Come utilizzare Google Meet

Come utilizzare Google Meet

Come utilizzare Google Meet

Da quando il mondo è andato in blocco per impedire la diffusione di COVID-19, riunioni di lavoro, aule e luoghi di ritrovo si sono spostati online. Zoom è emerso come il vincitore tra una serie di app di videoconferenza, con la sua base di utenti che supera i 300 milioni. Google ha spinto il suo strumento di videoconferenza, Google Meet, sotto i riflettori aggiungendo costantemente nuove funzionalità negli ultimi giorni. Ma ora ha deciso di seguire Zoom con tutta la forza rendendo Google Meet libero da usare per tutti.


Sì, stai leggendo bene. Google Meet non è più limitato agli utenti di G Suite. Se hai un account Gmail, sarai presto in grado di utilizzare lo strumento di videoconferenza di Google con un massimo di 100 partecipanti. Devi semplicemente andare a questo link per iniziare una riunione e invitare i tuoi amici a partecipare. Google Meet è attualmente disponibile per tutti. Puoi registrarti qui per ricevere una notifica quando il tuo account è idoneo per l’accesso gratuito. Ma come si usa Google Meet?

1. Apri Meet

Per avviare una sessione con Google Meet, nel tuo browser, vai semplicemente a questa pagina: https://meet.google.com/. E, se disponi di un account Google, puoi accedere e accedere all’interfaccia Meet. Chiunque ha un account Google può partecipare a un Meet, non può ospitarne uno. Meet è incluso anche per impostazione predefinita nel pannello delle app di Google Chrome se disponi di G-Suite. Per quelli su un dispositivo mobile e non su un computer, è disponibile un’app per telefoni e tablet Android e iOS e vedremo come usarlo successivamente.

2. Avvia o partecipa a un Meet

Dopo aver avviato Meet, ti viene presentato un pannello cliccabile che ha l’opzione “Partecipa o avvia una riunione”. Nella stessa sezione dello schermo, verranno visualizzati anche tutti gli incontri programmati in precedenza in Google Calendar. Per partecipare a una riunione, devi conoscere il nome di quella riunione e, nel nostro esempio, abbiamo creato una riunione chiamata Veneziajob1 e abbiamo fatto clic su “continua” per partecipare.

3. Diventa un presentatore

Se l’incontro a cui abbiamo tentato di partecipare non esiste o siamo i soli a partecipare, Meet pensa che vogliamo creare un nuovo incontro e offre anche l’opzione di “presentare”. Come relatore, puoi distribuire il desktop del tuo computer a tutti gli altri partecipanti. È importante rendersi conto che chiunque può presentare. Non è una funzione esclusiva della persona che crea il Meet o arriva prima.

4. Controlla videocamera e audio

Quando viene creato un incontro, il sistema viene immediatamente verificato per la funzionalità di conferenza, inclusi ingressi e uscite audio e collegamenti video. Per impostazione predefinita, l’audio e il video sono disattivati, ma semplicemente facendo clic sulle icone nella parte inferiore del pannello del display si attivano e disattivano queste funzioni.

5. Aggiungi persone

Una riunione non è molto divertente senza gli altri, quindi una volta avviata la riunione, puoi aggiungere persone che non sono già state invitate. Esistono numerosi modi per farlo, ma il modo tipico per la maggior parte delle aziende è di inviare un’e-mail o un messaggio di chat con un collegamento alla riunione. Meet crea un link che puoi copiare e utilizzare come desideri, oppure può inviare un’e-mail a chiunque abbia quel link se fornisci un indirizzo email.


Come opzione finale, viene fornito anche un numero di telefono. Dovrebbe essere un numero per il Paese in cui è registrato l’account G-Suite, ma non tutte le regioni sono disponibili. Usando questo numero, chiunque può accedere alla riunione con una connessione giusta e audio, anche se non sarà in grado di vedere alcuna presentazione visiva o i video dei partecipanti. Come scorciatoia per aggiungere persone, tutti quelli che fanno parte dell’account G-Suite sono elencati e possono essere cliccati per aggiungere. Puoi anche chiamare quegli utenti direttamente dall’app se vuoi controllare che siano disponibili.

6. Mostra una presentazione desktop

Come relatore Meet, puoi essere visto di persona dai partecipanti o avere i contenuti del tuo computer visibili. Il controllo è nella parte in basso a destra del pannello e puoi selezionare se l’intero schermo o solo una finestra dell’applicazione possono essere visibili. Questa è una funzione particolarmente utile per una presentazione Powerpoint o se si desidera utilizzare Meet per la formazione sul software.

Vale la pena dire che ci sono limiti a ciò che puoi presentare dal desktop, poiché l’acquisizione e la compressione di immagini in rapido cambiamento non possono sperare di stare al passo con un videogioco o una riproduzione di video 4K. Meet non è stato progettato per gestire questo tipo di problema.

7. Disattiva l’audio dei partecipanti

Abbiamo usato tutti uno strumento per conferenze in cui un partecipante ha un feedback audio. Come ti regoli? Se fai clic su qualsiasi persona nell’elenco delle persone presenti, il loro audio può essere disattivato o lo streaming video può essere sospeso. Altri possono ancora ascoltarli e vederli, ma puoi controllare ciò che senti e vedi da loro. A beneficio di altri e del buon svolgimento della riunione, è sempre buona norma verificare che la videocamera e il microfono funzionino correttamente prima di partecipare a una riunione e che i livelli audio non siano eccessivi.

8. Chat

Oltre alla parte video e audio di Meet, c’è anche una soluzione di messaggistica integrata. La chat ti consente di digitare informazioni ad altri partecipanti e parole che potresti includere posizioni web o file allegati. Dove questa è una soluzione migliore rispetto all’uso di un altro strumento di chat, è che puoi facilmente inviare un messaggio a tutti i partecipanti senza doverli selezionare individualmente.

9. Utilizzo dell’app Mobile Meet

Potrebbe confondere molte persone, ma Google ha scelto di chiamare la versione Android di Meet chiamata Hangout Meet, unendo i due nomi di prodotti simili. Hangout Meet è la versione mobile di Google Meet e consente a un utente di telefono o tablet di accedere a una riunione in modo analogo all’interfaccia di Chrome. Quello che non puoi fare è ospitare una riunione, ma puoi partecipare a una in corso. Ti verrà chiesto un codice e tale codice è lo stesso elencato dopo il meet.google.com/ nel link di incontro.


Una volta che ti sei connesso, se il telefono si disconnette a causa di una scarsa connessione / segnale, il codice sarà tenuto a portata di mano consentendoti di riconnetterti rapidamente. L’app mobile mostra lo stesso elenco di partecipanti dell’app Web e consente inoltre al telefono di “presentare” se si desidera mostrare ad altri un’app o dati.

10. Un altro modo di incontrarsi

Le riunioni sono spesso organizzate in anticipo, per consentire alle persone coinvolte di organizzarsi in tempo. Un modo per farlo con Meet è organizzare l’evento usando Google Calendar. Se usi Google Calendar e crei un evento in futuro, una volta aggiunta una sola persona a quell’evento, un Hangouts Meet verrà automaticamente creato e condiviso con gli invitati.Questa funzione può essere particolarmente utile se hai organizzato calendari condivisi tramite Google, ma aiuterà anche coloro che sono al di fuori dell’azienda.

Potrebbe interessarti: Come velocizzare Google Chrome

Lascia un commento