HEIC vs JPG: qual è la differenza

Cos’è l’HDR su una fotocamera per iPhone?

HEIC vs JPG: qual è la differenza

I file JPG sono ovunque. Se ti imbatti in un’immagine su Internet o offline, probabilmente ne stai guardando una. Il formato JPG (o JPEG) esiste dagli anni ’90 e negli anni ha continuato a trovare il giusto equilibrio tra dimensione del file, qualità dell’immagine e compatibilità.


HEIC (abbreviazione di High-Efficiency Image Container) è invece il nuovo formato. Ha guadagnato popolarità dopo che Apple lo ha adottato per la prima volta in iOS 11 e macOS High Sierra. HEIC utilizza i più recenti progressi nella tecnologia di compressione e sostituisce JPG come formato di acquisizione foto predefinito dell’iPhone.

Nonostante quanto sia mainstream JPG, Apple aveva forti motivi per abbracciare invece il formato HEIC. Di seguito, approfondiremo ed esploreremo le differenze più comuni tra HEIC e JPG e perché Apple ha scelto HEIC.

HEIC vs JPG – Archiviazione

Come suggerisce il nome, HEIC è molto “efficiente” nella compressione delle immagini. È una variante di HEIF (High-Efficiency Image Format) e utilizza gli standard di compressione video HEVC (High-Efficiency Video Container) o H.265 per codificare le immagini.

Al WWDC 2017, Craig Federighi di Apple ha rivelato che HEIC offre una compressione fino a due volte superiore a quella di un’immagine JPEG standard. Non è un’esagerazione. Nei nostri test su iPhone, abbiamo riscontrato che HEIC comprime costantemente le immagini al 40-50% rispetto a immagini simili scattate in formato JPEG.

Ad esempio, una tipica scena JPEG che si traduce in un file da 2,0 MB consumerà solo circa la metà di quella come immagine HEIC. Ciò ti consente di memorizzare quasi il doppio del numero di foto nella stessa quantità di spazio.

Apple si concentra principalmente sul risparmio di spazio, quindi potresti non vedere gli stessi livelli di compressione nelle immagini HEIC (o HEIF) scattate fuori dall’iPhone, come con Canon EOS-1D X Mark III. Ma i file risultanti dovrebbero comunque ammontare a molto meno di un file JPEG legacy in termini di archiviazione.


HEIC vs. JPEG – Qualità

HEIC utilizza grandi quantità di compressione per ottenere file di dimensioni inferiori. Ma ecco il fattore determinante; corrisponde anche al formato JPEG in termini di qualità visiva. Metti un’immagine HEIC e un’immagine JPEG fianco a fianco ed è impossibile capire la differenza.

Il formato HEIC è anche tecnicamente superiore al formato JPG nei seguenti modi:

  • Luci, dettagli delle ombre e toni medi migliorati
  • Gamma dinamica estesa
  • Colori a 16 bit (al contrario del profilo colore a 8 bit di JPEG)
  • Informazioni sulla profondità
  • Trasparenza
  • Modifiche non distruttive

Le funzionalità di cui sopra si applicano al formato HEIF in generale e non necessariamente alla variante HEIC delle immagini scattate su iPhone. Le fotocamere degli smartphone di Apple, ad esempio, si limitano ad acquisire immagini a colori a 10 bit. Tuttavia, ti ritroverai con immagini dall’aspetto fantastico a solo la metà delle dimensioni del file.

HEIC è anche molto più bravo a catturare sequenze di immagini. Con le Live Photos di Apple, ad esempio, il formato può salvare sottili differenze nei fotogrammi invece di acquisire immagini separate. D’altra parte, la versione JPG di una Live Photo comprende un’immagine fissa e un video clip MOV di 3 secondi che utilizza più spazio di archiviazione.

HEIC vs JPG – Compatibilità

Qualsiasi iPhone o Mac con iOS 11 o macOS High Sierra può aprire immagini HEIC. Anche la maggior parte delle piattaforme esterne all’ecosistema Apple supporta il formato. Ma ci sono molti asterischi coinvolti.

In Windows 10, ad esempio, è necessario scaricare i codec pertinenti separatamente da Microsoft. A causa di problemi di licenza, tuttavia, il codec HEVC necessario per decodificare le immagini HEIC costa $ 0,99.


Idealmente, Windows 10 dovrebbe essere eseguito anche su una CPU Intel di sesta generazione o successiva per la decodifica hardware delle immagini HEIC. In caso contrario, la decodifica del software può causare problemi di prestazioni.

Sul lato Android, solo gli smartphone con Android Pie 9 o versioni successive possono aprire le immagini HEIC. Il problema; ci sono ancora molti dispositivi che non possono essere aggiornati oltre ad Android Oreo 8.

Per fortuna, Apple ha preso in considerazione i problemi di compatibilità nell’equazione su iPhone.

Se tenti di caricare o allegare un’immagine HEIC ad app native o di terze parti (come Mail), iOS la convertirà automaticamente in JPG.

Il tuo iPhone dovrebbe anche convertire i file HEIC in JPG quando li copi manualmente su un PC (o su un Mac non compatibile con HEIC) tramite USB. Puoi trovare l’impostazione che lo gestisce in Impostazioni > Foto > Trasferisci su Mac o PC.

In un’altra nota positiva, le versioni più recenti di software di fotoritocco come Adobe Lightroom, GIMP e Pixelmator hanno iniziato a supportare il formato HEIC. Ciò dovrebbe aiutarlo a guadagnare più trazione nel tempo.


Qual è il migliore?

HEIC è il formato superiore in quasi tutti i modi. Ottieni immagini di dimensioni incredibilmente inferiori con una qualità quasi, se non migliore, rispetto ai JPEG.

Hai problemi di compatibilità da affrontare. Tuttavia, è relativamente facile convertire i file HEIC in JPG come e quando necessario. Su iPhone, ciò dovrebbe accadere automaticamente durante la condivisione delle immagini senza che tu te ne accorga.

È comunque possibile tornare alla ripresa in formato JPEG. Su iPhone, ad esempio, vai su Impostazioni > Fotocamera > Formati e seleziona Più compatibile per modificare l’impostazione di acquisizione della fotocamera da HEIC a JPEG. Opzioni simili dovrebbero essere presenti anche su altri dispositivi di acquisizione di foto supportati da HEIC (o HEIF).

A meno che tu non abbia gravi problemi di compatibilità tra i tuoi dispositivi, ti consigliamo di attenersi a HEIC su JPG. Risparmio di spazio a parte, i vantaggi tecnici delle immagini HEIC possono giocare un fattore importante anni dopo. In altre parole, HEIC dovrebbe aiutarti a rendere i tuoi ricordi a prova di futuro.

Lascia un commento