Come scegliere il case gaming perfetto? 6 consigli

By | Giugno 23, 2022
ase gaming perfetto

Qualcuno potrebbe considerare superflua la scelta di un case gaming ideale per le proprie esigenze… tanto è solo un contenitore, uno vale l’altro!, eppure ci sono molte valutazioni da fare prima dell’acquisto soprattutto per chi ama giocare ai videogiochi di ultima generazione.

Andiamo alla definizione… Un “case gaming” è un involucro esterno solitamente in metallo, vetro o plastica che viene utilizzato come contenitore dei componenti di un computer esclusivamente pensato per giocare. Prima di effettuare la scelta del tuo gaming case (il nostro consiglio è anche di spulciare questo articolo sui migliori case per pc su www.robadainformatici.it), ti suggeriamo di considerare questi 6 consigli che ti riportiamo di seguito, così da poter portarti a casa il miglior prodotto e quello più adatto alle tue esigenze.

1. Valuta le dimensioni

Una prima valutazione da fare nella scelta del case risiede nelle dimensioni. Pur sembrando un particolare non rilevante, la grandezza di un case sta diventando importante per ovvi motivi: ad esempio considera lo spazio che ormai occupano le moderne schede video, lo spazio che devi dedicare all’alloggiamento dell’hard disk, alle unità ottiche, alle ventole o ai sistemi di raffreddamento.

2. Seleziona il formato più confacente alle tue esigenze

Tanto quanto per le dimensioni, il formato del case è un altro requisito di cui tenere conto ai dirigenti della scelta. Anche detto form factor, il formato si riduce a quattro alternative:

  • case full, ovvero il modello in cui possono risiedere schede madri di grandi dimensioni, fino a 30 cm;
  • case medi, ovvero in formato più standard e comune, pensati per assecondare le esigenze della maggior parte dei giocatori. Le dimensioni sono fino a 24 cm;
  • case mini e mini Itx, i primi sono di formato più piccolo e non vanno bene per le esigenze più tecniche, mentre i secondi sono un importante compromesso tra portabilità e potenza di calcolo. Questo case supporta solo schede madri Mini-ITX (140×147 mm).

3. Dedica sufficiente spazio alle ventole

Devi dare la giusta importanza anche alle ventole, o meglio al numero di ventole utili per le tue necessità. Nel momento in cui selezioni il case, pensa alla circolazione dell’aria e all’esigenza di raffreddare come si deve il PC da gaming. E’ importante che l’involucro esterno abbia sufficiente spazio per poter installare più ventole a supplemento di quelle che sono già incluse nel set informatico. In genere comunque i case con maggiore capacità sono quelli che consentono di allocare le ventole nella parte frontale e in quella posteriore, ma anche nelle sezioni laterali, superiori e inferiori.

4. Seleziona case che supportano il sistema di raffreddamento a liquido

Le configurazioni per il gaming devono essere tali che venga supportato anche il sistema di raffreddamento a liquido. Nei sistemi più avanzati, è possibile ricorrere ai sistemi di raffreddamento a liquido, che permettono di gestire con più facilità la temperatura di CPU e GPU, utili per il gaming. Tieni presente che ogni case è a sé stante ed alcuni modelli non supportano tale funzione. Per questo ti invitiamo a verificare se sono presenti nel case delle aperture specifiche per l’installazione e la manutenzione, oltre che per lo spazio necessario per i radiatori di raffreddamento a liquido. Questo dato può essere ricavato con semplicità facendo attenzione alla lettura delle specifiche tecniche del case che si vuole acquistare.

5. Individua il materiale migliore

Per quanto attiene al discorso materiale, le soluzioni sono tante, alcune di media qualità altre di qualità più elevata, ma sostanzialmente il dubbio amletico è sempre lo stesso: vetro temperato sì oppure no? Questa tipologia di vetro si usa per le parti laterali dei case più costosi: la trasparenza è pensata per coloro che vogliono fare una scelta di impatto estetico ma al contempo vogliono poter guardare il contenuto del case quando usano il PC. Se non hai particolari esigenze, può anche ripiegare su altri materiali, altrettanto resistenti e di design. Se invece vuoi a tutti i costi una soluzione pulita, senza cavi disordinati o altri inestetismi, il vetro temperato è ciò che fa al caso tuo.


6. Dai la giusta importanza anche al design del case da gaming

Considerato che il case serve a contenere tutto quello che concerne il “pacchetto gaming”, molti trascurano l’aspetto estetico. Eppure dal momento che avrai in bella vista nella tua stanza l’angolo del gioco, dovresti curare anche il design del case. Ci sono modelli in commercio molto particolari e sgargianti grazie ai led di svariati colori, con pannelli laterali in vetro temperato ma decorati con immagini e disegni. In alcuni casi anche i liquidi di raffreddamento diventano un input per dare al case un aspetto più piacevole alla vista, a maggior ragione se lo stesso fa pendant con i colori principali del case.

Non solo i case più costosi offrono ottime soluzioni di design, ma anche quelli economici garantiscono ottime rifiniture, per cui la scelta dipende soprattutto quello che è il proprio gusto personale. Ci sono tipologie più minimali, ed altre invece colorate e di forte impatto estetico grazie all’uso sapiente dei led: la scelta è soggettiva, si devono considerare come prima cosa i propri gusti, e poi in concomitanza fare la valutazione dei requisiti tecnici poc’anzi elencati. Tieni solo presente che partire dall’aspetto estetico per poi occuparsi delle faccende tecniche, in ogni caso, non sembra un buon approccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.