Vai al contenuto
Home » Guide Android » Come collegare Hard disk a smartphone o tablet Android

Come collegare Hard disk a smartphone o tablet Android

collegare Hard disk a tablet

OTG (On The Go) è un acronimo che sta per USB OTG, una specifica tecnica che permette a qualsiasi dispositivo con una connessione USB di agire da punto di accesso per altre periferiche, come ad esempio collegare Hard disk a tablet o telefono e molte altre. In altre parole, grazie a questa specifica, un dispositivo connesso a un’altra periferica tramite un cavo USB può diventare l’host e consentire la connessione con altre periferiche.

La specifica OTG, conosciuta anche come USB On The Go, è stata introdotta insieme all’interfaccia USB negli anni 2000 ed è stata ulteriormente sviluppata fino alla versione 3.0 nel 2011. Quest’ultima è l’unica versione compatibile con lo standard USB 3.0 e consente il trasferimento dei dati alla velocità di circa 5 Gbit/s senza l’utilizzo di alcun driver.

Grazie alla diffusione di smartphone e tablet, la specifica USB On The Go si è diffusa rapidamente, permettendo a qualsiasi telefono di inviare e ricevere dati da e verso hard disk esterni e altre periferiche. Questo include anche lo spazio cloud online, rendendo OTG uno strumento versatile e utile per chiunque desideri condividere e trasferire dati tra i propri dispositivi in modo rapido e semplice.

Come verificare la compatibilità tra hard disk esterno e device

Per trasferire i tuoi dati da un dispositivo all’altro attraverso un hard disk esterno, è importante verificare la compatibilità dell’hard disk con il tuo dispositivo. Prima di iniziare qualsiasi operazione di trasferimento dati, controlla sulla confezione dell’articolo se il tuo dispositivo supporta la tecnologia On The Go (OTG). Se il tuo dispositivo è di ultima generazione, quasi sicuramente lo supporta, ma è sempre meglio controllare.

Tuttavia, se hai un dispositivo più vecchio o non compatibile con l’OTG, ci sono software appositi che ti permettono comunque di utilizzare la tecnologia. Gli hard disk esterni auto-alimentati si collegano ai computer grazie alla loro potenza, ma se li colleghi ad uno smartphone o un tablet, potrebbero richiedere troppa corrente.

La maggior parte dei dispositivi mobili, infatti, eroga solo 0,5 Ampere di corrente e potrebbe non essere sufficiente. In questo caso, se l’hard disk si disconnette continuamente, sarà necessario utilizzare un alimentatore esterno per collegare prima il telefono e poi l’hard disk esterno per garantire una maggiore potenza.

In breve, controlla sempre la compatibilità del tuo dispositivo con l’OTG prima di utilizzare un hard disk esterno per evitare problemi di compatibilità. Se il tuo dispositivo non supporta la tecnologia OTG, puoi comunque utilizzare software appositi o un alimentatore esterno per accedere ai tuoi dati sul tuo hard disk esterno.

Come collegare Hard disk a tablet o smartphone Android

Gli smartphone o tablet di ultima generazione con sistema operativo Android supportano lo standard OTG, che permette di connettere un hard disk esterno con facilità. Tuttavia, non sempre questa operazione riesce, poiché è necessario disporre degli strumenti adeguati e di un sistema operativo moderno, almeno superiore alla versione 7.0.

Per connettere hard disk esterno al tuo smartphone o tablet Android, avrai bisogno di un carica batterie da muro da cinque Volt con potenza di almeno un Ampere e di un cavo USB OTG. Il primo passo consiste nel collegare il cavo USB OTG alla porta USB OTG del telefono e l’altro estremità all’hard disk esterno in cui si desiderano leggere o scrivere i dati.

Una volta effettuata la connessione, è possibile trasferire dati da un device all’altro semplicemente copiandoli e incollandoli, purché il tipo di formattazione sia compatibile. In alternativa, è possibile utilizzare una delle numerose App disponibili che permettono di trasferire i dati.

Nel caso in cui i file system non fossero compatibili, è necessario formattare il telefono e/o l’hard disk esterno in FAT32 o exFat. Questo garantirà la compatibilità dei file system e consentirà di trasferire i dati senza problemi.

Ricorda che la connessione di un hard disk esterno al tuo smartphone Android è possibile grazie allo standard OTG. Seguendo questi semplici passaggi, potrai accedere facilmente ai tuoi dati ovunque ti trovi.

Hardware necessario per utilizzare la tecnologia OTG: guida completa

Se hai mai desiderato collegare il tuo smartphone o tablet ad un hard disk esterno per scambiare dati, potresti aver sentito parlare della tecnologia OTG (On-The-Go). Tuttavia, per sfruttarla appieno, è necessario disporre dei giusti strumenti.

Innanzitutto, i dispositivi mobili e gli hard disk esterni devono essere compatibili e dotati di tecnologia OTG. Inoltre, è necessario disporre dei cavi e degli adattatori giusti per collegare i dispositivi. Ogni dispositivo ha il proprio cavo o adattatore, quindi, se non sono inclusi nella confezione, è necessario acquistarli separatamente.

Fortunatamente, ci sono adattatori OTG per tutti i tipi di dispositivi, poiché la tecnologia OTG è diventata di uso comune. Tuttavia, gli articoli più datati possono richiedere cavi o adattatori speciali e una quantità adeguata di potenza per reggere il doppio carico di hard disk e smartphone.

Per risolvere questo problema, è possibile collegare entrambi i dispositivi ad un’unica fonte di corrente utilizzando un adattatore multiplo con molte interfacce, come USB-A, micro USB, USB-C, e così via. In questo modo, la potenza minima necessaria di almeno 1 Ampere può essere soddisfatta.

Inoltre, è importante verificare la compatibilità dei dispositivi prima di utilizzare la tecnologia OTG, poiché non tutti i dispositivi la supportano al 100%. A volte, potrebbe essere necessario utilizzare applicazioni software esterne o formattare i dispositivi.

In sintesi, la tecnologia OTG offre infinite opportunità per l’uso dei dispositivi mobili, poiché consente di trasferire dati da e verso qualsiasi periferica compatibile. Molti smartphone, tablet e phablet di ultima generazione sono già dotati di tecnologia OTG e ci si aspetta che la diffusione di questa tecnologia continui ad aumentare in futuro.

Come collegare una fotocamera DSLR al tuo smartphone o tablet: la tecnologia OTG

Se sei un appassionato di fotografia, probabilmente conosci la potenza e la versatilità di una fotocamera DSLR. Tuttavia, ci sono momenti in cui potresti preferire l’uso del tuo smartphone o tablet come schermo per scattare le tue foto.

Grazie alla tecnologia OTG, è possibile collegare la tua fotocamera DSLR al tuo telefono e utilizzarne lo schermo come un’estensione della stessa, sfruttando la maggior risoluzione e ricchezza di particolari grazie all’ampiezza dello smartphone o del tablet.

Ma cosa significa OTG? OTG sta per “On-The-Go”, ed è una tecnologia che consente di collegare dispositivi tra loro senza l’uso di un computer. Il connettore OTG del telefono, infatti, consente di collegare la fotocamera DSLR al telefono, trasformando il tuo dispositivo mobile in un monitor per la tua fotocamera. In questo modo, puoi avere una visione chiara e nitida delle tue foto e scattare immagini di alta qualità, senza dover acquistare un monitor separato.

Fortunatamente, esistono molte applicazioni gratuite o a basso costo che consentono di sfruttare la tecnologia OTG per collegare una vasta gamma di dispositivi al tuo smartphone o tablet. Questo significa che non solo puoi collegare la tua fotocamera DSLR, ma anche altri dispositivi come tastiere, mouse, hard disk esterni e molto altro.

L’implementazione dell’OTG è diventata sempre più comune in tutti i nuovi dispositivi in commercio, poiché è estremamente conveniente e versatile. L’indirizzo è inclinato in questa direzione, pertanto anche la ricerca procederà in avanti verso la semplificazione delle connessioni tra la pluralità di apparecchi di ogni sorta accessibili e disponibili a tutti.

Quindi, se sei alla ricerca di un modo semplice e conveniente per collegare la tua fotocamera DSLR al tuo smartphone o tablet, la tecnologia OTG è ciò che fa per te.

USB OTG: come sfruttare la tecnologia anche per tastiere, mouse e controller di gioco

La tecnologia OTG (On-The-Go) consente di collegare non solo hard disk esterni, ma anche tastiere, mouse e controller di gioco, come l’Xbox, a uno smartphone o tablet. Inoltre, è possibile collegare chiavette compatibili o trasferire file da un telefono all’altro.

Il tutto senza alcuna configurazione, grazie al riconoscimento automatico del dispositivo collegato. USB OTG funziona sia con connessioni USB-C che MicroUSB e, se il telefono non supporta tale tecnologia, è sufficiente acquistare un adattatore.

Ma non finisce qui: utilizzando un solo caricabatterie collegato a uno dei due telefoni, è possibile sfruttare la carica anche nell’altro dispositivo. Tuttavia, questa operazione è possibile solo se la potenza dei due dispositivi è simile. Infatti, non è possibile sfruttare la batteria di uno smartphone da un tablet collegato, poiché la potenza richiesta è molto maggiore.

In breve, la tecnologia OTG consente di ampliare notevolmente le funzionalità dei propri dispositivi mobili, senza dover acquistare accessori costosi. Basta un cavo e un adattatore, se necessario, per collegare Hard disk a tablet o telefono e non solo. Come attivare o disattivare SafeSearch

Migliori hard disk esterni

Ecco una possibile classifica dei migliori prodotti basata sulla capacità di archiviazione e sulla valutazione media delle recensioni su Amazon:

  1. WD 8TB Elements Desktop Disco rigido esterno – USB 3.0, Hard disk meccanico (Valutazione media: 4,6 su 5 stelle)
  2. WD 4TB Elements Desktop Disco rigido esterno – USB 3.0 (Valutazione media: 4,5 su 5 stelle)
  3. Western Digital WD Elements Portable Hard Disk Esterno, USB 3.0, 3 TB, Nero (Valutazione media: 4,5 su 5 stelle)
  4. WD 2TB Elements Portable, Hard Disk Esterno Portatile, USB 3.0 (Valutazione media: 4,4 su 5 stelle)
  5. Toshiba HDTB310EK3AA Canvio Basic HDD Esterno, 1 TB, 2.5 “, USB 3.0 (Valutazione media: 4,4 su 5 stelle)

Lascia un commento