Come controllare le autorizzazioni delle tue app – Android e iOS

Come controllare le autorizzazioni delle tue app – Android e iOS

Che ti piaccia o no, le app mobili hanno cambiato il mondo. Sono la ragione principale per cui gli smartphone sono quello che sono ora: coltelli militari svizzeri per computer portatili che sembrano fare qualsiasi cosa!


Ora controlla il numero di app che hai installato sul tuo telefono. Ne hai 10? 20? 50? Ora, per funzionare tutte queste app, hanno bisogno di un certo livello di accesso al sistema del tuo telefono. Questi sono quelli che vengono chiamati permessi.

Leggi anche: Come impedire a Google di tracciare la tua posizione, con certezza al 100%

Se hai tonnellate di app installate sul tuo telefono, immagina tutto il lavoro necessario per controllare le autorizzazioni di ogni app singolarmente!

Le autorizzazioni consentono alle app di fare ciò per cui sono progettate. Ad esempio, le mappe e le app di navigazione richiederanno sicuramente l’accesso alla tua posizione, allo stesso modo in cui una fotocamera e un’app di fotoritocco avranno bisogno dell’autorizzazione per utilizzare la fotocamera del telefono e la galleria foto. Spesso le app di fitness necessitano dell’accesso ai dati di monitoraggio della salute e così via e così via.

Prima di installare app, puoi sempre controllare le autorizzazioni che richiedono sulla loro pagina dell’app Google Play o dell’App Store di Apple. I telefoni Android ti offrono anche una panoramica delle richieste di autorizzazione al momento dell’installazione di un’app. Le app iOS ti mostreranno in genere un pop-up di accesso autorizzazione quando si utilizza una funzione che richiede un accesso specifico al gadget.

Sfortunatamente, a volte le app richiedono più informazioni di quante ne abbiano realmente bisogno. Tali informazioni possono quindi essere inviate a società che potrebbero utilizzarle per la pubblicità. Oppure potrebbero semplicemente metterle nelle mani degli hacker.


Questo è il motivo per cui è consigliabile verificare regolarmente le autorizzazioni delle app. Non solo ti darà un maggiore controllo della privacy e impedirà alle app di spiare e abusare della tua fiducia, ma può anche eliminare le applicazioni che sono costantemente in esecuzione in background, il che, a sua volta, può migliorare la durata della batteria del tuo telefono.

Fortunatamente, controllare i permessi delle app non è poi così difficile. Ecco come controllare le autorizzazioni delle tue app, sia in Android che iOS.

Come controllare le autorizzazioni delle tue app – Android

Per controllare le autorizzazioni delle tue app su Android, vai su Impostazioni >> App >> Seleziona l’app che desideri controllare >> quindi tocca Autorizzazioni. Qui vedrai tutte le autorizzazioni che l’app ha (Fotocamera, Contatti, Posizione, Microfono, Archiviazione, ecc.). Per revocare un’autorizzazione, basta disattivare l’interruttore.

Se vuoi una visione più generale delle autorizzazioni del tuo telefono e di tutte le app che le hanno, vai su Impostazioni >> App >> quindi fai clic sull’ingranaggio in alto a sinistra per accedere alla schermata “Configura app”.

Da qui, tocca “Autorizzazioni app” per visualizzare un elenco di tutte le autorizzazioni nel telefono (sensori, calendario, telefono, SMS, microfono, ecc.) e il numero di app che le hanno. Per modificare le app, fai clic su un’autorizzazione, quindi disattiva un’app.

Prima di iniziare a disattivare le autorizzazioni dell’app, tenere presente che alcune app richiedono autorizzazioni specifiche per funzionare correttamente.


Ad esempio, un’app di registrazione audio avrà sicuramente bisogno dell’accesso al microfono e le app di ridesharing come Uber richiedono la tua posizione. In caso di dubbi, puoi sempre controllare il sito Web di un’app o la pagina di Google Play per capire perché necessita di autorizzazioni specifiche.

Come controllare le autorizzazioni delle tue app – iOS

Gli utenti iOS possono controllare le autorizzazioni dell’app aprendo l’app Impostazioni >> Privacy. Qui vedrai tutte le autorizzazioni dell’app che ha il tuo iPhone o iPad (servizi di localizzazione, contatti, calendari, fotocamera, microfono, salute, movimento e fitness, ecc.)

Simile ad Android, puoi toccare un’autorizzazione specifica, quindi vedere tutte le app che lo richiedono. È quindi possibile attivare o disattivare ciascuna app per consentire o negare l’accesso a tale autorizzazione.

Se noti, i servizi di localizzazione su iOS hanno un interruttore generale che puoi disattivare per negare immediatamente l’accesso di tutte le tue app alla tua posizione. Nella stessa sezione, puoi anche rivedere l’accesso ai dati sulla posizione di ciascuna app toccandolo. A seconda dell’app, è possibile impostarla su Mai, durante l’utilizzo dell’app o Mai.

Un’altra autorizzazione che vorrai controllare su iOS è Aggiornamento dell’app in background. Puoi accedervi aprendo Impostazioni >> Generale >> quindi tocca Aggiornamento app in background.

Come per i servizi di localizzazione, questa autorizzazione ha anche un interruttore generale che puoi disattivare per impedire a tutte le tue app di aggiornarsi in background. Puoi anche attivare / disattivare ciascuna app singolarmente. Mentre gli aggiornamenti delle app in background sono utili per le app di fitness o i servizi di posta elettronica, disattivarla può prolungare la durata della batteria.


Come al solito, se vuoi verificare perché una particolare app iOS richiede autorizzazioni specifiche, puoi controllare il suo sito Web o la pagina dell’App Store di Apple.

Controlla le impostazioni in-app

Oltre alle autorizzazioni generali del telefono, alcune app hanno anche le proprie impostazioni sulla privacy che potresti voler controllare. Ad esempio, Facebook ha le sue app di terze parti che potrebbero chiedere l’accesso alle tue informazioni di Facebook o all’app di Twitter che ha impostazioni per limitare ciò che raccoglie sull’utilizzo di Twitter e la quantità di questi dati condivisi con gli inserzionisti.

Ricorda che rivedere regolarmente le autorizzazioni dell’app per smartphone non solo proteggerà la tua privacy, ma può anche migliorare la durata della batteria del telefono. Sebbene le tue app indispensabili possano necessitare di dati sulla fotocamera o sulla posizione per funzionare correttamente, si consiglia di eseguire app con le autorizzazioni limitate possibili.

Lascia un commento