Come pulire a fondo il tuo telefono Android, app, foto, video, cache e molto altro ancora

By | Febbraio 6, 2020
Come pulire a fondo il tuo telefono Android

Anno nuovo, nuova vita, cosi si dice quando inizia un nuovo anno. E questo riguarda anche il nostro telefono: eseguire una pulizia a fondo del tuo telefono Android da app, foto, video, cache e molto altro ancora. E’ sempre buono per gli utenti sapere come eseguire la pulizia del telefono in tutta sicurezza, senza problemi. E quello che vi proponiamo oggi è eliminare tutta la spazzatura in modo che il tuo Android sia pulito come fosse nuovo.


Procederemo passo dopo passo per adattare il livello di pulizia alle tue esigenze. Mentre andremo avanti nel tutorial la pulizia sarà sempre più profonda; e, con essa, ci saranno anche alcuni effetti collaterali. Quindi, prima di procedere con l’eliminazione, è necessario eseguire un backup dello smartphone, tra cui foto, messaggi e contatti.

La nostra prima raccomandazione è chiara: non installare applicazioni che promettono di eliminare foto, video, cache e altro dal nostro telefono. Molte di queste app hanno l’effetto opposto: invece di pulire il tuo cellulare finiranno per rovinarlo con la pubblicità, lo rallenteranno e potranno persino infettarti con malware. Fai molta attenzione.

Rimuovi le app che non usi

Questo punto è fondamentale: il primo passo di qualsiasi pulizia deve essere quello di porre fine al superfluo. Cioè, tutte quelle applicazioni che hai installato “per ogni evenienza” e che alla fine occupano uno spazio non necessario nel telefono. Possono persino consumare dati e batteria anche se non le hai mai aperte.

Non pensarci nemmeno, elimina tutto ciò che non usi. Le app inutilizzate, i giochi che hai provato un giorno e che hai lasciato sul telefono, eliminano tutto ciò che non ha utilità diretta per te. Il tuo telefono ti ringrazierà.

Cancellare foto e video di WhatsApp

Dopo le applicazioni inutilizzate, la galleria lasciata da WhatsApp e dai messaggi aziendali è l’elemento che accumula più rifiuti dell’intero telefono. Perché, quella tonnellata di foto con meme divertenti che ti inviano dai trecento gruppi in cui ti sei registrato ti è davvero utile? Lo stesso vale per i video: nel contenitore dell’immondizia.

Per eliminare la galleria di WhatsApp devi fare quanto segue:

  • Accedi alla cartella multimediale dell’applicazione (si trova in una cartella chiamata come l’app di messaggistica, all’interno della galleria) e rivedi il contenuto nel caso in cui ci sia qualcosa che desideri salvare. È sempre bene accertarsene.
  • Dopo aver salvato ciò che è importante (se c’è qualcosa), non avere pietà ed eliminare la cartella. Nel caso in cui non sia possibile farlo dalla galleria, utilizzare un file manager.
  • Per impedire a WhatsApp di scaricare automaticamente i contenuti multimediali nella galleria, evitando così che vengano nuovamente riempiti con “immondizia”, ​​devi solo andare alle sue impostazioni e inserire Dati e archiviazione. Lascia selezionato “Nessun file” per il download con dati mobili, Wi-Fi e roaming. Ciò salverà solo ciò che scarichi manualmente.

Ricorda di fare frequenti pulizie delle cartelle nella galleria in cui sono archiviate le foto delle chat: tendono a diventare enormi.

Eliminare foto e video su Android

Al punto precedente, è tempo di dare un’occhiata alla galleria per eliminare tutto ciò che non si desidera conservare. Screenshot (è una cartella da controllare), immagini che hai usato solo per condividere prontamente e video che hanno perso ogni significato: se non pensi che ne valgano davvero la pena, è meglio rimuoverle dal tuo cellulare.

Inoltre, se disponi di un backup cloud di tutto il contenuto, puoi anche eliminare alcune foto e video che ti interessano dal telefono. Avere un backup ti permetterà di avere molto più spazio disponibile sul tuo dispositivo mobile.

Assicurati che dopo aver eliminato le foto e i video, non rimangano nel cestino: ci sono livelli personalizzati che non eliminano direttamente il contenuto nel caso in cui desideri recuperarlo (la quarantena è di solito un mese). Inserisci le impostazioni della tua galleria, accedi al cestino ed elimina completamente ciò che non vuoi.

Cancellare la cache sì o no?

Di solito la cache delle applicazioni è generalmente considerata come spazzatura del sistema, ma questo non è del tutto vero: grazie a quella cache tutte le app possono avviarsi più rapidamente poiché archiviano contenuti che non devono generare di nuovo. Ora, non tutte le app si comportano correttamente con la cache in quanto vi sono veri e propri mangiatori di archiviazione. Google Chrome e Facebook sono due buoni esempi.

Il nostro consiglio è di non cancellare la cache a meno che l’applicazione non abbia salvato troppi MB e non sia davvero necessario lo spazio. Controlla le impostazioni delle app più controverse (ad esempio Chrome, Facebook, Instagram o Twitter) e, se diffuse, elimina la cache: l’opzione è nelle impostazioni di archiviazione.

Elimina le serie e i film che hai già visto

Netflix e applicazioni simili accumulano una grande quantità di MB (e GB). Se sei uno di quelli che dimenticano di pulire i download, non fa mai male cancellare tutto ciò che hai già visto.

Non succede solo con i contenuti offline delle app di streaming, ma anche con tutti i video che hai caricato a mano. E con la musica, le playlist audio finiscono per occupare molto spazio: se non ascolti più queste playlist, forse è il momento di ripulire.

Utilizzare Google Files Go per eliminare i file

Sì, sappiamo che la nostra prima raccomandazione non è stata quella di scaricare applicazioni, ma solo in modo generico: sì, ci sono app in grado di pulire e che garantiscono la massima sicurezza. Il nostro preferito è Google Files Go.

Per pulire il telefono, scarica l’applicazione dal Google Play Store. Una volta aperta, vedrai che ti offre diverse opzioni di pulizia. Puoi eliminare applicazioni inutilizzate, cartelle multimediali di app di messaggistica e altri elementi che potrebbero essere considerati “spazzatura”: una volta concessi i permessi all’applicazione, Files Go analizzerà il tuo telefono offrendoti alcuni suggerimenti.

Google Files Go è un’app gratuita, completa, sicura e senza pubblicità. Vale la pena averla installata.

Caso estremo: Ripristinare le impostazioni di fabbrica

Se è stato eseguito il backup di tutti i dati essenziali ( contatti, messaggi, foto, video e altre informazioni personali ), è possibile formattare il telefono e ripristinare le impostazioni di fabbrica. Ciò consentirà una pulizia molto approfondita.

Ricordare che con un ripristino o una cancellazione di fabbrica, tutti i dati del telefono vengono eliminati. Eseguire prima un backup e, se si desidera veramente ripristinare lo smartphone, effettuare le seguenti operazioni:

  • Accedi alle tue impostazioni Android e cerca l’opzione “reset”. Di solito si trova in amministrazione generale, impostazioni aggiuntive o sicurezza (ogni Android è un mondo).
  • Scegli l’opzione simile a “Ripristino dati di fabbrica“. Con questa opzione tutto ciò che hai salvato sul telefono viene eliminato.
  • Di solito devi accettare più volte per ripristinare il cellulare. Dovrai anche identificarti per andare avanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *