Come sbarazzarsi dell’effetto Burn-in sul tuo schermo Android

Come sbarazzarsi dell'effetto Burn-in sul tuo schermo Android

Effetto burn-in (o schermo fantasma) è il nome dato a uno scolorimento permanente di una parte dello schermo dello smartphone, causato dall’uso irregolare dei pixel. L’uso prolungato di immagini fisse può creare un’ombra permanente o un fantasma di quell’immagine sul display. In questo articolo scopri come risolvere questo problema.

Cos’è l’effetto Burn-in?

Lo schermo fantasma si verifica quando i composti del fosforo che emettono luce per produrre immagini perdono la loro intensità con un uso prolungato. Inoltre, un uso irregolare – ad esempio solo una parte dello schermo illuminata a lungo – può “bruciare” questa immagine sul display, che diventa sempre visibile.

Samsung, ad esempio, nel tentativo di evitare un problema del genere sulla linea Galaxy, propone la funzionalità Always On sempre in primo piano sulla schermata di blocco, cosi da poter scegliere di mostrare l’ora e le notifiche in modo statico, il display potrebbe essere marcato.

Il problema è comune e colpisce principalmente gli schermi AMOLED, sebbene anche i display LCD non siano completamente privi di questo bug. I modelli di smartphone in cui la barra di navigazione ha i pulsanti virtuali in modo permanente tendono ad essere vittime di questo bug.

Questo problema è correlato all’hardware del dispositivo

Questo problema è correlato all’hardware del dispositivo, in questo caso, lo schermo. Pertanto, se il tuo dispositivo mostra un tale difetto, contatta il produttore del dispositivo o il negozio in cui lo hai acquistato e chiedi di cambiare il dispositivo o, almeno, lo schermo.

Trattandosi di un problema identificabile nelle prime settimane di utilizzo del dispositivo, molto probabilmente questo tipo di aggiusto potrebbe rientrare nella garanzia. Ricorda che se provi a cambiare lo schermo del dispositivo manualmente, perderai la sua garanzia.

Ora, se il tuo smartphone mostra l’effetto Burn-in sullo schermo e non hai più una garanzia e non vuoi pagare per l’assistenza tecnica, puoi utilizzare alcune soluzioni per ripristinare la qualità dell’immagine del dispositivo, principalmente sotto forma di applicazioni, disponibili su Google Play. Dai un’occhiata a tre di loro:

1. Screen Colors(Burn-in Tool)

Il principio dell’app è semplice: una sequenza di colori primari viene visualizzata su tutta la superficie dello schermo del tuo dispositivo, e in questo modo vengono ripristinati i pixel “bruciati”.

In effetti, questa era anche la funzione originale degli screen saver del computer: quell’immagine dinamica che appare quando lo schermo è inattivo fa “esercizio” i pixel e non sempre illumina la stessa area del display. Il processo è automatico e nei nostri test ci sono voluti 26 minuti.

2. AMOLED Burn-in Fixer

Compatibile solo con smartphone Android che hanno come sistema operativo Lollipop o superiore – poiché utilizza la funzionalità Colori invertiti / Colori negativi – questa app tende a forzare i pixel raggiunti dal Burn-in, facendoli visualizzare nuovamente i colori corretti.

Il processo è automatico e può richiedere dai 15 ai 25 minuti. Nei nostri test è durato 19 minuti. Inoltre, per verificare se il display del telefono è affetto da Burn-in, AMOLED Burn-in Fixer esegue un test sullo schermo. Utilizza giochi di colore che mostrano all’utente dove si trovano i pixel interessati dal problema. 

3. Screen Adjuster Free

Utilizzando Screen Adjuster Free, è possibile configurare l’emissione dei colori sullo schermo (solitamente tra le tonalità di verde, rosso e blu), e diminuire la potenza di ciascuno, attenuando l’effetto Burn-in. 

Dopo aver scaricato Screen Adjuster Free, puoi bilanciare i colori finché non vedi il punto in cui è stato risolto il problema dello schermo fantasma. Quindi, non esiste una formula specifica, dovrai configurare tu stesso i colori. Se usi questa app, lascia nei commenti qui sotto l’elenco delle regolazioni effettuate per risolvere il tuo problema, in modo che più utenti possano provare a fare lo stesso.

Dopo aver aggiunto i valori, fare clic sul pulsante “Dispositivo di regolazione OFF” per applicare la configurazione. Puoi anche attivare questa opzione fin dall’inizio e controllare in tempo reale come apparirà l’immagine sul display. Per tornare alle impostazioni precedenti è sufficiente disattivarlo cliccando su “Regolatore ON”. Questo processo richiede meno tempo tra i tre suggerimenti in questo articolo. 

Il tuo smartphone ha mai avuto questo problema? Hai usato un’altra applicazione per risolverlo?

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*