Come trasformare uno smartphone Android in una dashcam?

By | Febbraio 6, 2020
Come trasformare uno smartphone Android in una dashcam

Riciclare il tuo vecchio smartphone Android per trasformarlo in una Dashcam può essere utile per più di un motivo. Primo per risparmiare sull’acquisto di una vera telecamera da cruscotto e secondo per dare una seconda vita al tuo ex compagno. Ci sono molti vantaggi, in particolare per la ripresa di un incidente con l’automobile, ma la legge impone alcune regole. Ecco come farle e cosa devi sapere.


Che cos’è una dashcam?

Molto popolare all’estero e in particolare in Russia, la fotocamera di bordo per auto, chiamata anche Dashcam, ha riscosso un notevole successo con gli automobilisti in Italia. E non pensare che questi piccoli dispositivi vengano utilizzati solo per immortalare i viaggi o per pubblicare su YouTube video di incidenti spettacolari.

Queste vere scatole nere per auto hanno un obiettivo grandangolare in modo da poter filmare tutto ciò che accade sulla strada. Le immagini vengono quindi datate, geolocalizzate da un chip GPS e quindi archiviate nella memoria interna del dispositivo o su una scheda SD.


Alcuni modelli hanno persino un microfono per registrare conversazioni nel veicolo prima, durante e dopo una brusca frenata o un improvviso movimento brusco al volante.

Tutti questi dati consentono quindi di immortalare le traiettorie ma anche le targhe dei veicoli coinvolti in un incidente. Sarà quindi facile trovare l’autore del reato nel caso di incidente.


Perché in assenza di una legislazione chiara, la polizia, come i giudici, a volte rifiuta di usare i video girati da queste telecamere di bordo come prova. Inoltre, ricorda che l’utilizzo di un dispositivo video per filmare l’autostrada richiede un’autorizzazione prefettizia.

Leggi anche: Come salvare lo smartphone se cade in acqua

A che cosa serve una dash cam?

Per filmare ciò che sta accadendo sulla strada in sicurezza, è possibile utilizzare lo smartphone. La classica funzione di acquisizione video non è l’ideale perché non offre il sequenziamento e non registra alcun dato relativo al viaggio. D’altra parte, se decidi di installare un’applicazione dashcam, sarai in grado di sfruttare appieno le funzionalità del tuo telefono.


Un’app dashcam ti consente di avere dati precisi perché utilizzerà la funzione GPS dello smartphone. Registra quindi la velocità della tua auto, la sua posizione precisa e la data e l’ora della registrazione. Al termine del viaggio, l’applicazione è in grado di ripercorrere l’itinerario e la posizione esatta in cui è stata girata ciascuna sequenza.

Dashcam: come riciclare il tuo smartphone Android?

Spiegheremo passo dopo passo come trasformare il tuo vecchio smartphone Android in una dashcam. Per fare questo, avrai bisogno di alcuni accessori e applicazioni. Avrai bisogno di un supporto per fissare il tuo smartphone al parabrezza e anche un caricabatterie USB collegato alla presa dell’accendisigari. O semplicemente un cavo USB se il tuo veicolo ha già prese USB.

Quindi avrai naturalmente bisogno di un’applicazione dedicata per il suo corretto funzionamento. Possiamo citarne alcune che troverete sul Play Store seguendo i nostri link:

Le numerose funzionalità abilitate in queste applicazioni ti mostreranno che un “vecchio smartphone” è senza dubbio migliore di una dashcam. Alcune caratteristiche: avvio e arresto automatiche, tracciamento GPS, programmazione di registrazioni e backup, 3G / 4G se si inserisce una carta SIM.

È importante apportare alcune modifiche prima di iniziare, scegliere il livello della qualità dei video (da 480p a 1080p il più delle volte).

C’è ancora un piccolo problema, non dimenticare mai di rimuovere lo smartphone dal parabrezza quando non si utilizza la dashcam. In effetti, l’esposizione prolungata al sole può avere un effetto dannoso sugli smartphone. Senza dimenticare un altro rischio, che potrebbero rubare il tuo prezioso dispositivo.

Limiti all’utilizzo di un’app come dashcam

Usare il telefono per fungere da telecamera di bordo in macchina è un’ottima idea. Prima ancora di pensare a scaricare un’app, devi prima assicurarti che il tuo telefono sia compatibile. Le app dashcam sono disponibili solo per le nuove generazioni di smartphone che offrono un sistema operativo iOs, Android e Windows Phone. Assicurati che l’app che hai scelto sia compatibile con la versione del tuo telefono, questa è la prima cosa da fare.

Tieni presente che inizialmente il tuo smartphone non è destinato a fungere da dashcam e possono verificarsi alcuni inconvenienti. Tra i problemi ricorrenti, quello dell’autonomia è il primo della lista. L’attivazione del GPS e dei dati mobili consuma molte risorse e fa sì che la batteria del telefono diminuisca più rapidamente. Quindi considera di utilizzare un caricabatterie mobile o la presa dell’accendisigari in auto per caricare lo smartphone.

Il consumo del piano dati deve essere monitorato se si decide di trasformare il telefono in una fotocamera integrata. Poiché il veicolo è in costante movimento, è necessario l’uso del 4G per accedere alle informazioni sul tipo di GPS. L’unica volta che è possibile utilizzare un’applicazione dashcam wifi sarà l’uso in modalità parcheggio a condizione che non si sia troppo lontani dal router wifi in modo che la telecamera possa captare il segnale.

La stabilità dell’immagine è anche un punto importante quando si utilizza un’applicazione dash cam. Le immagini devono essere chiare e senza vibrazioni. Pertanto, è possibile utilizzare le immagini in un secondo momento in un contesto legale o di piacere. L’uso di un supporto per telefono è un buon modo per risolvere questo problema. Con un supporto a ventosa da attaccare al parabrezza, puoi limitare tutto ciò che potrebbe rendere il video sfocato.

Sorge anche la questione del prezzo. Se è possibile scaricare un’applicazione dashcam gratuita, alcuni altri modelli sono a pagamento. Quindi, cosa fa la differenza tra una versione gratuita e una a pagamento? Il numero di funzionalità è la prima risposta che possiamo dare. Le applicazioni a pagamento hanno anche il vantaggio di non essere invase da annunci pubblicitari che potrebbero infastidirti durante la navigazione.

Usi una dashcam nel tuo veicolo? Lo trovi utile?


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *