Come riparare gli elementi di registro danneggiati in Windows

By | Febbraio 26, 2021
Come riparare gli elementi di registro danneggiati in Windows

Utilizzare lo strumento controllo File di sistema per ripristinare i file di sistema mancanti o danneggiati. Il registro di Windows contiene file importanti essenziali per il corretto funzionamento del sistema operativo Windows, delle app di sistema e dei processi. La maggior parte delle modifiche apportate al computer sono archiviate in chiavi e voci note come file di registro.


Questi file sono responsabili del funzionamento ottimale di molte applicazioni e processi di sistema. Man mano che utilizzi e personalizzi il tuo computer, Windows crea sempre più file di registro, la maggior parte dei quali non vengono eliminati anche quando non sono più necessari.

Il registro si riempie di file ridondanti che alla fine vengono danneggiati, corrotti o rotti. Fattori come interruzione di corrente, arresto improvviso, hardware difettoso, malware e virus possono anche danneggiare alcuni elementi del registro. Di conseguenza, gli elementi di registro danneggiati intasano la memoria del PC, rallentano il computer e talvolta causano problemi di avvio. Ho un virus nel mio computer? Ecco i segnali di pericolo

Hai bisogno di riparare gli elementi di registro danneggiati

Di tanto in tanto dovresti confermare che il tuo computer Windows è privo di elementi danneggiati nel registro. Ciò influirà positivamente sulle prestazioni del PC, in particolare se il computer funziona lentamente o se alcune app di sistema non funzionano correttamente.

Il punto è: puoi trarre maggiori vantaggi dalla rimozione o dalla riparazione dei file di registro danneggiati piuttosto che dal lasciarli gonfiare nel registro.

Windows ha una serie di strumenti integrati che possono aiutare a diagnosticare problemi con i file di registro. Passa alla sezione successiva per imparare a utilizzare questi strumenti per riparare gli elementi di registro danneggiati su un PC Windows.

Nota: il registro di Windows è un database di file e impostazioni sensibili. Pertanto, è importante eseguire un backup del registro prima di tentare di apportare modifiche al registro o riparare elementi di registro danneggiati. Il danneggiamento di un file di registro può danneggiare il sistema operativo Windows e causare il malfunzionamento del computer. La creazione di un backup funge da assicurazione in caso di problemi.

1. Eseguire la pulizia del disco

Lo strumento Pulitura disco che ti consente di rimuovere i file non necessari dal tuo computer, include elementi di registro danneggiati. Per accedere a questo strumento, digitare pulizia deldisco nella casella di ricerca di Windows e fare clic su Pulizia disco nei risultati.

Fare clic sul pulsante Pulisci file di sistema.

È possibile controllare altre opzioni di file nella finestra  File da eliminare”. Si tratta di file temporanei ridondanti di cui il computer può fare a meno. Puoi fare clic su un tipo di file e controllare la sezione Descrizione per saperne di più sul file e su cosa fa. Fai clic su OK quando hai finito con la selezione del file.

Fare clic su Elimina file nella richiesta di conferma e Windows eliminerà definitivamente i file di registro danneggiati e altri file selezionati.

2. Utilizzare il Controllo file di sistema

System File Checker (SFC) è un altro importante strumento integrato nel sistema operativo Windows. Questo strumento corregge i file di registro danneggiati utilizzando un approccio di “riparazione o sostituzione”. Esegue la scansione del computer alla ricerca di file di sistema danneggiati o mancanti. Se lo strumento ne trova uno, li sostituisce con una nuova copia. Lo strumento è accessibile tramite il prompt dei comandi; ecco come usarlo:

  1. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul menu Start o sull’icona di Windows e selezionare Prompt dei comandi (amministratore) dal menu Accesso rapido.
  2. Digitare o incollare sfc / scannow e premere Invio.

Quando l’utilità SFC esegue il comando (PS: questo potrebbe richiedere fino a 30 minuti), ti informerà se ha trovato o riparato file corrotti. Questo rende l’utilità un buon modo per confermare se il tuo computer ha un elemento di registro danneggiato.

Nota: se viene visualizzato un messaggio che dice “Protezione risorse di Windows ha rilevato file danneggiati ma non è stato possibile risolverne alcuni”, eseguire nuovamente il comando SFC. Se il problema persiste, riavvia il computer e riprova.

3. Eseguire lo strumento DISM

È inoltre possibile utilizzare il comando Gestione e manutenzione immagini distribuzione (DISM) per riparare file di registro danneggiati, in particolare se Controllo file di sistema non trova o corregge alcun file di registro danneggiato.

Fare clic con il pulsante destro del mouse sul pulsante del menu Start e selezionare Prompt dei comandi (amministratore). Digita o incolla DISM / Online / Cleanup-Image / RestoreHealth nella console e premi Invio sulla tastiera.

Ciò richiederà allo strumento DISM di eseguire la scansione del computer alla ricerca di file di sistema danneggiati e danneggiati; controlla i risultati per confermare se qualche file è stato sostituito. 

4. Riparazione Installa Windows

Un altro modo per riparare o sostituire gli elementi di registro danneggiati è reinstallare Windows da zero preservando i file personali, le applicazioni installate e altre impostazioni di sistema. Questo è noto come installazione di riparazione (o aggiornamento di riparazione).

Dovresti scaricare l’immagine disco di Windows 10 (file ISO) dal sito Web di Microsoft. Fare doppio clic sul file immagine del disco per raccomandare il processo di installazione di riparazione. Segui le istruzioni di installazione e accetta i termini di licenza / utilizzo necessari. Nella pagina “Pronto per l’installazione”, assicurati che sullo schermo sia visualizzata un’opzione con la dicitura “Conserva le impostazioni di Windows, i file personali e le app”.

Altrimenti, fai clic su Modifica cosa conservare e seleziona Conserva file personali, app e impostazioni di Windows.

Quando l’installazione è completa, il tuo PC sarà privo di file di registro corrotti o danneggiati.

5. Eseguire la riparazione automatizzata

L’utilità di riparazione automatizzata è ottima per risolvere i problemi relativi all’avvio sui computer Windows 10. Lo strumento è inoltre in grado di eseguire la scansione e risolvere i problemi che interessano le impostazioni del registro, nonché altri file e configurazioni di sistema.

  1. Per accedere allo strumento di riparazione automatica, vai su Impostazioni > Aggiornamenti e sicurezza > Ripristino e fai clic su Riavvia ora nella sezione “Avvio avanzato”. Ciò riavvierà il PC nel menu Opzioni di avvio avanzate.
  2. Selezionare Risoluzione dei problemi per procedere.
  3. Fare clic su Opzioni avanzate.
  4. Scegliere Ripristino all’avvio dall’elenco delle opzioni avanzate.
  5. Scegli il tuo account e inserisci la password del profilo per continuare. Se l’account non è protetto da password, fai semplicemente clic su Continua per procedere.

Lo strumento di riparazione automatica (avvio) eseguirà la scansione del computer e risolverà qualsiasi file di registro danneggiato che trova.

6. Utilizzare uno scanner del registro

Puoi anche utilizzare uno scanner di registro di terze parti (chiamato anche ottimizzatori di registro o pulitori di registro) per riparare gli elementi di registro danneggiati sul tuo computer Windows. Il software ripristinerà la forma del registro del PC, rimuovendo e sostituendo i file corrotti e mancanti.

Malwarebytes è un programma di pulizia del registro affidabile e affidabile che puoi utilizzare per riparare gli elementi del registro danneggiati. Il problema con questi pulitori di registro è che a volte non riparano o sostituiscono sempre i file di registro. Uno scanner di registro dannoso potrebbe persino rovinare il registro del tuo PC. Assicurati di leggere un numero sufficiente di recensioni prima di installare uno strumento di scansione del registro di terze parti.

Registro sano, PC sano

Oltre alle soluzioni evidenziate sopra, puoi anche riparare gli elementi di registro danneggiati in Windows ripristinando il PC in un punto di ripristino in cui gli elementi di registro non erano danneggiati. 

Un’altra opzione è ripristinare il computer (vai su Impostazioni > Aggiornamenti e sicurezza > Ripristino > Ripristina questo PC ).

L’esecuzione di un ripristino eliminerà tutte le applicazioni installate e le impostazioni di sistema (ma manterrà i file personali). Quindi dovresti ripristinare il tuo PC solo come ultima risorsa.

Infine, assicurati di eseguire la scansione del tuo PC con uno dei migliori Antivirus per Windows 10, 8, 7 alla ricerca di malware e virus che causano la rottura o il danneggiamento degli elementi del registro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *