Come spostare Windows 10 in un Hard Disk nuovo

By | Aprile 15, 2021
spostare Windows 10 in un Hard Disk nuovo

Se hai appena aggiornato il tuo PC e desideri trasferire Windows 10 su un nuovo disco rigido, dovrai considerare le opzioni che hai a disposizione. Questo è un lavoro in cui i principianti possono avere qualche difficoltà, ma con le dovute attenzioni non deve essere per forza cosi: devi solo capire come spostare i tuoi file da A a B e assicurarti che Windows si avvii dalla tua nuova unità.

Ci sono alcuni metodi per farlo. È possibile creare una nuova immagine di sistema per migrare da un’unità di dimensioni uguali a un’altra. In alternativa, potresti prendere in considerazione la clonazione del tuo disco rigido per copiare l’installazione, soprattutto se le tue unità sono di dimensioni diverse. Ecco cosa devi fare per iniziare.

Prima di copiare Windows 10 su un nuovo disco rigido

Prima di migrare Windows 10 su un nuovo disco rigido, dovresti considerare di eseguire il backup dei tuoi file essenziali, indipendentemente da qualsiasi nuova immagine di sistema che crei. 

Sebbene questo processo non dovrebbe avere un impatto sull’unità e sui file originali, potresti avere una perdita di dati se sovrascrivi accidentalmente l’unità iniziale nel processo. Per essere sicuro che i tuoi dati siano al sicuro, dovresti sempre eseguire un backup indipendente dei tuoi file utilizzando un supporto portatile (come un’unità USB) o un archivio cloud online.

Dopo aver eseguito il backup dei file essenziali, avrai due opzioni da considerare. Il processo per spostare Windows 10 su un nuovo disco rigido dipende se stai passando a un’unità di dimensioni equivalenti o più grandi o se l’unità è più piccola, in base a questa caratteristica il processo sarà diverso.

Non importa se stai passando da un’unità tradizionale a un’unità ibrida o a stato solido, poiché solo la dimensione dell’unità stessa conta. Se stai passando a un’unità di dimensioni equivalenti o più grandi, sei libero di creare un’immagine di sistema per copiare Windows su un nuovo hard disk utilizzando gli strumenti di imaging del sistema integrati di Windows.

Tuttavia, se ti stai spostando su un’unità più piccola dell’originale, non sarai in grado di utilizzare questo metodo, poiché Windows mostrerà un errore durante il processo di re-imaging. Invece, dovrai trasferire Windows 10 su un nuovo disco rigido utilizzando strumenti di terze parti che ti consentiranno di copiare correttamente i file sull’unità più piccola.


Creare una nuova immagine di sistema per migrare Windows su unità di dimensioni equivalenti o maggiori

Se desideri copiare Windows 10 su un disco rigido di dimensioni equivalenti o più grande dell’originale, il metodo migliore è utilizzare lo strumento di imaging del sistema di Windows. Ciò ti consentirà di copiare esattamente l’unità originale sulla nuova unità.

È importante sottolineare che questo metodo funziona solo se si utilizza un’unità di dimensioni equivalenti o maggiori. Se è più piccolo, dovrai seguire i passaggi seguenti per utilizzare uno strumento di terze parti.

  1. Per iniziare, dovrai creare una nuova immagine di sistema per l’installazione di Windows. A tale scopo, fare clic con il pulsante destro del mouse sul menu Start e selezionare l’ opzione Impostazioni.
  2. Nel menu Impostazioni , seleziona Aggiornamento e sicurezza > Backup. Nel menu Backup , seleziona l’ opzione Vai a backup e ripristino (Windows 7) , elencata sotto Cerchi un backup precedente? categoria.
  3. Nella vecchia finestra del Pannello di controllo , seleziona l’ opzione Crea un’immagine di sistema , visibile nel menu a sinistra. Assicurati di collegare un’unità esterna (come un disco rigido USB esterno) a questo punto, a meno che tu non preveda di utilizzare un percorso di rete per memorizzare l’immagine del sistema (come un dispositivo di archiviazione collegato alla rete ).
  4. Si aprirà un nuovo menu Crea un’immagine di sistema e inizierà automaticamente la scansione di un’unità esterna adatta o di un percorso di rete per memorizzare l’immagine di sistema. Se stai utilizzando un disco rigido portatile, selezionalo dal menu a discesa Su un disco rigido . Se stai utilizzando un percorso di archiviazione di rete, scegli l’ opzione In un percorso di rete , quindi seleziona un percorso adatto sulla rete per archiviare il file. Seleziona Avanti per continuare.
  5. Windows confermerà le partizioni sull’unità che verranno copiate nella nuova immagine di sistema. Seleziona Avvia backup per iniziare.
  6. Consentire il completamento del processo di creazione dell’immagine di sistema. Una volta completato, Windows ti chiederà se desideri creare un nuovo disco di riparazione del sistema. Potrebbe essere una buona idea farlo, soprattutto se riesci a corrompere i tuoi file di avvio MBR o GPT nel processo. Tuttavia, è possibile selezionare  o No per procedere.

Dopo aver creato la nuova immagine di sistema, sei pronto per usarla sulla tua nuova unità. A questo punto, collega il tuo nuovo disco rigido al PC e rimuovi il disco rigido esistente. Puoi anche lasciare il tuo disco rigido esistente in posizione e formattarlo, cosi potrai utilizzarlo come unità di archiviazione secondaria.

Usa un’immagine di sistema per spostare Windows su un nuovo disco rigido

Con una nuova immagine di sistema dell’unità esistente pronta, è possibile utilizzare l’immagine per creare una copia completa dell’installazione di Windows su un nuovo disco rigido. Come accennato in precedenza, puoi farlo solo se la nuova unità ha le stesse dimensioni o è più grande dell’unità di sistema precedente.


  1. Per iniziare, inserisci il supporto di installazione di Windows utilizzando una memory stick USB portatile o un DVD. Una volta inserito, avvia il PC e assicurati che le impostazioni del BIOS o UEFI assegnino la priorità a tale unità rispetto a qualsiasi altra unità. Quando viene visualizzato il menu di installazione di Windows, selezionare Avanti , quindi selezionare Ripara il computer nell’angolo in basso a sinistra.
  2. Nel menu Opzioni avanzate , seleziona Risoluzione dei problemi > Ripristino immagine di sistema .
  3. Windows dovrebbe rilevare automaticamente l’immagine di sistema sul disco rigido esterno nel menu Re-image your computer . In caso contrario, seleziona l’ opzione Seleziona un’immagine di sistema per individuarla manualmente. In caso contrario, lasciare selezionata l’opzione Usa l’ultima immagine di sistema disponibile (consigliata) , quindi selezionare Avanti per continuare.
  4. Utilizzando la nuova immagine di sistema, il nuovo disco rigido verrà formattato con le stesse partizioni dell’unità precedente. Se desideri prima escludere qualsiasi partizione, seleziona Escludi dischi e deselezionali. Altrimenti, seleziona Avanti per continuare.
  5. Selezionare Fine >  per avviare il processo di creazione dell’immagine del disco, che richiederà un po ‘di tempo per essere completato. Al termine del processo, seleziona Riavvia ora per avviare il PC. È possibile rimuovere l’unità o il disco di installazione di Windows a questo punto e potrebbe anche essere necessario modificare le impostazioni del BIOS / UEFI per assicurarsi che la nuova unità sia selezionata come primo disco di avvio.

Se hai copiato i file su una nuova unità della stessa dimensione, non sarà necessario fare nient’altro in questa fase: Windows si avvierà normalmente e potrai riprendere a utilizzare il PC. Se hai clonato l’unità su un’unità di dimensioni maggiori, tuttavia, potrebbe essere necessario eseguire ulteriori passaggi per utilizzare lo spazio aggiuntivo.

Ridimensionare la partizione di sistema dopo aver utilizzato un’immagine di sistema

Un’immagine di sistema clona completamente l’unità, ricreando tutte le partizioni disponibili sull’unità precedente alle dimensioni esatte delle partizioni originali. Se hai utilizzato un’immagine di sistema per spostare Windows su un disco rigido più grande, dovrai ridimensionare la partizione di sistema (C 🙂 per utilizzare tutto lo spazio disponibile sulla nuova unità.

  1. Per fare ciò, avvia Windows sulla tua nuova unità e accedi. Fai clic con il pulsante destro del mouse sul menu Start e seleziona l’ opzione Gestione disco .
  2. Nel menu Gestione disco , fai clic con il pulsante destro del mouse sulla partizione di sistema (C 🙂 e seleziona Estendi volume . 
  3. Nel menu Extend Volume Wizard , seleziona Next , quindi assicurati che la quantità di spazio aggiuntivo (equivalente alla cifra nella casella Maximum available space in MB ) sia selezionata nella casella Select the amount of space in MB . Seleziona Avanti per continuare.
  4. Conferma che i dettagli siano corretti, quindi seleziona Fine per completare il processo.

Dopo pochi istanti, la partizione di sistema verrà espansa per includere lo spazio aggiuntivo sull’unità, assicurando che tutto lo spazio disponibile sull’unità sia utilizzabile.

Trasferisci Windows 10 su un disco rigido di dimensioni diverse utilizzando software di terze parti

L’utilizzo di una nuova immagine di sistema per clonare il disco rigido è ancora il modo migliore per migrare Windows 10 su un nuovo disco rigido. Sfortunatamente, poiché questo processo non funziona se stai passando da un’unità più grande a una più piccola, dovrai invece utilizzare software di terze parti per trasferire Windows.

Esistono vari strumenti per questo metodo, ma un’opzione buona (e gratuita) è usare Macrium Reflect Free . La versione gratuita di Macrium Reflect ti consente di copiare Windows 10 da hard Disk più grande a Hard Disk più piccolo, eseguendo il ridimensionando la tabella delle partizioni nel processo. Puoi anche usarlo per clonare Windows su un hard vdisk più grande, se preferisci.

Prima di seguire questi passaggi, assicurati che sia il disco rigido esistente che il nuovo disco rigido siano collegati al PC e siano rilevabili in Windows.

  1. Per iniziare, scarica e installa la versione per uso domestico di Macrium Reflect Free dal sito Web di Macrium Reflect. Una volta installato, esegui il software e assicurati che la casella di controllo accanto al disco contenente la partizione di sistema (C 🙂 sia selezionata. Una volta selezionato, seleziona l’ opzione Clona questo disco sotto di essa.
  2. Nel menu Clone , seleziona la tua nuova unità (più piccola) selezionando l’ opzione Seleziona un disco su cui clonare nella sezione Destinazione .
  3. Con il nuovo disco selezionato, dovrai eliminare tutte le partizioni esistenti sull’unità selezionandole prima nella categoria Destinazione , quindi selezionando l’ opzione Elimina partizione esistente per rimuoverle.
  4. Con qualsiasi partizione esistente sulla nuova unità rimossa, trascina e rilascia ciascuna delle partizioni sull’unità (esclusa la partizione C: di sistema) dalla categoria Origine alla categoria Destinazione . Lasciando per ultima la partizione di sistema (C :), trascina la partizione nella categoria Destinazione .
  5. Macrium Reflect ridimensionerà automaticamente la partizione di sistema per utilizzare lo spazio rimanente sulla nuova unità se la nuova unità è più piccola dell’originale. Se desideri modificare la dimensione della partizione C: (o stai utilizzando un’unità più grande, quindi desideri ridimensionarla per utilizzare lo spazio aggiuntivo), selezionala prima nella categoria Destinazione , quindi seleziona Partizione clonata Opzione proprietà .
  6. Nel menu Proprietà partizione , ridimensionare la partizione utilizzando la casella Dimensione partizione . Se stai utilizzando un’unità più grande, assicurati che la casella Spazio libero raggiunga 0 MB per assicurarti di utilizzare tutto lo spazio disponibile. Seleziona OK per confermare la modifica.
  7. Seleziona Fine per confermare le opzioni di clonazione.
  8. Lascia intatte le opzioni nel menu Opzioni di salvataggio del backup visualizzato di seguito, quindi seleziona OK per confermare.
  9. Macrium avrà bisogno dell’autorizzazione per eliminare le partizioni esistenti e iniziare il processo di clonazione. Seleziona la casella di controllo disponibile nel menu Conferma sovrascrittura , quindi seleziona Continua per procedere. Attendi un po ‘di tempo per il completamento del processo di clonazione. 

Una volta completato, il disco rigido esistente contenente l’installazione di Windows e tutti gli altri file verranno clonati sulla nuova unità. È possibile spegnere il PC e rimuovere il disco rigido precedente in questa fase oppure utilizzare Gestione disco per formattarlo e riutilizzarlo.

In conclusione

Sia che tu stia utilizzando un’immagine di sistema di Windows 10 per passare a una nuova unità della stessa dimensione o che utilizzi software di terze parti come Macrium Reflect per clonarla, sarai pronto per l’avvio e utilizzare la tua nuova unità senza ulteriori passaggi. Tuttavia, potrebbe essere necessario ridimensionare la partizione di sistema se l’unità è più grande dell’originale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.