la rubrica è molto più sottile.

Ciò riduce il “tempo di ricerca” dell’unità. Cioè, quanto tempo ci vuole per cercare la posizione del file nella tabella di allocazione file e quindi per accedere alle unità di allocazione corrette. Di nuovo, sulle unità meccaniche questo è un problema significativo perché deve spostare fisicamente le testine di lettura / scrittura del disco rigido nella posizione dell’unità di allocazione a cui si desidera che acceda.

Avere una dimensione di allocazione molto piccola può anche portare a un’estrema frammentazione. Questo perché tutti i file più grandi dell’unità di allocazione verranno scritti su più unità. Il problema qui è che le unità aperte possono essere sparse su tutto il disco man mano che i file vengono scritti ed eliminati nel tempo.


Che effetto hanno le dimensioni dell’unità di allocazione sullo spazio su disco?

Lo spazio formattato di un disco rigido è diverso dallo spazio grezzo totale pubblicizzato sulla confezione. La ragione principale di ciò non ha nulla a che fare con le dimensioni delle unità di allocazione. È a causa del fatto piuttosto sciocco che tutti definiscono un megabyte come 1024 kilobyte, ad eccezione dei produttori di dischi rigidi che lo arrotondano a 1000. Questo perché la memoria e l’archiviazione del computer sono misurate in unità binarie, non decimali, ma ciò non è strettamente correlato all’allocazione dimensione dell’unità.

Il Othe r motivo la dimensione reale di un file e la quantità di spazio che occupa su un disco sono diversi ha a che fare con la dimensione unità di allocazione. La dimensione dell’unità determina la quantità minima di spazio che un file può occupare sull’unità. Quindi, se la dimensione dell’unità è 4KB, ma il file è 2KB, ti ritroverai con 2KB di dati di riempimento. Se ogni file sull’unità fosse di soli 2 KB, sprecheresti metà dello spazio su disco!

Il problema è che i file sono disponibili in tutte le dimensioni. Soprattutto sulle unità di sistema, dove possono esserci milioni di piccoli file di testo che contengono dati di configurazione, ma anche file multimediali di grandi dimensioni come presentazioni o fotografie ad alta risoluzione.

Se rendi la dimensione dell’allocazione troppo grande, sprecherai spazio poiché molte unità finiscono parzialmente piene. Rendili troppo piccoli e finirai con i file suddivisi in molte unità di allocazione diverse. Sebbene i dischi rigidi moderni siano così grandi che la preoccupazione per lo spazio di unità di allocazione dei file sprecato non ha più importanza.

Dimensioni delle unità di allocazione consigliate

Quindi ora sai cos’è un’unità di allocazione, perché esiste e quale effetto ha sulle prestazioni e sullo spazio quando la modifichi. La domanda rimanente è se dovresti cambiarla su un computer moderno.

La risposta onesta è che probabilmente non farà una differenza notevole per te come utente, su un computer desktop standard. Può essere importante quando parliamo di unità specializzate in un cluster di server o in un array di unità appositamente costruito. Per te, l’opzione migliore è di solito lasciarla a qualunque cosa il tuo sistema operativo dica che dovrebbe essere l’impostazione predefinita.

Potrebbero esserci delle eccezioni. Ad esempio, supponiamo di avere un’unità USB meccanica esterna che verrà utilizzata solo per archiviare file multimediali di grandi dimensioni. Se sai che praticamente tutti i tuoi file su quell’unità saranno più grandi della dimensione massima dell’unità di allocazione, non devi preoccuparti dello spazio sprecato. Aumentare la dimensione dell’unità alla dimensione più grande inferiore al file tipico su quell’unità ti consentirà di godere di tempi di ricerca più rapidi.

Proviamo un altro scenario. Hai un ultrabook o un netbook con un piccolo SSD come unità principale. Qualcosa come un’unità da 16 GB o 32 GB. Lo spazio è molto ridotto, quindi riducendo le dimensioni dell’unità di allocazione è possibile ridurre lo spazio sprecato. Poiché si tratta di un SSD, non importa se i dati sono frammentati sull’unità, perché non c’è una testina di lettura / scrittura. L’accesso è immediato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.