Come controllare PC a distanza, con la voce

controllare pc a distanza

Come controllare PC a distanza, con la voce

Controllare PC a distanza, con la voce, è come comandare un’astronave. Agli albori del riconoscimento vocale, saresti fortunato a far riconoscere metà delle tue parole, anche se parlassi lentamente come un robot. In questi giorni ogni smartphone ha un assistente vocale di qualche tipo che può prendere rapidamente appunti per te o eseguire attività come l’apertura di applicazioni.


Tuttavia, se hai un computer Windows 10, puoi anche controllare un computer a distanza con la tua voce. Questa è più di una semplice funzionalità interessante. Può essere un vero aumento della produttività e, per le persone con determinate disabilità, un modo efficace per assumere il controllo del proprio computer.

Controllo vs dettatura

Vuoi controllare un PC a distanza con la tua voce o vuoi semplicemente che annoti quello che dici? Il controllo vocale è una funzione diversa dalla dettatura e alcuni utenti sono spesso confusi tra i due concetti. Se tutto ciò che vuoi fare è semplicemente parlare e chiedere al computer di scrivere ciò che dici, non devi fare tutto lo sforzo per impostare il riconoscimento vocale. 

Ad esempio, Google Docs ha un’eccellente funzione di dettatura vocale che utilizza la potenza del cloud per trasformare il tuo discorso in testo. Se sei un utente macOS puoi persino utilizzare il sistema integrato di Apple.

Questo articolo riguarda il controllo vocale, piuttosto che la dettatura vocale. In altre parole, vogliamo utilizzare Windows e svolgere attività generali senza l’uso di tastiera o mouse.

Scegliere il microfono giusto

Se vuoi comandare PC a distanza con la tua voce, dovrai dare al computer un modo per sentirti. Se utilizzi un laptop o una webcam desktop, hai già un microfono di base a portata di mano, ma non sempre funziona bene per il riconoscimento vocale. 

Dal momento che hai già questi microfoni, non  fai male provare il controllo vocale con loro, ma una classe migliore di microfono migliorerà senza dubbio le cose. Stiamo usando un microfono Samson Go.


Dire a Windows quale microfono usare

Prima di poter iniziare a dare ordini al computer, è necessario specificare quale microfono utilizzare. Poiché Windows supporta più microfoni contemporaneamente, a volte può sceglierne uno come predefinito che non è ottimale per il controllo vocale.

Una volta collegato il microfono (supponendo che sia un microfono esterno) è abbastanza facile sceglierlo come dispositivo di registrazione attivo. Basta fare clic con il pulsante destro del mouse sull’icona dell’altoparlante nella barra delle applicazioni.

Quindi fare clic su Apri impostazioni audio. Nella finestra che si apre, sotto “input” scegli il microfono che vuoi che il sistema utilizzi dall’elenco a discesa.

Configurazione del riconoscimento vocale

Per avviare il processo di attivazione del riconoscimento vocale sul tuo computer Windows 10, apri il menu Start e digita Riconoscimento vocale. Quindi aprilo.

Nella nuova finestra che appare, fare clic su Avvia riconoscimento vocale. È possibile che venga visualizzato un popup di avviso indicante che il riconoscimento vocale è ottimizzato per gli anglofoni statunitensi. Basta fare clic su OK per ignorare questo.

Successivamente vedrai una procedura guidata, che ti guiderà attraverso il processo di configurazione.


Successivamente devi scegliere il tipo di microfono che stai utilizzando. Stiamo usando un microfono Samson Go, che si trova sul desktop (o clip su uno schermo), quindi sceglieremo Microfono desktop.

La schermata successiva ti spiegherà come configurare il microfono. È diverso per ogni tipo di microfono, quindi non lo mostreremo qui. Ora leggi il testo di esempio per aiutare Windows a calibrare il microfono. Se il computer ti capisce abbastanza bene, puoi fare clic su Avanti.

Ora vedrai un’opzione per consentire a Windows di leggere i tuoi documenti, per avere un’idea del tuo vocabolario e del tuo fraseggio. Sta a te decidere se farlo. Se hai documenti con contenuti irrilevanti o hai problemi di privacy, sentiti libero di disabilitare questo.

OK, siamo quasi arrivati. Ora tutto ciò che devi fare è scegliere la tua modalità di attivazione. Fondamentalmente devi decidere se vuoi che il riconoscimento vocale sia attivato pronunciando una parola chiave, il che significa che è sempre in ascolto, o tramite una scorciatoia da tastiera. Ora hai l’opportunità di stampare una scheda di riferimento con comandi comuni.

Onestamente, la maggior parte delle persone non ne avrà bisogno dal momento che puoi sempre cercare i comandi quando ne hai bisogno, ma se stai preparando il computer per un utente disabile o meno esperto di tecnologia, questo è comodo da stampare e mettere vicino il computer per riferimento.

Infine, dopo aver scelto se eseguire il riconoscimento vocale all’avvio, ti viene offerta la possibilità di eseguire il tutorial. Se non l’hai fatto, dovresti! Per coloro che hanno seguito il tutorial, saltalo. Quando il riconoscimento vocale è in esecuzione, lo vedrai sullo schermo.


Attiva il riconoscimento vocale utilizzando il metodo di attivazione scelto, anche se il tasto Windows + Ctrl funzionerà come un interruttore a prescindere. A titolo di prova, pronuncia semplicemente il menu Start con l’indicatore “ascolto” acceso. Il menu Start dovrebbe apparire immediatamente. Fare riferimento alla scheda di riferimento ufficiale per ulteriori comandi.

Come controllare un PC a distanza

Una volta completata la configurazione di base, sei praticamente pronto per controllare computer a distanza usando solo la tua voce. Tuttavia, potresti voler addestrare di più Windows in modo che il riconoscimento vocale diventi più accurato. Troverai l’applicazione per la tua formazione sotto l’impostazione di riconoscimento vocale che hai utilizzato per la prima volta per configurare il riconoscimento vocale.

Più campioni vocali ha Windows, migliore sarà il funzionamento del sistema. Detto questo, se molti comandi stanno andando persi o non ascoltati, dedica alcuni minuti ad addestrare il tuo sistema di riconoscimento vocale.

Cortana e opzioni di terze parti

È bello che Windows 10 sia dotato di un’app di riconoscimento vocale integrata per controllare Windows 10 con la tua voce, ma esiste un programma per comandare PC a distanza di terze parti? La verità è che il controllo vocale del desktop è un’area piuttosto di nicchia. È spesso relegato ad essere una funzione di accessibilità. Quindi non ci sono molte opzioni di terze parti.

È interessante notare che Windows 10 ha un sistema di attivazione vocale completamente separato sotto forma di Cortana. Come assistente vocale, Cortana non è progettato per essere un sostituto vocale per tastiera e mouse, ma c’è un po’ di sovrapposizione tra i due sistemi. Dai un’occhiata a cosa può fare Cortana, potrebbe essere più adatto alle tue esigenze specifiche rispetto al sistema di riconoscimento vocale generico.

Per quanto riguarda il controllo vocale di terze parti, non c’è molto. Il nome più famoso al momento è Dragon Speech Recognition di Nuance. Sono stati i primi pionieri del riconoscimento vocale del computer e probabilmente hanno la maggiore esperienza di qualsiasi azienda nel campo. Questa è un’opzione che vale la pena esplorare se hai esigenze di riconoscimento vocale complesse o mission-critical.

Leggi anche: Come deframmentare Windows 10?

Lascia un commento