Come collegare due computer o portatili in modalità wireless

By | Novembre 19, 2020
Come collegare due computer o portatili in modalità wireless

Se stai cercando di collegare due computer insieme, il metodo più semplice è collegarli alla stessa rete. Le connessioni cablate che utilizzano Ethernet funzionano meglio per la velocità e l’affidabilità, ma è abbastanza facile collegare insieme due dispositivi in ​​modalità wireless, soprattutto se si dispone di una rete wireless esistente disponibile per l’uso.


Se non disponi di una rete esistente, puoi creare una rete wireless ad-hoc, utilizzare il Bluetooth per effettuare la connessione o utilizzare un router WiFi portatile o uno smartphone per creare una rete temporanea per te. Se vuoi sapere come connettere due computer in modalità wireless, ecco cosa devi fare.

Accesso a una rete wireless esistente

Se si desidera collegare in rete due computer in modalità wireless, il metodo più semplice consiste nell’utilizzare una rete wireless esistente per effettuare la connessione.


Sebbene gli altri metodi elencati di seguito ti consentano di stabilire una connessione, non ti offriranno l’affidabilità di una rete stabilita. Una rete con un router wireless dedicato offrirà le migliori velocità e portata WiFi, nonché potenziale accesso a Internet e accesso ad altri dispositivi su una rete (come una stampante di rete ).

Una volta che due dispositivi sono collegati a una rete esistente, è un processo semplice condividere file, giocare a giochi locali e fare molto di più.

Creazione di una rete wireless ad hoc


Se ti manca una rete locale esistente a cui connetterti, puoi utilizzare l’adattatore wireless del tuo PC o laptop per creare invece una rete wireless ad-hoc. Questa è una rete temporanea che utilizza un adattatore WiFi USB o integrato per creare una rete a cui possono connettersi altri dispositivi.

  1. Per configurare una rete ad-hoc su Windows 10, dovrai utilizzare Windows PowerShell. Per aprirlo, fai clic con il pulsante destro del mouse sul menu Start e seleziona l’opzione Windows PowerShell (amministratore).
  2. Nella finestra del terminale di PowerShell aperta, digita netsh wlan show drivers. Questo elencherà le informazioni sui tuoi dispositivi WiFi disponibili, incluso se supportano la capacità di creare un punto di accesso virtuale. Se l’opzione Supportata dalla rete ospitata è indicata come no, potrebbe essere necessario aggiornare il driver installato o provare un altro dispositivo.
  3. Se il tuo dispositivo lo supporta, digita netsh wlan set hostednetwork mode = allow ssid = adhoc key = password per creare una rete WiFi virtuale, sostituendo le sezioni ssid e key con il tuo nome di rete preferito ( ssid ) e la password della rete WiFi ( chiave ). Dopo averlo fatto, digita netsh wlan start hostednetwork per avviare la rete.
  4. Supponendo che non ci siano errori, la rete wireless ad-hoc che hai creato dovrebbe essere visibile ad altri dispositivi. Collegati ad esso utilizzando la password di rete specificata per completare la connessione.
  5. Se vuoi disabilitare la rete ad-hoc quando hai finito, digita netsh wlan stop hostednetwork nella finestra aperta di PowerShell. Tutti i dispositivi attualmente connessi verranno disconnessi a questo punto e la rete ad-hoc non sarà più visibile agli altri dispositivi.

Una volta stabilita una rete ad-hoc, è possibile utilizzarla per condividere file tra dispositivi o utilizzare la condivisione della connessione Internet per condividere una connessione Internet esistente.

Collegamento di due computer in modalità wireless tramite Bluetooth

Mentre una rete WiFi (permanente o ad hoc) è un ottimo modo per connettere due computer in modalità wireless, un’alternativa è usare il Bluetooth per creare una connessione. Sebbene la portata e le velocità disponibili richiedano la vicinanza di entrambi i dispositivi, il Bluetooth è stato progettato pensando alle connessioni a breve termine.


Per connettere due dispositivi in ​​modalità wireless tramite Bluetooth, è necessario assicurarsi che entrambi i dispositivi dispongano della connettività Bluetooth. Molti laptop e PC moderni sono dotati di Bluetooth integrato, ma puoi utilizzare un adattatore Bluetooth USB esterno per effettuare una connessione se manca.

  1. Per iniziare, assicurati che il Bluetooth sia attivato sui dispositivi che stai cercando di connettere. Puoi farlo su Windows 10 selezionando l’icona del centro operativo nell’angolo in basso a destra della barra delle applicazioni, quindi selezionando la scheda Bluetooth in posizione On.
  2. Quindi, apri il menu Impostazioni facendo clic con il pulsante destro del mouse sul menu Start e selezionando l’opzione Impostazioni.
  3. Nel menu Impostazioni, vai al menu Dispositivi> Bluetooth e altri dispositivi, quindi seleziona il pulsante Aggiungi Bluetooth o altro dispositivo.
  4. Nella finestra Aggiungi un dispositivo, seleziona l’opzione Bluetooth.
  5. Nel menu successivo verrà visualizzato un elenco dei dispositivi Bluetooth nelle vicinanze. Seleziona l’altro computer con cui desideri connetterti per iniziare a stabilire una connessione. Potrebbe essere necessario autenticarsi digitando un codice PIN che verrà visualizzato su entrambi gli schermi.
  6. Dopo aver stabilito una connessione, fai clic con il pulsante destro del mouse sull’icona Bluetooth nell’area delle notifiche della barra delle applicazioni. Dal menu, seleziona l’opzione Invia un file o Ricevi un file per inviare o ricevere file, oppure Unisciti a una rete personale per unirti o creare una rete condivisa che ti consenta di condividere una connessione Internet con l’altro dispositivo.

Utilizzo di WiFi Direct per inviare file in modalità wireless

Se hai problemi con una connessione WiFi o Bluetooth ad-hoc, puoi invece utilizzare WiFi Direct per condividere i file. Windows supporta completamente lo standard WiFi Direct, ma per semplificare le cose, dovrai utilizzare un’app di terze parti chiamata Feem per condividere file e stabilire invece la connettività.

Se prevedi di stabilire una connessione WiFi Direct su Windows, dovrai assicurarti che l’adattatore WiFi o il dispositivo su almeno un dispositivo supporti l’adattatore Microsoft Virtual WiFi Miniport. Se non è disponibile, non sarai in grado di creare una rete compatibile con WiFi Direct a cui connettersi un altro PC.

  1. Per inviare file utilizzando WiFi Direct, scarica e installa Feem per il tuo sistema operativo. Feem supporta dispositivi Windows, Linux e macOS.
  2. Una volta installato Feem sul tuo PC o Mac, avvialo. Nella finestra Feem, seleziona lo slider Attiva Wi-Fi Direct per attivare la rete WiFi Direct.
  3. Sull’altro dispositivo, assicurati di connetterti alla rete creata da Feem, iniziando con FeemWiFi (es. FeemWiFi-EducatedPelican ). Una volta connesso, gli altri dispositivi verranno elencati nella finestra Feem. Seleziona l’altro PC nell’elenco Feem, quindi seleziona l’opzione Invia file per inviare un file a quel PC.
  4. Sull’altro dispositivo, il file inviato apparirà nel registro della chat di Feem. La selezione del file ti darà le opzioni per aprirlo o visualizzarlo in Esplora file di Windows.

Creazione di un hotspot mobile utilizzando uno smartphone o un tablet

Come mostra la modalità ad-hoc di Windows, la creazione di una rete wireless temporanea può essere un buon modo per connettere due computer in modalità wireless per un breve periodo di tempo, ma per farlo si ha a disposizione un PC Windows.

Un metodo più semplice è utilizzare il tuo smartphone o tablet per creare invece una rete wireless temporanea. Questo trasforma il tuo tablet o smartphone in un router wireless, consentendo ad altri tipi di dispositivi di connettersi attraverso di esso per condividere file o una connessione Internet.

Il vantaggio di questo metodo è che, configurando un hotspot mobile, la tua connessione dati mobile sarà condivisa con tutti i dispositivi che si connettono ad essa. I dispositivi Android che eseguono Android 2.2 e versioni successive, così come iPhone o iPad con iOS 4.2.5 e versioni successive (incluso iPadOS), sono in grado di diventare un hotspot mobile.

  1. Per farlo su Android, apri l’app Impostazioni. Il menu delle impostazioni varierà per i diversi dispositivi e versioni Android, ma seleziona Rete e Internet o Connessioni> Hotspot mobile e tethering. 
  2. Nel menu Hotspot mobile e tethering (o Hotspot e tethering sui dispositivi meno recenti), tocca l’opzione Hotspot mobile, quindi tocca il cursore nella posizione On. Prendere nota della password o modificarla, se necessario.
  3. Su iPhone o iPad, apri l’app Impostazioni. Nel menu, tocca Dati mobili o Hotspot personale (a seconda del dispositivo), quindi tocca lo slider Hotspot personale in posizione On. Prendi nota (o modifica) la password Wi-Fi, poiché ti servirà per connetterti alla tua rete temporanea.
  4. Una volta che l’hotspot WiFi è attivo, connettiti alla rete utilizzando la password selezionata su entrambi i dispositivi.

Sebbene un hotspot mobile sia in grado di connettere solo un numero limitato di dispositivi, ti consentirà di connettere almeno due dispositivi insieme in modalità wireless. Una volta connesso, puoi quindi utilizzare i servizi esistenti per condividere file tra piattaforme o utilizzare servizi condivisi.

Utilizzo di un router WiFi portatile

Sebbene uno smartphone o un tablet possa creare una rete mobile rapida e temporanea, una soluzione migliore per un numero più ampio di dispositivi consiste nell’utilizzare un router WiFi portatile. Questi sono stati progettati per stabilire semplici reti temporanee mentre sei lontano da casa, ma possono anche essere utilizzati nell’uso quotidiano per connettere due PC o laptop.

Dispositivi come TP-Link WR902AC creano una rete a cui può connettersi qualsiasi dispositivo dotato di WiFi. I router più avanzati, come l’Huawei E5577Cs-321, includono anche la connettività 4G integrata, offrendo una connessione Internet mobile dedicata per i dispositivi che si connettono ad essa.

La maggior parte dei router portatili non richiede alcuna configurazione: è sufficiente collegarli e collegarli. Altri vengono forniti con un’app mobile che può consentire una rapida configurazione e monitoraggio del dispositivo.

Altri metodi di connessione

Se stai cercando come connettere due computer in modalità wireless, i metodi sopra offrono le migliori opzioni, con la possibilità di condividere file, connessioni Internet, giocare e altro ancora. 

Se stai cercando di collegare due computer insieme, il metodo più semplice è collegarli alla stessa rete. Le connessioni cablate che utilizzano Ethernet funzionano meglio per la velocità e l’affidabilità, ma è abbastanza facile collegare insieme due dispositivi in ​​modalità wireless, soprattutto se si dispone di una rete wireless esistente disponibile per l’uso.

Se non disponi di una rete esistente, puoi creare una rete wireless ad-hoc, utilizzare il Bluetooth per effettuare la connessione o utilizzare un router WiFi portatile o uno smartphone per creare una rete temporanea per te. Se vuoi sapere come connettere due computer in modalità wireless, ecco cosa devi fare.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *