Come modificare la risoluzione dello schermo in Windows 10

Come modificare la risoluzione dello schermo in Windows 10

Come modificare la risoluzione dello schermo in Windows 10

Se utilizzi un PC o laptop Windows 10, alcune impostazioni verranno impostate automaticamente. Ad esempio, quando colleghi un nuovo monitor al tuo PC, Windows proverà a determinare la migliore risoluzione dello schermo possibile per trasmettere il video al tuo monitor in una dimensione e risoluzione che supporta. 


Sfortunatamente, se mancano i driver o se lo schermo sembra sfocato, potrebbe essere necessario modificare la risoluzione dello schermo. Esistono alcuni modi per modificare la risoluzione in Windows 10, ad esempio tramite il menu Impostazioni di Windows o utilizzando software di controllo di terze parti. Per modificare la risoluzione in Windows 10, ecco cosa devi fare.

Modifica della risoluzione dello schermo nelle impostazioni di Windows

La maggior parte degli utenti scoprirà che il modo migliore per modificare la risoluzione dello schermo è utilizzare il menu Impostazioni di Windows. Utilizzando le impostazioni di Windows, è possibile passare rapidamente da una risoluzione dello schermo a un’altra, nonché modificare altre impostazioni di visualizzazione, come la frequenza di aggiornamento del monitor.

Prima di iniziare, tuttavia, è necessario determinare la risoluzione massima supportata sia dal monitor che dalla scheda grafica (o dal chipset grafico interno). Il tentativo di passare a una risoluzione superiore a quella supportata dal monitor risulterà in uno schermo vuoto o, se viene visualizzato l’output, il monitor potrebbe sfarfallare e diventare inutilizzabile.

  1. Per iniziare, devi aprire il menu Impostazioni di Windows. Ci sono alcuni modi per farlo, incluso fare clic con il pulsante destro del mouse sul desktop e selezionare Impostazioni di visualizzazione. 
  2. Puoi anche fare clic con il pulsante destro del mouse sul menu Start e selezionare Impostazioni. Nella finestra del menu Impostazioni, selezionare Sistema> Schermo per accedere al menu delle impostazioni dello schermo.
  3. Nel menu Display, vedrai varie opzioni per modificare le impostazioni di visualizzazione. Per modificare la risoluzione, selezionare una nuova risoluzione dal menu a discesa Risoluzione dello schermo (nella sezione Scala e layout ). La risoluzione che Windows ritiene sia la migliore apparirà con un tag consigliato (ad esempio, 2360 x 1500 (consigliato )).
  4. Quando selezioni una nuova risoluzione, Windows la passerà temporaneamente per 15 secondi. Dovrai selezionare Mantieni modifiche nella finestra pop-up per proteggere la modifica o selezionare Ripristina per ripristinare immediatamente l’ultima risoluzione salvata. Se non si seleziona nessuna delle due opzioni, Windows tornerà automaticamente alla vecchia risoluzione una volta scaduto il timer.
Se non sei soddisfatto di questa risoluzione, tuttavia, dovrai selezionare un’alternativa scegliendo una risoluzione diversa dal menu a discesa.
  1. Se desideri visualizzare ulteriori dettagli sulla risoluzione dello schermo corrente (inclusa la frequenza di aggiornamento), seleziona Impostazioni di visualizzazione avanzate
  2. Seleziona il tuo monitor dal menu a tendina. Le informazioni sul monitor e sulla risoluzione attiva, inclusa la frequenza di aggiornamento del display, verranno visualizzate nella casella Informazioni sul display sottostante. Per modificare la frequenza di aggiornamento, seleziona l’ opzione Visualizza proprietà scheda di seguito.
  3. Nella finestra Proprietà del monitor, seleziona la scheda Monitor. Utilizzando il menu a discesa Frequenza di aggiornamento dello schermo, selezionare una diversa frequenza di aggiornamento, quindi selezionare OK per salvare. Se la frequenza di aggiornamento è troppo alta, il monitor potrebbe diventare vuoto, quindi assicurati che il monitor supporti la frequenza di aggiornamento scelta prima di apportare la modifica.

Utilizzo di un’app di controllo della grafica del produttore

Le impostazioni di Windows sono il modo migliore per modificare rapidamente la risoluzione in Windows 10 e migliorare la qualità di visualizzazione, ma se utilizzi una scheda grafica di marca, potresti scoprire che l’utilizzo dell’app di controllo della grafica fornita dal produttore fornisce impostazioni aggiuntive per una migliore configurazione.

Questi includono risoluzioni dello schermo personalizzate, impostazioni del colore e altro. Se si dispone di un chipset grafico Intel interno, è possibile che sia già installato il pannello di controllo della grafica Intel. Allo stesso modo, gli utenti di schede grafiche NVIDIA avranno il pannello di controllo NVIDIA, mentre gli utenti AMD avranno a disposizione il software AMD Radeon.

Se non hai una scheda grafica o un chipset installato, dovrai visitare il sito Web del produttore (o il Microsoft Store, per NVIDIA e Intel) per installarlo. Una volta installata, individua e apri l’app nel menu Start di Windows. Alcune app, come il pannello di controllo della grafica Intel, sono accessibili tramite la barra delle applicazioni sulla barra delle applicazioni.


L’interfaccia di queste app varia, quindi dovrai esaminare attentamente ciascuna app per trovare le impostazioni desiderate. Ad esempio, gli utenti del pannello di controllo della grafica Intel troveranno la risoluzione dello schermo e le opzioni a discesa della frequenza di aggiornamento nella scheda Impostazioni generali principali.

In caso di problemi, puoi tornare a utilizzare le Impostazioni di Windows per modificare invece la risoluzione senza influire sulla qualità dello schermo.

Verifica della qualità dello schermo utilizzando software di terze parti

Windows 10 non ha davvero bisogno di software di terze parti per modificare la risoluzione dello schermo (oltre a quelli offerti da una scheda grafica o da un produttore di chipset). L’eccezione a questo, tuttavia, è se stai cercando di migliorare la qualità dell’output video per situazioni come i giochi o l’editing video.

Alcune app di terze parti, come Calibrize, consentono di calibrare il monitor in modo che corrisponda alle migliori impostazioni per l’output del display. Questo aiuta a garantire che il tuo PC abbia la migliore risoluzione dello schermo possibile, frequenza di aggiornamento e impostazioni di colore applicate. 

Le app come Calibrize, tuttavia, si concentrano specificamente sulla qualità del colore e potrebbero non essere adatte per modificare la risoluzione dello schermo.

Alcune delle migliori app di terze parti per modificare la risoluzione dello schermo in Windows 10 sono disponibili per il download da Microsoft Store. Ad esempio, se volessi trovare la risoluzione più alta che potresti utilizzare per determinati giochi, l’ app Relative Benchmark si rivelerebbe utile, identificando la risoluzione e le impostazioni grafiche migliori da utilizzare.


Se vuoi andare oltre, puoi eseguire il software di benchmark del sistema completo, come Novabench, per testare il tuo PC o laptop e identificare la risoluzione e le impostazioni di visualizzazione migliori.

Se la tua scheda grafica o il chipset grafico interno sono in grado di supportare risoluzioni dello schermo più elevate, un software di benchmark come Novabench ti fornirà ulteriori dettagli su quanto puoi aumentare senza influire sulle prestazioni complessive del sistema.

Tuttavia, puoi spingere la risoluzione del tuo sistema solo fino a quando l’hardware lo supporta. Se la tua scheda grafica o il chipset grafico interno sono in difficoltà, dovrai pensare all’aggiornamento della scheda grafica, oltre a considerare un monitor di qualità superiore che supporti risoluzioni e frequenze di aggiornamento più elevate.

Miglioramento della qualità del monitor di Windows 10

Se modifichi la risoluzione in Windows 10, puoi usufruire di monitor di qualità superiore, frequenze di aggiornamento dello schermo più elevate e una migliore densità di pixel. Avrai solo bisogno del monitor giusto da abbinare, con un’enorme differenza di qualità tra i monitor da 60 Hz e 240 Hz, anche con un monitor da gioco economico rispetto a un modello da ufficio di base.

La modifica della risoluzione dello schermo è solo un modo per migliorare la qualità dell’output del display di Windows. È inoltre possibile sfruttare la tecnologia di visualizzazione come NVIDIA G-Sync, semplificando la riproduzione di video e giochi e prevenendo lo strappo dello schermo durante il processo, oltre a risolvere i problemi di “assenza di segnale” del monitor.

Lascia un commento