Vai al contenuto
Home » Guide » Come cancellare la cache DNS su Windows, Mac, Android e iOS

Come cancellare la cache DNS su Windows, Mac, Android e iOS

Come cancellare la cache DNS

Quando navighi in Internet, un servizio DNS (Domain Name System) tradurrà attivamente, o “risolverà”, i vari indirizzi web che incontri in un formato comprensibile sul tuo dispositivo Windows, Mac, Android o iOS. Questi indirizzi vengono quindi memorizzati nella cache locale per velocizzare le cose. 

Ma se nel frattempo qualcosa cambia, il tuo browser web potrebbe incorrere in problemi di connettività e non riuscire a caricare correttamente alcuni siti web. In tal caso, è necessario eliminare la cache DNS per forzare il dispositivo a cercare nuovamente ciascun indirizzo web.

In Windows e macOS, puoi svuotare rapidamente la cache DNS utilizzando il prompt dei comandi, Windows PowerShell e le console del terminale. Su Android e iOS, tuttavia, la procedura non è così semplice e dovrai provare alcuni metodi uno alla volta.

Cancella cache DNS su Windows

Se hai un PC con Windows 7, Windows 8, Windows 8.1 o Windows 10 installato, puoi utilizzare la console del prompt dei comandi per svuotare la cache DNS. 

In alternativa, puoi utilizzare la console di Windows PowerShell in Windows 8 / 8.1 / 10 per ottenere lo stesso risultato.

Usa il prompt dei comandi per cancellare la cache DNS

1. Premere Windows + R per aprire la casella Esegui. Quindi, digita cmd e seleziona OK.

2. Digitare quanto segue nella console del prompt dei comandi:

ipconfig /flushdns

3. Premere Invio.

Usa Windows PowerShell per cancellare la cache DNS

1. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul pulsante Start e selezionare Windows PowerShell. In alternativa, premi Windows + R, digita powershell.exe e seleziona OK.

2. Digitare quanto segue nella console di Windows PowerShell:

Clear-DnsClientCache

3. Premere Invio.

Cancella cache DNS su Mac

Puoi svuotare la cache DNS su un Mac utilizzando Terminal. Questo vale per macOS Big Sur 11.0, macOS Catalina 10.15 e macOS Mojave 10.14, comprese le versioni precedenti di macOS risalenti a OS X Mavericks 10.9.

1. Vai su Finder > Applicazioni > Utilità e avvia Terminale.

2. Copia e incolla il seguente comando:

sudo dscacheutil -flushcache;sudo killall -HUP mDNSResponder

Nota: nelle versioni di OS X Yosemite che iniziano dalla 10.10.0 alla 10.10.3, è necessario utilizzare invece il seguente comando: 

sudo discoveryutil mdnsflushcache;sudo discoveryutil udnsflushcaches

3. Premere Invio. Quando Terminal richiede una password di amministratore, digitarla e premere nuovamente Invio.

Cancella la cache DNS su Android

Su Android, l’attivazione / disattivazione della modalità aereo o l’esecuzione di un riavvio forzato di solito cancella la cache DNS. Inoltre, puoi vedere se lo svuotamento della cache DNS interna di Google Chrome può essere d’aiuto. Se non funziona nulla, è necessario eseguire un ripristino delle impostazioni di rete.

Abilita / Disabilita la modalità aereo su Android

Puoi abilitare / disabilitare la modalità aereo tramite il pannello Impostazioni rapide del tuo dispositivo Android. Basta scorrere verso il basso dalla parte superiore dello schermo una o due volte per rivelare l’ icona della modalità aereo. Quindi, toccalo per abilitare la modalità aereo. Attendi alcuni secondi e toccalo di nuovo per disabilitare la modalità aereo.

Riavvio forzato del dispositivo Android

Se l’attivazione / disattivazione della modalità aereo non ha aiutato, prova a riavviare il tuo dispositivo Android. Di solito, che coinvolge tenendo premuto il Potenza tasto per 10-20 secondi. Se non puoi eseguire un riavvio forzato in questo modo, è meglio eseguire una ricerca su Google con il nome del modello del tuo Android per istruzioni specifiche.

Cancella la cache DNS interna di Chrome

Google Chrome, il browser web nativo di Android, dispone di una cache DNS interna. Prova a cancellarlo.

1. Apri Google Chrome. Quindi, digita il seguente percorso nella barra degli indirizzi e tocca Invio :

chrome://net-internals/#DNS

2. Selezionare la scheda laterale DNS e toccare Cancella cache host.

3. Selezionare la scheda laterale Socket e toccare Close idle sockets, seguito da Flush socket pools.

Ripristina le impostazioni di rete Android

Un ripristino delle impostazioni di rete richiede di accedere all’app Impostazioni sul tuo smartphone Android. I passaggi seguenti potrebbero non sembrare gli stessi da parte tua, ma dovresti farti un’idea. 

Nota: la procedura di ripristino eliminerà tutte le connessioni Wi-Fi e le password salvate sul tuo dispositivo Android, quindi preparati a configurare nuovamente tutto da zero.

1. Apri l’app Impostazioni sul tuo dispositivo Android.

2. Tocca Sistema.

3. Tocca Reimposta.

4. Toccare Ripristina impostazioni di rete.

5. Toccare nuovamente Ripristina impostazioni di rete per confermare.

Cancella la cache DNS su iPhone

Se utilizzi un iPhone, abilitare / disabilitare la modalità aereo, il riavvio forzato del dispositivo o il ripristino delle impostazioni di rete dovrebbero aiutarti a svuotare la cache DNS. 

Abilita / Disabilita la modalità aereo su iPhone

Scorri verso il basso dall’angolo in alto a destra dello schermo dell’iPhone per aprire il Centro di controllo. Se il tuo dispositivo utilizza Touch ID, scorri invece verso l’alto dalla parte inferiore dello schermo.

Quindi, tocca l’ icona Modalità aereo. Attendi qualche secondo e tocca di nuovo l’icona Modalità aereo.

Riavvia forzatamente l’iPhone

Il riavvio forzato di un iPhone richiede la pressione di combinazioni di pulsanti specifiche che cambiano a seconda della marca e del modello del dispositivo.

iPhone 8 e versioni successive: premi rapidamente il pulsante di rilascio del volume su, premi e rilascia il pulsante di riduzione del volume e tieni premuto il pulsante laterale fino a quando il logo Apple non viene visualizzato sullo schermo

iPhone 7: tieni premuti contemporaneamente i pulsanti Volume giù e laterale finché non vedi il logo Apple sullo schermo.

iPhone 6s e modelli precedenti: tieni premuti contemporaneamente i pulsanti laterale / superiore e Home finché il logo Apple non viene visualizzato sullo schermo.

Ripristina le impostazioni di rete dell’iPhone

Un ripristino delle impostazioni di rete dell’iPhone non solo cancellerà la cache DNS, ma anche tutte le reti Wi-Fi e le password salvate. A meno che non ti affidi esclusivamente ai dati cellulari, devi riconnetterti manualmente a ciascuna rete Wi-Fi in seguito. Prova questo solo se gli altri metodi non funzionano.

1. Apri l’app Impostazioni del tuo iPhone.

2. Tocca Generale.

3. Tocca Reimposta.

4. Toccare Ripristina impostazioni di rete.

5. Toccare di nuovo Ripristina impostazioni di rete per confermare.

Non dimenticare la cache del browser

Il solo svuotamento della cache DNS potrebbe non essere sufficiente. I browser Web memorizzano nella cache tutti i tipi di altri contenuti Web in locale e anche questo può causare molti problemi. Se continui a riscontrare problemi durante il caricamento dei siti web, prova a svuotare la cache del browser. Inoltre, non dimenticare di risolvere altri problemi relativi alla rete.

Lascia un commento