Google non sarà più il motore di ricerca predefinito

Da marzo, Google non sarà più il motore di ricerca predefinito sui telefoni Android: queste saranno le tue opzioni

Nel marzo dello scorso anno, Google è stata costretta ad apportare una serie di modifiche al modo di integrare alcuni dei suoi servizi sui dispositivi Android. A causa della multa milionaria imposta dalla Commissione europea in riferimento a “pratiche illegali relative ai dispositivi mobili Android per rafforzare il dominio del motore di ricerca di Google”, la società ha annunciato che, prima o poi, agli utenti sarebbe stata offerta la possibilità di scegliere il motore di ricerca e il browser predefinito dei nuovi dispositivi.


Ora, quasi un anno dopo, Google ha completato l’implementazione di questo sistema e, come annunciato sul sito Web Android ufficiale, a partire da marzo 2020 gli utenti di dispositivi Android avranno la possibilità di scegliere un motore di ricerca diverso da quello della società Mountain View.

Questi sono i tre motori di ricerca che possono essere scelti in Italia

Da quello che possiamo capire, la modifica del motore di ricerca predefinito influirà, tra l’altro, sulla barra di ricerca sulla schermata di blocco o sul motore di ricerca del browser Chrome, se installato. Inoltre, se disponibile, verrà installata l’applicazione del motore di ricerca del provider che è stata scelta nel processo di configurazione.

Per essere scelti, i fornitori hanno dovuto partecipare a un’asta, che avrebbe garantito loro l’accesso o meno allo schermo scelto. A seconda di ciascun paese dell’Unione Europea, le opzioni saranno l’una o l’altra.


In ogni paese, i fornitori di servizi di ricerca indicheranno il prezzo che sono disposti a pagare ogni volta che un utente li seleziona nella schermata di scelta del paese in questione. I primi tre offerenti appariranno sullo schermo prescelto per quel paese. Il fornitore selezionato dall’utente pagherà l’importo della quarta offerta più alta. I fornitori verranno ordinati casualmente sullo schermo prescelto“.

L elenco dei “vincitori” di questa asta è disponibile sulla stessa pagina Android. Nel caso dell’Italia, i motori di ricerca che verranno inclusi nella schermata di scelta iniziale saranno DuckDuckGoQwant e Info.com. Tuttavia, è necessario menzionare che questo elenco verrà modificato ogni quattro mesi, con i nuovi vincitori dell’asta.

Leave a Reply