Come ripristinare un profilo utente danneggiato in Windows 10

By | Aprile 16, 2021
ripristinare un profilo utente danneggiato

In Windows 10, il tuo profilo utente è archiviato nella cartella del profilo dell’utente, che contiene varie impostazioni come audio, screensaver, sfondi del desktop, preferenze della barra delle applicazioni e cartelle personali. Tutte queste impostazioni assicurano che le tue preferenze personali vengano utilizzate quando accedi a Windows in modo che il tuo PC abbia l’aspetto e le funzioni che desideri.


Se noti che il tuo profilo utente su Windows è corrotto, puoi perdere le tue impostazioni personali. Inoltre, riceverai un messaggio di errore che ti impedisce di accedere al tuo account utente, il che può essere molto frustrante. Elencheremo alcune delle cause di questo problema e come ripristinare un profilo utente danneggiato in Windows 10.

Cause di un profilo utente danneggiato in Windows 10

È noto che il profilo utente danneggiato in Windows 10 si verifica come risultato di quanto segue:

  • Chiave di registro del profilo danneggiata
  • Aggiornamenti di Windows non riusciti
  • File utente o di sistema compromessi
  • Active directory dell’account utente danneggiato
  • File system del disco rigido danneggiato a causa di interruzioni di corrente, errori di scrittura su disco o attacchi di virus
  • Aggiornamenti automatici non riusciti a Windows che comportano l’aggiornamento delle installazioni di Service Pack o altri file di sistema critici che aggiornano il profilo utente

Ripristinare profilo utente Windows 10

Se stai tentando di accedere al tuo account utente sul PC e ricevi un messaggio di errore che dice: ” Il servizio profili utente non è riuscito ad accedere. Il profilo utente non può essere caricato”, il tuo profilo utente potrebbe essere danneggiato. Potrebbe anche significare che c’è un percorso di profilo errato nel registro per quell’account utente. 


Di seguito sono riportati diversi metodi di risoluzione dei problemi che puoi provare a riparare un profilo utente danneggiato, corrotto o sostituirlo del tutto.

Soluzioni veloci per ripristinare profilo utente danneggiato in Windows 10

  • Esegui una scansione antivirus o antimalwareGli attacchi di virus o malware possono danneggiare il file system del disco rigido. In questi casi, Windows 10 non può caricare il tuo profilo utente e avviarsi correttamente e il processo di caricamento viene interrotto. L’esecuzione di una scansione antivirus o antimalware può aiutare a rilevare e rimuovere il software dannoso che potrebbe danneggiare il tuo profilo utente. 
  • Prova a riavviare il tuo PC Windows almeno quattro / cinque volte, ogni volta lasciando che il tuo computer raggiunga il desktop prima di riavviarlo di nuovo. Anche se questo può sembrare un metodo da sempliciotti, non lo è. Windows ha un buon processo di ripristino automatico in base al quale può riparare il profilo utente danneggiato, ma richiede alcuni riavvii.

Account Windows danneggiato: come fare per ripararli

A volte, Windows potrebbe farti accedere a un account temporaneo (C: \ Users \ TEMP) se il tuo account utente è danneggiato e non può essere avviato. In questi casi, riceverai un messaggio che dice “Non possiamo accedere al tuo account” e la notifica “Hai eseguito l’accesso con un profilo temporaneo”


Tuttavia, potresti non voler utilizzare un account temporaneo perché perderai tutte le modifiche apportate al profilo temporaneo dopo esserti disconnesso.

  1. Prima di effettuare il ripristino del vecchio account del profilo utente, vai alla cartella Users nell’unità locale C: \ Users e controlla se riesci a vedere il tuo vecchio account con tutti i suoi file. In caso contrario, vai su C: \ Windows.old e controlla se i file sono stati archiviati lì. 
  2. Se trovi il tuo vecchio account con i suoi file, eseguine il backup su un’unità esterna o sul tuo archivio cloud preferito in modo da non perderli. 
  3. Apri un prompt dei comandi digitando CMD nella casella di ricerca, quindi seleziona Prompt dei comandi
  4. Inserisci whoami / user nel prompt dei comandi e premi Invio
  5. Prendi nota dell’identificatore di sicurezza (SID) per l’account corrente. Se si tratta di un account utente standard, disconnettersi e quindi accedere nuovamente a un account amministratore. 

Nota: se non disponi di un account amministratore, avvia Windows in modalità provvisoria e abilita l’account amministratore integrato. Esci dall’account utente corrente e quindi accedi di nuovo all’account amministratore.

  1. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Start > Esegui. Digita regedit e premi Invio per aprire l’Editor del registro di Windows.
  2. Vai al seguente percorso: HKEY_LOCAL_MACHINE \ SOFTWARE \ Microsoft \ Windows NT \ CurrentVersion \ ProfileList.
  3. Sotto la chiave ProfileList espansa, controlla se la chiave SID annotata nel passaggio precedente è elencata con.bak o senza.bak alla fine.
  4. Se la chiave SID è elencata senza.bak, fare doppio clic sul nome del valore ProfileImagePath. Immettere il percorso corretto (C: \ Users \ nomeutente) della cartella del profilo utente e quindi selezionare OK

Nota: se la cartella del profilo utente non esiste, eliminare la chiave SID per creare una nuova cartella del profilo, quindi chiudere l’Editor del Registro di sistema. 

  1. Successivamente, verifica che lo stato DWORD sia impostato sul valore 0 e quindi esci dall’Editor del Registro di sistema. Se il valore non è impostato su 0, fare doppio clic su State DWORD, modificare i dati del valore su 0 e selezionare OK
  2. Se la chiave SID è elencata con.bak alla fine, fare clic con il pulsante destro del mouse sulla chiave SID, selezionare Rinomina e rinominare la chiave per rimuovere il.bak alla fine del nome della chiave. 
  3. Quindi, fare doppio clic sul nome del valore ProfileImagePath, immettere il percorso corretto della cartella del profilo utente e selezionare OK.
  4. Verificare che i dati del valore DWORD dello stato siano impostati su 0, quindi uscire dall’Editor del Registro di sistema. 
  5. Se la chiave SID è elencata con e senza.bak, fare clic con il pulsante destro del mouse ed eliminare la chiave SID senza.bak.
  6.  Fare clic con il tasto destro del mouse sulla chiave SID con.bak alla fine, selezionare Rinomina e rinominare la chiave SID per rimuovere.bak alla fine. 
  7. Fare doppio clic su ProfileImagePath per modificare il nome del valore, immettere il percorso corretto della cartella del profilo utente e selezionare OK
  8. Verificare che lo Stato valore DWORD della chiave SID è 0 e quindi chiudere l’editor del Registro. 
  9. Riavvia il PC e accedi all’account che presentava l’errore del profilo temporaneo per verificare se ora è stato risolto.

Creare un nuovo profilo utente in Windows 10


Se non sei riuscito a ripristinare l’account del tuo profilo utente utilizzando il metodo precedente, prova a creare un nuovo account del profilo per sostituirlo. La creazione di un nuovo profilo utente non elimina il vecchio profilo utente danneggiato. 

Per fare ciò e mantenere lo stesso nome dell’account utente, andremo nel registro ed elimineremo il profilo per l’account utente danneggiato. In questo modo, quando riavviamo Windows, sarai in grado di accedere all’account utente danneggiato e creare un nuovo profilo. Sarai quindi in grado di copiare i file dalla cartella del profilo precedente a quella nuova.

Nota : prima di eseguire i passaggi seguenti, creare un punto di ripristino del sistema, che è possibile utilizzare per annullare eventuali errori che si possono commettere durante il processo.

  1. Accedi a un account amministratore che non è interessato dal profilo danneggiato e quindi apri un prompt dei comandi. 
  2. Immettere questo comando: wmic useraccount get domain, name, sid and press Enter.
  3. Prendere nota del SID per il nome dell’account con il profilo danneggiato. 
  4. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Start > Esegui, digitare regedit e premere Invio
  5. Vai alla chiave HKEY_LOCAL_MACHINE \ SOFTWARE \ Microsoft \ Windows NT \ CurrentVersion \ ProfileList \ <SID> e trova la chiave SID che hai annotato nel passaggio precedente. 
  6. Fare clic con il pulsante destro del mouse ed eliminare qualsiasi istanza della chiave SID annotata, con o senza.bak, una alla volta. 

Nota: non eliminare nessun’altra chiave SID che trovi in ​​ProfileList. 

  1. Seleziona Sì, quindi chiudi il prompt dei comandi e l’Editor del Registro di sistema.
  2. Successivamente, accedi all’account con il profilo danneggiato e quindi crea un nuovo profilo predefinito per esso. Attiva o disattiva le impostazioni sulla privacy, quindi seleziona Accetta.  

È ora possibile copiare e incollare tutti i file desiderati dalla vecchia cartella del profilo nella nuova cartella del profilo corrente. Assicurati di copiare ogni cartella individualmente per evitare di portare alcuni file di sistema nascosti o problematici nel nuovo profilo utente. 

Incolla i file nel nuovo account, esci dal vecchio account e accedi al tuo nuovo account. Tutti i file che hai trasferito saranno nel nuovo account.

Per concludere


Ora che hai recuperato il tuo account o ne hai creato uno nuovo, puoi personalizzarlo a tuo piacimento con tutte le preferenze che avevi prima che il profilo venisse danneggiato. 

Per fortuna, il danneggiamento del profilo non comporta molta perdita di dati, ma dovresti eseguire regolarmente il backup dei tuoi file solo per sicurezza


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *