Bluetooth non funziona, cosa fare

Bluetooth non funziona

Bluetooth non funziona, cosa fare

Il Bluetooth è un metodo popolare per trasferire dati in modalità wireless tra due dispositivi come il telefono e le cuffie, il lettore multimediale e un altoparlante o l’iPad e una tastiera. Secondo il Bluetooth Special Interest Group, è una delle tecnologie wireless più utilizzate al mondo. Si prevede che solo quest’anno verranno spediti più di 4,6 miliardi di prodotti Bluetooth e che il numero aumenterà probabilmente a più di 6 miliardi all’anno entro il 2024. La tecnologia è ottima ma cosa succede se il Bluetooth non funziona. Ma se vi piace giocare con questo tipo di gadget connessi, sapete che può essere frustrante quando c’è un problema di abbinamento. Ecco alcune cause comuni di problemi di accoppiamento e i consigli su cosa fare quando il Bluetooth non funziona.


Perché il Bluetooth non funziona

Per funzionare correttamente, il Bluetooth dipende sia dall’hardware che dal software. Pertanto, se i dispositivi non parlano un linguaggio Bluetooth comune, non saranno in grado di connettersi. In generale, il Bluetooth è retrocompatibile: I dispositivi Bluetooth che supportano lo standard Bluetooth 5 dovrebbero essere ancora in grado di accoppiarsi con dispositivi che utilizzano, ad esempio, il vecchio Bluetooth 2.1, lanciato nel 2007. Fanno eccezione i gadget che utilizzano una versione a basso consumo energetico chiamata Bluetooth Smart, che funziona con un protocollo diverso rispetto ai dispositivi Bluetooth più vecchi, o “classici”. I dispositivi Bluetooth Smart non sono retrocompatibili e non riconoscono (o non si accoppiano con) i dispositivi più vecchi che supportano il Bluetooth classico.

Tuttavia, se un dispositivo supporta Bluetooth 4.0 (in alcuni casi), 4.2 (nella maggior parte dei casi) o 5.0 e oltre (nella maggior parte dei casi), dovrebbe riconoscere sia Bluetooth Smart che Classic. I dispositivi Bluetooth 4.0 saranno ufficialmente etichettati come Bluetooth Smart Ready. Nel caso del Bluetooth 4.2 e 5 e superiori, è previsto. Tra i gadget che utilizzano comunemente il Bluetooth Smart vi sono i gadget per la salute personale, come le fitness band o i cardiofrequenzimetri. Questi gadget si accoppiano solo con uno smartphone o tablet che utilizza Bluetooth Smart o che è Bluetooth Smart Ready. La maggior parte degli smartphone è compatibile con Bluetooth Smart. Sono compresi gli iPhone con iOS 7 o più recenti e i telefoni Android con 4.3 o più recenti. Assicuratevi che il vostro telefono stia eseguendo l’ultima versione del sistema operativo, ma se il vostro dispositivo non è abbastanza recente da eseguire un software relativamente aggiornato, potreste non essere in grado di accoppiarlo con la fitness band.

I dispositivi sono inoltre dotati di profili Bluetooth specifici. Se il Bluetooth è il linguaggio comune che collega i dispositivi, si può pensare a un profilo come a un dialetto associato a un determinato uso. Ad esempio, probabilmente non sarà possibile collegare un mouse e una fotocamera perché quest’ultima non supporta il profilo Human Interface Device. Ma se un telefono cellulare e una cuffia wireless supportano il profilo Hands-Free, sarà possibile accoppiarli. Tuttavia, se il Bluetooth non si attiva o il Bluetooth non trova i dispositivi, è possibile adottare alcuni accorgimenti per far sì che i dispositivi comunichino felicemente tra loro. Se avete un dispositivo Bluetooth multipoint, date un’occhiata ai nostri suggerimenti per risolvere i problemi quando il Bluetooth non funziona.

Cosa fare quando il Bluetooth non funziona

1. Assicurarsi che il Bluetooth sia acceso

Se avete un dispositivo Android, dovreste vedere il piccolo simbolo del Bluetooth in alto a destra dello schermo. Per iOS e iPadOS, è necessario accedere alle impostazioni per attivare e disattivare il Bluetooth. Gli utenti di Windows troveranno il Bluetooth in Impostazioni > Dispositivi > Bluetooth (oppure un collegamento sulla barra delle applicazioni). Gli utenti Mac troveranno l’icona di stato del Bluetooth nella barra dei menu.

2. Determinare il processo di accoppiamento utilizzato dal dispositivo

Il processo di accoppiamento dei dispositivi può variare. A volte, ad esempio, è necessario digitare un codice sul telefono o sul computer. Altre volte, è sufficiente toccare fisicamente il telefono con il dispositivo che si desidera accoppiare (questa opzione è disponibile con i telefoni e i dispositivi dotati di NFC, o Near Field Communications, come funzione. È comunemente presente nei telefoni Android). Se non siete sicuri di come accoppiare un dispositivo, consultate il suo manuale d’uso; di solito è possibile trovarlo cercando online.

3. Attivare la modalità di scoperta

Supponiamo di voler associare il telefono al sistema di infotainment dell’auto per poter telefonare, inviare messaggi e navigare in vivavoce. Per prima cosa, accedete alle impostazioni del telefono e toccate la voce Bluetooth; in questo modo il telefono sarà visibile all’auto. Quindi, premete i pulsanti del sistema di infotainment dell’auto, di solito sul volante o sulla barra centrale, per far sì che il dispositivo venga cercato. Una volta trovato il telefono, l’auto potrebbe richiedere un codice numerico che dovrà essere confermato o inserito sul telefono. Dopo aver fatto ciò, i dispositivi dovrebbero essere accoppiati. Tenete presente che il telefono o l’auto possono rimanere in modalità di scoperta solo per pochi minuti; se impiegate troppo tempo, dovrete ricominciare da capo. Se il dispositivo è nuovo, spesso si trova in modalità di accoppiamento quando lo si accende per la prima volta. Un buon indicatore del fatto che un dispositivo è in modalità di accoppiamento è il lampeggio. Se il dispositivo è stato accoppiato con un altro dispositivo, è necessario attivare la modalità di accoppiamento.


4. Assicurarsi che i due dispositivi siano sufficientemente vicini tra loro

Sebbene non si pensi che qualcuno possa tentare di accoppiare un iPad con una tastiera se i due non sono seduti l’uno accanto all’altro, vale la pena notare che è necessario assicurarsi che i dispositivi che si sta tentando di accoppiare siano a meno di un metro e mezzo l’uno dall’altro.

5. Spegnere e riaccendere i dispositivi

A volte un soft reset può risolvere il problema. Con i telefoni, un modo semplice per farlo è entrare e uscire dalla modalità aereo.

6. Rimuovere le vecchie connessioni se il Bluetooth non trova i dispositivi

Se si riscontrano problemi connessione Bluetooth o nell’accoppiare il telefono con il diffusore, è possibile che il diffusore stia cercando di connettersi con un altro telefono, laptop o tablet. Alcuni vecchi altoparlanti e cuffie sono molto semplici: cercano di connettersi con l’ultimo dispositivo con cui sono stati accoppiati. Se le cuffie o il diffusore sono stati precedentemente accoppiati con un altro telefono, laptop o tablet, disattivare l’altro dispositivo o il Bluetooth. Se non si intende più utilizzare le cuffie o l’altoparlante con quel dispositivo, è necessario disaccoppiarlo per evitare problemi futuri. Nelle impostazioni di iOS, è possibile rimuovere un dispositivo toccando il suo nome e poi Dimentica questo dispositivo. Nelle impostazioni di Android, toccare il nome del dispositivo e poi Disaccoppia. Dopo aver rimosso un dispositivo, ricominciare dal punto 1 di questo elenco.

Alcuni altoparlanti e cuffie possono memorizzare l’accoppiamento di più dispositivi. Tuttavia, esiste un limite al numero di informazioni di accoppiamento dei dispositivi che possono memorizzare. Se si riscontrano problemi nell’accoppiamento di cuffie o diffusori che sono stati accoppiati a molti dispositivi in passato, potrebbe essere necessario resettare le cuffie o i diffusori per cancellare tutti gli accoppiamenti e ricominciare da capo. Cercare “reset” e il nome del dispositivo per ottenere istruzioni dal produttore sul modello specifico.

7. Caricare entrambi i dispositivi che si sta cercando di accoppiare

Alcuni dispositivi sono dotati di una gestione intelligente dell’energia che può disattivare il Bluetooth se il livello della batteria è troppo basso. Se il telefono o la tavoletta non si accoppiano, assicuratevi che il dispositivo con cui state cercando di accoppiarvi sia sufficientemente carico.

8. Eliminare un dispositivo da un telefono e riaccoppiarlo

Se il telefono vede un dispositivo ma non ne riceve i dati, a volte è utile ripartire da zero. Nelle impostazioni di iOS, è possibile rimuovere un dispositivo toccando il suo nome e poi Dimentica questo dispositivo. Nelle impostazioni di Android, toccare il nome del dispositivo, quindi Disaccoppia. Se si sta eliminando il dispositivo dall’auto, potrebbe essere necessario spegnere l’auto dopo l’eliminazione del dispositivo, aprire e chiudere la portiera dell’auto e attendere un paio di minuti prima di provare ad accoppiare nuovamente il dispositivo. Dopo aver rimosso un dispositivo, iniziare dal punto 1 di questo elenco.


9. Allontanarsi dal router WiFi se connessione di rete Bluetooth non connesso

Un altro potenziale ostacolo alla riuscita dell’accoppiamento è rappresentato dalle interferenze dei dispositivi che utilizzano lo stesso spettro, come il router WiFi. Il WiFi è stato progettato per far fronte a questo problema, ma potrebbe non essere una buona idea posizionare i dispositivi direttamente sopra il router.

10. Allontanarsi dai dispositivi domestici intelligenti

Alcuni dispositivi per la casa intelligente utilizzano una tecnologia wireless chiamata Zigbee. Zigbee è presente negli hub per la casa intelligente, tra cui Echo Show ed Echo Plus di Amazon, nonché in un’ampia gamma di serrature intelligenti, lampadine, interruttori a parete, sensori di apertura/chiusura, spine e altro ancora. Come il WiFi, i dispositivi Zigbee utilizzano lo stesso spettro dei dispositivi Bluetooth e possono interferire con l’accoppiamento. Allontanarsi dai dispositivi Zigbee quando si tenta l’accoppiamento.

11. Allontanarsi da una porta USB 3.0

È possibile anche un’interferenza da parte dell’USB 3.0. I computer portatili più recenti, ad esempio, sono spesso dotati di una porta USB 3.0 ad alta velocità; se la connessione non avviene, provate ad accoppiare i vostri gadget Bluetooth lontano dal computer.

12. Assicurarsi che i dispositivi che si desidera accoppiare siano progettati per connettersi l’uno con l’altro

Che si tratti di cuffie, altoparlanti, mouse, tastiere, fotocamere o altro, il dispositivo ha un profilo specifico che indica con cosa può collegarsi. Se non siete sicuri, controllate il manuale d’uso.

13. Scaricare un driver

Se avete problemi ad accoppiare un dispositivo con il vostro PC, è possibile che vi manchi il driver corretto. Il modo più semplice per scoprirlo è fare una ricerca online del nome del dispositivo che si sta cercando di accoppiare insieme alla parola “driver”.

14. Aggiornare il firmware dell’hardware

È noto che alcuni sistemi audio per autoveicoli non si accoppiano con i telefoni perché i driver Bluetooth di questi sistemi non funzionano con il Bluetooth 4.0. Se non siete sicuri di come ottenere il firmware più recente per il vostro hardware, consultate il produttore del dispositivo.


15. Limitare i dati condivisi tra i dispositivi

I dispositivi Android e Windows consentono di scegliere le informazioni da condividere tra i dispositivi. Ad esempio, è possibile scegliere di condividere con l’auto l’audio del telefono, l’audio dei media, i contatti e i messaggi di testo. Se non è necessario condividere tutti i dati, la deselezione di uno o più tipi di informazioni può consentire l’accoppiamento dei dispositivi. Per i dispositivi Android 10, andare su Impostazioni > Dispositivi connessi e selezionare il dispositivo. Se ci sono opzioni da selezionare, appariranno. Per Windows, accedere a Pannello di controllo > Hardware e suoni > Dispositivi e stampanti > fare clic con il pulsante destro del mouse sul dispositivo Bluetooth in questione e selezionare Proprietà. Selezionare quindi la scheda Servizi per scegliere i tipi di informazioni da condividere.

16. Cancellare la cache Bluetooth

A volte le applicazioni interferiscono con il funzionamento del Bluetooth e la cancellazione della cache può risolvere il problema. Per i telefoni Android, andare su Impostazioni > Sistema > Avanzate > Ripristina opzioni > Ripristina Wi-fi, cellulare e Bluetooth. Per i dispositivi iOS e iPadOS, è necessario disaccoppiare tutti i dispositivi (andare su Impostazioni > Bluetooth, selezionare l’icona delle informazioni e scegliere Dimentica questo dispositivo per ogni dispositivo), quindi riavviare il telefono o il tablet.

Lascia un commento