Creare chiavetta USB avviabile Windows

Come creare un'unità di ripristino USB avviabile di Windows 10

Creare chiavetta USB avviabile Windows

Se possiedi un PC Windows 10, è una buona idea creare una chiavetta USB avviabile del tuo sistema operativo. In questo modo, puoi installare o reinstallare Windows 10 per riparare un PC che non si accende o non si connette a Internet. Ecco come creare chiavetta USB avviabile di Windows 10. Prima di iniziare il processo, assicurati di avere quanto segue: una connessione Internet affidabile, un’unità USB con almeno 8 GB di spazio libero e il codice Product Key di 25 caratteri (non ti serve per gli acquisti digitali).


Leggi anche: Come usare il prompt dei comandi Windows

Crea chiavetta USB avviabile di Windows 10 utilizzando lo strumento di creazione multimediale

Per creare chiavetta USB avviabile di Windows 10, scarica lo strumento di creazione multimediale. Quindi eseguire lo strumento e selezionare Crea installazione per un altro PC . Infine, seleziona USB flash drive e attendi che il programma di installazione sia terminato. Collega una USB al tuo PC Windows 10. Potrebbe essere necessario formattare l’unità USB in exFAT. Quindi vai al sito Web di Microsoft per scaricare lo strumento di creazione multimediale di Windows 10. Fai clic sul pulsante Scarica strumento ora, che vedrai sotto Crea supporto di installazione di Windows 10.

Fare doppio clic sul file chiamato file MediaCreationToolxxxx.exe per avviarlo. Questo file dovrebbe trovarsi nella cartella Download o ovunque tu abbia impostato i download. Le ultime quattro cifre del nome del file indicano la versione di Windows 10. Poi premere su Accetta nella finestra pop-up. Selezionare l’opzione Crea supporto di installazione e fare clic su Avanti.

Seleziona la lingua, l’architettura e l’edizione che desideri utilizzare per creare l’USB avviabile. Puoi selezionare la casella Usa le opzioni consigliate per questo PC per utilizzare la stessa lingua, edizione e architettura che stai utilizzando ora. Puoi anche utilizzare le opzioni a discesa per modificare le opzioni. Se non sei sicuro di aver bisogno di un’architettura a 64 bit oa 32 bit, seleziona Entrambi dal menu a discesa Architettura e scegli l’unità flash USB e fai clic su Avanti.

Selezionare l’unità rimovibile che si desidera utilizzare e fare clic su AvantiSe hai più di un dispositivo collegato al tuo computer e non sei sicuro di quale usare, disconnetti le altre unità. Se non vedi l’unità che desideri utilizzare, fai clic su Aggiorna elenco unità. Lo strumento di creazione multimediale inizierà quindi a scaricare gli ultimi file di installazione di Windows 10 sul tuo computer. Questo processo può richiedere circa 30 minuti. Per finire, fai clic su Fine.

Se vuoi assicurarti di aver creato un’unità USB avviabile con il programma di installazione di Windows 10, vai su Esplora file e controlla le tue unità in Questo PC. L’unità dovrebbe essere rinominata come USB-ESD (Electronic Software Delivery). Quando apri l’unità, dovresti vedere i file di avvio e un file setup.exe. Ora, se devi installare o reinstallare Windows, è possibile collegare l’unità al computer e riavviarla. Il tuo PC dovrebbe quindi darti la possibilità di installare Windows. In caso contrario, fare doppio clic su setup.exe nell’unità per avviare il processo di installazione.

Leggi anche: Come reinstallare Windows 10

Crea chiavetta USB avviabile con Rufus

Scarica Rufus se non l’hai già fatto. Scorri la pagina verso il basso fino a dove puoi selezionare gli ultimi collegamenti aggiornati o le versioni precedenti. Insieme a un normale programma di installazione, Rufus è disponibile anche in versione portatile. Scarica la versione portatile se non vuoi installare Rufus sul tuo sistema. In questo caso, ho scaricato la versione portatile. Dopo aver scaricato il file .exe, installa e apri Rufus. Riceverai un avviso che ti chiederà se desideri consentire a Rufus di verificare gli aggiornamenti online. Fare clic su “sì” per procedere.Collega l’unità USB e la vedrai immediatamente nel menu a discesa in alto. Una volta visualizzata l’unità, fare clic sul pulsante “Seleziona”. Nel menu della finestra Sfoglia, individuare la cartella in cui è stato archiviato il file ISO. Selezionalo e fai clic sul pulsante “Apri”. In questo caso, poiché volevo creare un’unità USB avviabile Linux Lite, ho scelto l’ISO.


(Facoltativo) Fare clic sulla piccola icona “Controlla” accanto al menu a discesa “Selezione avvio” per calcolare e visualizzare i checksum MD5, SHA1 e SHA256 del file ISO. Viene utilizzato per verificare se il file ISO è stato manomesso in precedenza. Attendi qualche secondo affinché il calcolo sia terminato. Se non vengono visualizzate bandiere rosse, significa che il sistema operativo/l’edizione software è sicura da usare sul tuo PC.

Seleziona “MBR” dal menu a discesa Schema di partizione e “BIOS o UEFI” dal menu a discesa Sistema di destinazione. Se stai cercando di utilizzare questa unità USB avviabile su un vecchio sistema, seleziona la casella di controllo “Aggiungi correzioni per vecchi BIOS” nella sezione “Proprietà avanzate dell’unità”. (Facoltativo) Modificare il nome dell’unità USB utilizzando il campo “Etichetta volume”. Inoltre, in “Opzioni di formattazione avanzate”, assicurati che la casella di controllo “Formattazione rapida” sia selezionata. Come suggerisce il nome, Quick Format formatta rapidamente l’unità saltando il controllo per i settori danneggiati.

Fare clic sul pulsante “Avvia”. A seconda del file ISO, Rufus potrebbe richiedere di scaricare file aggiuntivi. Ad esempio, per creare un’unità Ubuntu avviabile, Rufus ti chiede di scaricare la versione più recente di Syslinux. Fai clic sul pulsante “Sì” e Rufus si occuperà di tutto. Nella richiesta successiva, seleziona l’opzione consigliata “Scrivi in ​​modalità immagine ISO” e fai clic sul pulsante “OK”. Potresti anche visualizzare un avviso sul formato dell’unità: fai clic sul pulsante “OK”.

Non appena avvii il processo di formattazione, riceverai un avviso che tutti i dati sul dispositivo verranno distrutti. Non c’è nulla di cui preoccuparsi, poiché puoi recuperare i dati in un secondo momento, quindi fai clic su OK. Non appena fai clic sul pulsante, Rufus inizia a creare l’unità USB avviabile. A seconda dell’unità USB, possono essere necessari alcuni secondi o minuti per completare il processo di creazione. Al termine, non vedrai un messaggio di completamento, ma sentirai un suono di completamento e la barra di avanzamento diventerà completamente verde. Da Esplora file, verifica se è stata creata una nuova unità di avvio.

Lascia un commento