Migliori programmi cattura schermo Windows 10

cattura schermo windows

Migliori programmi cattura schermo Windows 10

In questo articolo trovate un elenco con i migliori programmi cattura schermo Windows 10. Scegliere un’app o un software non è un lavoro semplice. Oltre ad essere efficiente, dovrebbe anche raggruppare alcuni eleganti componenti aggiuntivi. E lo stesso vale anche per i programmi cattura schermo Windows 10. Non dovrebbero solo consentirti di catturare screenshot Windows 10, ma dovrebbe anche fornire un paio di utili funzionalità come strumenti di modifica o opzioni di archiviazione, a differenza del programmi cattura schermo di Windows 10.


Quindi, nel caso in cui stai cercando di sostituire lo strumento di acquisizione dello schermo esistente sul tuo sistema Windows 10, sei nel posto giusto. In questo post, abbiamo elencato alcuni dei migliori programmi per catturare schermo disponibili per gli utenti di Windows 10. La maggior parte di questi programmi cattura schermo Windows sono una combinazione di software gratuito e a pagamento e puoi sceglierne uno secondo le tue esigenze.

Come fare screenshot Windows 10

Leggi anche: Aprire Task Manager Windows 10

1. Snagit

Snagit di TechSmith è un vecchio nome nel mondo degli strumenti per fare screenshot Windows 10. Snagit fa di più che catturare i contenuti del tuo schermo. Puoi registrare uno screencast o utilizzare gli strumenti integrati per modificare e annotare gli screenshot. Catturarne uno è facile come premere il pulsante Stampa schermo. Puoi catturare l’intero schermo o solo una parte di esso. Puoi anche personalizzare le scorciatoie da tastiera. Anche se c’è una leggera curva di apprendimento, il software diventa più facile da utilizzare una volta che ci hai preso la mano.

Allo stesso tempo, gli strumenti di modifica e gli strumenti di annotazione semplificano la modifica delle immagini in una volta sola. Naturalmente, questo ti salva dal fastidio di modificarli con un diverso strumento di modifica delle immagini. Inoltre, hai anche il vantaggio di modificare le immagini in batch. Tutte le funzionalità aggiuntive hanno un costo. Una singola licenza costa circa € 49,95. La buona notizia è che puoi optare per una prova gratuita di 7 giorni e, una volta che sei soddisfatto delle funzionalità, puoi optare per la versione a pagamento.

2. Greenshot – Gratis

Un altro programma per fare screenshot Windows 10 che vale la pena provare è Greenshot. È gratuito e open-source e ha una curva di apprendimento facile. Ti consente di salvare gli screenshot direttamente su documenti Word o presentazioni Powerpoint, risparmiando così un sacco di tempo. Simile a Snagit, puoi personalizzare una sfilza di screenshot. Abbiamo apprezzato il fatto che Greenshot offra la possibilità di aggiungere scorciatoie da tastiera dedicate per l’acquisizione. Come Snagit, puoi anche registrare tutorial sullo schermo e salvarli in vari formati. Sebbene l’interfaccia è semplice, l’editor di immagini sembra un po’ datato. Ma a condizione che tu abbia molti strumenti e funzionalità sotto lo stesso tetto, questo è un compromesso che siamo disposti a fare.

Leggi anche: Come reinstallare Windows 10

3. ShareX – Gratis

Ciò che rende ShareX migliore di Greenshot è la sua interfaccia dettagliata e moderna. Tutti gli strumenti e le impostazioni sono a portata di clic. Come Greenshot, anche ShareX è gratuito e open-source e se stai cercando di risparmiare sui costi di licenza, vale la pena provare. Viene fornito con una vasta gamma di strumenti per la modifica e consente di annotare o modificare l’immagine. Naturalmente, puoi attivare lo strumento di cattura schermo Windows tramite le scorciatoie da tastiera. Dall’acquisizione di schermate alla registrazione dello schermo, puoi fare tutto con la semplice pressione di un tasto.

Inoltre, puoi specificare quale finestra o scheda desideri acquisire. Ci piace che tutti gli strumenti, le impostazioni e le opzioni si trovino nel pannello di sinistra e questo rende comodo scegliere lo strumento che preferisci. Ma inizialmente, le impostazioni potrebbero sembrare un po’ strane. Un altro punto forte è la sua funzione OCR. Come avrai intuito, puoi usarlo per estrarre il testo dalle immagini. Tuttavia, tieni presente che ShareX carica l’immagine sul server per estrarre il testo, il che può essere rischioso dal punto di vista della sicurezza, soprattutto se gestisci informazioni sensibili.


4. PicPick – Gratis con acquisti in app

Se ami usare la suite Microsoft Office e ami la sua interfaccia, ti sentirai a casa con PicPick. Questo programma cattura schermo Windows 10 è facile da usare, è come lavorare su un documento Word, solo che questa volta ha un plugin per catturare screenshot o registrazioni video! Scherzi a parte, c’è un ampio numero di strumenti per modificare gli screenshot. Inoltre, offre una miriade di opzioni per le scorciatoie da tastiera per le acquisizioni dello schermo e strumenti.

Puoi anche specificare come desideri rinominare i file. A differenza degli altri strumenti in questo elenco, le immagini non vengono visualizzate come miniature. Invece, sono accessibili tramite le schede in alto. Sebbene non sia un cambiamento importante, rappresenta una sfida in cui dovrai ricordare ogni immagine e screenshot con il suo nome. PicPick è gratuito per uso personale. Puoi anche aggiornare alla versione a pagamento per circa € 29,99 per le funzionalità professionali.

5. TinyTake

TinyTake è quello che fa per te se desideri uno strumento cattura schermo semplice e diretto. Ha tutti gli strumenti di annotazione di base che lo rendono adatto all’uso, soprattutto se si utilizza uno strumento di acquisizione dello schermo su base on-off. In tale scenario, la versione gratuita di TinyTake si rivela più che sufficiente. Tuttavia, la caratteristica che lo aiuta a distinguersi dal resto è la sua funzione Salva online e Salva localmente. Il primo ti permette di salvare un’immagine o uno screenshot online, permettendoti così di incorporarlo o di farvi riferimento direttamente tramite un link.

Questa la rende una caratteristica importante quando c’è bisogno di passare spesso dalla documentazione online a quella offline. Dovrai creare un account e scegliere un nome di dominio in TinyTake prima di poter utilizzare lo strumento. E in base a ciò, il collegamento alle immagini caricate verrà generato online. Se vuoi uno strumento cattura schermo semplice e fluido, dovresti scegliere TinyTake.

Leggi anche: Come formattare SSD su Windows e MAC

Anche se premere il tasto Stampa schermo è forse uno dei modi più semplici per acquisire uno screenshot Windows 10, a volte non è sufficiente. Ed è qui che entrano in gioco strumenti come questi. Sono particolarmente utili se crei spesso tutorial o how-to e hai bisogno di catturare un numero enorme di screenshot. A differenza dello strumento Cattura e annota di Windows, gli strumenti di cui sopra offrono molto spazio alla personalizzazione. Ancora più importante, sono intuitivi e completano il lavoro in pochi secondi.

Lascia un commento