Come recuperare foto cancellate Android

recuperare foto cancellate android

Come recuperare foto cancellate Android

Poco fa ti sei accorto che fortuitamente hai cancellato una foto per te preziosa dal tuo cellulare Android. Ti sei messo alla ricerca di un metodo per recuperare foto cancellate da Android, e hai trovato noi. Che fortuna che hai avuto, perché in questo tutorial trovi più di una soluzione per recuperare foto cancellate Android. Fino a poco tempo fa era impossibile recuperare foto cancellate da Android, oggi grazie agli sviluppatori tutto è possibile sui nostri diari tecnologici.


Leggi anche: Google Foto backup: come fare il backup delle foto

Come recuperare foto cancellate Android dal cestino

La prima cosa che devi fare è controllare il Cestino. Quando elimini una foto dalla galleria del telefono, questa viene archiviata nella cartella Cestino per 30 giorni. Quindi, supponendo che tu abbia cestinato da poco la foto, dovrebbe essere lì. Ecco come accedere al cestino su Android. Apri l’app Galleria sul telefono e tocca “Immagini”, quindi tocca le tre linee nell’angolo in basso a destra. Seleziona “Cestino”. Le tue foto cancellate dovrebbero trovarsi in questa cartella. In questo caso, puoi recuperare foto da Android toccando l’icona di ripristino nell’angolo in basso a sinistra. Se la tua foto non è in questa cartella non preoccuparti, ti aiuteremo a recuperare foto cancellate su Android in altro modo.

Recuperare foto cancellate su Android utilizzando un computer

Siamo sicuri che anche tu abbia pensato a questa opzione. È possibile recuperare foto cancellate Android utilizzando un computer? Bene, se stai utilizzando un telefono con Android 9 o versioni precedenti, questo potrebbe essere possibile. Ancora una volta, grazie ai meccanismi di sicurezza e privacy migliorati di Google, questa non è più un’opzione sui nuovi smartphone con Android 10 e versioni successive. Abbiamo provato una serie di app che pretendevano di recuperare file cancellati e ogni singola app non è riuscita a ottenere il risultato desiderato. Nel caso hai un telefono più vecchio con Android 9 o versioni precedenti, puoi utilizzare app come Dr.Fone di Wondershare e EaseUS Mobisaver (per Windows). Tieni presente che durante l’utilizzo di entrambe queste app, dovrai abilitare le opzioni sviluppatore sul tuo dispositivo.

Leggi anche: Come abilitare Opzioni sviluppatore Android

Come recuperare immagini cancellate da una scheda microSD

Nel caso in cui la foto eliminata dal telefono si trovava su una scheda microSD, le probabilità di recuperarla diventano molto più alte. Per questo, avrai bisogno di un computer e di un software di recupero dati come Recuva – e per non parlare – di un lettore di schede SD. Per recuperare i dati da scheda microSD utilizzando Recuva, segui questi passaggi. Scarica l’ultima versione di Recuva e installala sul tuo computer.

Collega il lettore di schede SD al tuo computer (o inserisci la scheda SD nello slot del lettore di schede sul tuo notebook). Apri Recuva e scegli la modalità Avanzata. Nella finestra di dialogo Opzioni, seleziona la scheda Azioni e seleziona Cerca file non eliminati. Una volta impostati questi parametri, scansionare la scheda SD e attendere il completamento. Al termine della scansione, vedrai una schermata con tutti i file recuperati. Fare clic su Recupera  per completare il processo. Dopo aver recuperato le tue foto, vorrai assicurarti che ciò non accada mai più. E per questo, devi assicurarti di fare backup delle foto. Vedi tutorial in basso.

Come recuperare foto cancellate Android con un’app

Esistono diverse app che affermano di recuperare foto da Android. Sebbene molte di loro non funzionano, abbiamo riscontrato un successo parziale con un software chiamato DiskDigger Photo Recovery. DiskDigger è anche un po’ meno invadente quando si tratta di pubblicare annunci. Tieni presente, tuttavia, che lo strumento funziona meglio sui telefoni con root. Puoi provare a recuperare immagini cancellate Android senza eseguire il root, ma i risultati potrebbero variare. Ma non c’è niente di male nel provare.

Ad ogni modo, prima vai al Play Store e scarica DiskDigger Photo Recovery, quindi esegui l’app. Se hai eliminato di recente le tue foto, DiskDigger dovrebbe essere in grado di recuperare le foto e ti verrà data la possibilità di ripristinarle in una cartella sul tuo dispositivo o eseguirne il backup su un servizio cloud. Su un dispositivo non rootato, DiskDigger si limita al recupero delle immagini dalla cache delle miniature, il che significa che le immagini saranno probabilmente di qualità inferiore rispetto alle foto o ai video originali. Il recupero delle versioni originali a piena risoluzione delle foto o dei video è possibile solo eseguendo il root del dispositivo e comprando la versione Pro dell’app che costa € 2,99. Se non sai come eseguire il root del tuo telefono, fai riferimento alla nostra guida completa su come eseguire il root di Android per iniziare.


Leggi anche: Emulatore Android per PC

Come fare backup foto su Android

Ora che abbiamo spiegato come recuperare foto cancellate Android, il passaggio successivo è impedire che questa situazione si ripeta. Per fare ciò, ti consigliamo di utilizzare un’app come Google FotoOneDrive. Di seguito, utilizziamo l’esempio di Google Foto che ti consente di automatizzare il processo backup delle tue foto. Sebbene Google Foto abbia recentemente stabilito un limite alla quantità di foto che puoi archiviare gratuitamente, pensiamo ancora che sia una buona opzione anche con i suoi piani a pagamento solo per la sua semplicità. A partire da ora, puoi utilizzare 15 GB di spazio di archiviazione a te assegnato (condiviso con altri servizi legati al tuo account Google) per archiviare le foto.

Per attivare backup foto con Google Foto, procedi nel seguente modo. Sul tuo telefono Android, apri Google Foto. In alto a destra, tocca la foto del profilo del tuo account. Seleziona Impostazioni foto. Tocca Backup e sincronizzazione. Attiva l’opzione Backup e sincronizzazione. Tocca Carica dimensione e quindi seleziona se salvare le immagini compresse o i file originali.

Lascia un commento