Come bloccare le app su iPhone

bloccare app iphone

Come bloccare le app su iPhone

Volete bloccare alcune app sul vostro iPhone da occhi indiscreti o siete voi o vostro figlio dipendenti dal vostro iPhone e volete limitare il tempo trascorso sullo schermo? Allora siete capitati nell’articolo giusto. Tuttavia, c’è un colpo di coda. Non è possibile bloccare completamente le app sull’iPhone, ma è possibile limitarne l’accesso. Ho qualche asso nella manica, quindi vediamo come bloccare app iPhone.


Leggi anche: Come comprimere video su iPhone e iPad

Bloccare app iPhone o iPad con le loro funzioni integrate

Questa potrebbe essere la soluzione migliore per bloccare le app su iOS/iPadOS. Tuttavia, dipende dall’app che si sta utilizzando, poiché è privilegio dello sviluppatore fornire o meno una funzione di blocco. Molte app come WhatsApp, Dropbox, le app bancarie e così via, supportano il blocco delle app integrato. È quindi possibile bloccare le app di supporto singolarmente, con un codice di accesso, Touch ID o Face ID. Anche se il processo generale di aggiunta di un lucchetto all’app sarà simile, per sapere come fare dovrete consultare la pagina di supporto dell’app o Google.

Bloccare app iPad e iPhone utilizzando l’app Scorciatoie

Come ho detto, non esiste un modo diretto per bloccare applicazioni iPhone, quindi utilizzeremo l’automazione. L’automazione imposterà un reindirizzamento alla schermata di blocco ogni volta che l’app scelta viene attivata. L’utente potrà aprire l’app solo dopo lo sblocco (Touch ID, Face ID o passcode). Prima di procedere: C’è una piccola impostazione da modificare prima di realizzare l’automazione. Andare su Orologio → Timer → Quando il timer termina → Selezionare Interrompi riproduzione → Impostare.

Per proteggere applicazioni iPhone utilizzando l’app Scorciatoie:

  1. Andare alla scheda Scorciatoie → Automazione.
  2. Toccare Crea automazione personale.
  3. Se non viene trovata, toccare l’icona (+) Più e selezionare Crea automazione personale.
  4. Scorrere verso il basso e scegliere App.
  5. Qui, toccare Scegli accanto all’app e selezionare app/app.
  6. Toccare Fatto una volta selezionato.
  7. Assicurarsi che sia selezionato solo “è aperto” e toccare Avanti.
  8. Selezionare Aggiungi azione.
  9. Cercate Start Timer (digitate nella barra di ricerca) e selezionatelo.
  10. Accanto alla voce Avvia timer per, selezionare 1 secondo.
  11. Avanti il prossimo.
  12. Disattivare l’opzione Chiedi prima di eseguire → Non chiedere.
  13. Inoltre, disattivare la funzione di notifica all’esecuzione.
  14. Toccare Fatto.

Ora provate l’automazione, aprite una qualsiasi app selezionata e verrete reindirizzati alla schermata di blocco. Se non si sblocca lo schermo, non sarà possibile accedere all’app. So che questa situazione non è ideale, ma ci accontenteremo di quello che abbiamo, a meno che Apple non pensi a qualche funzione geniale.

Come bloccare app iPhone e iPad tramite Screen Time

Screen Time consente semplicemente di limitare l’utilizzo delle app. Il limite può essere di 1 minuto, 1 ora o 10 ore al giorno, dopodiché l’app viene bloccata con il codice di accesso Screen Time. Il difetto di questa funzione è che non si può scendere al di sotto di 1 minuto, quindi il ficcanaso può vedere un minuto di app e i suoi dati. Ma se la configurazione è corretta, proviamo questo metodo. Prima di procedere, assicuratevi di aver attivato Screen Time e di aver impostato un codice di accesso a Screen Time.

  1. Andare su Impostazioni → Tempo di schermo
  2. Toccare Limiti app → Limiti app.
  3. Selezionare l’intera categoria, oppure toccare la categoria per selezionare le singole app.
  4. È possibile selezionare anche più app da categorie diverse.
  5. Toccare Avanti una volta effettuata la selezione.
  6. Selezionare il limite di tempo che si desidera impostare.
  7. Toccare Personalizza giorni per regolare i giorni.
  8. Toccare Aggiungi per attivare il limite di tempo dello schermo.

Se l’app non viene eliminata: Accedere a Impostazioni → Tempo schermo → Sempre consentito. Assicurarsi che l’app che si desidera bloccare non sia presente nella sezione. Se lo è, toccare l’icona rossa(-) e rimuovere. In particolare, non è possibile rimuovere l’app Telefono da questa sezione.

Blocco applicazioni iPhone con l’accesso guidato

L’accesso guidato è una funzione di iPhone/iPad che consente di bloccare lo schermo di una particolare app o di alcune funzioni. Quindi, anche se non blocca l’app desiderata, blocca gli utenti in una determinata app e non consente loro di superare qualsiasi altra cosa. Si tratta di una funzione opposta a quella desiderata, ma particolarmente utile quando si consegna l’iPhone/iPad ai bambini. Prima di procedere, assicuratevi che l’Accesso guidato e la relativa scorciatoia siano abilitati. Per avviare una sessione guidata:


  1. Chiedete a Siri “attiva accesso guidato”. Oppure, premete tre volte il tasto Home/Tasto laterale.
  2. Toccare Accesso guidato se viene visualizzato un menu a scorrimento.

Opzionale: Per limitare il funzionamento di alcune parti dello schermo, utilizzare il dito per creare un cerchio o una qualsiasi forma chiusa. Utilizzare i punti sulla parte grigia selezionata per ottenere il risultato desiderato. Toccare il pulsante con la croce(x) se si desidera rimuoverla. Quando è attivo l’Accesso guidato, l’area selezionata non registrerà alcun tocco e rimarrà grigia.

Opzionale: Toccare Opzioni in basso a sinistra per scegliere le funzioni che si desidera rendere disponibili.(Movimento, Tastiere e Tocco sono abilitati per impostazione predefinita. Ma è possibile disattivarle). Allo stesso modo, se si attiva il pulsante laterale, si potrà bloccare il dispositivo durante l’Accesso guidato. Se attivate i pulsanti del volume, potrete cambiare il volume dalla schermata di Accesso guidato. Avete capito l’idea, vero? Infine, toccare Start (in alto a destra) per avviare l’Accesso guidato.

Per terminare una sessione guidata: Ci sono due modi per farlo

Premere tre volte il tasto Home/Tasto laterale. Quindi, inserire il codice di accesso guidato. Infine, toccare Fine in alto a sinistra. Se è stato abilitato

  • Touch ID – Premere due volte il pulsante Home e confermare con l’impronta digitale.
  • Face ID – Tenere il dispositivo davanti al viso e premere due volte il pulsante laterale.

Nota: se vi bloccate in modalità Accesso guidato, riavviate forzatamente l’iPhone per uscirne.

App per bloccare iPhone

mSpy è un’interessante applicazione per il controllo parentale che consente di bloccare le app su un dispositivo da monitorare, ad esempio il telefono del bambino. È utile per bloccare l’accesso dei bambini ai social media e alle app di messaggistica che li distraggono. Inoltre, è facilissimo da configurare ed è dotato di molte altre funzioni, come il geo-tracking del telefono, il monitoraggio di chiamate e messaggi, ecc. Ecco come utilizzare mSpy per bloccare l’accesso alle app sul telefono di vostro figlio:

  1. Registrate un account mSpy.
  2. Scaricate l’applicazione mSpy Lite per il blocco app per iPhone.
  3. Seguire le istruzioni visualizzate per collegare un dispositivo al monitor.
  4. Una volta collegato il dispositivo del bambino, aprite un browser sul vostro computer e accedete al vostro account su mSpy.com.
  5. In alto a sinistra, selezionare il dispositivo del bambino.
  6. Scorrere verso il basso e selezionare Blocca applicazioni.

È possibile selezionare le app da bloccare, come WhatsApp, Snapchat, Instagram, ecc. Il bambino non potrà accedere alle app bloccate. È possibile modificare questa impostazione in qualsiasi momento.


Come inserire una password nelle app

Alcune app particolarmente sensibili, come quelle bancarie, sono dotate di password integrate. È possibile aggiungere password alle app che non ne sono già dotate utilizzando un’app di blocco. Queste app, tuttavia, tendono ad avere valutazioni scarse e non sono raccomandate dagli esperti di tecnologia perché spesso sono difettose e difficili da usare. Scegliete invece Face ID, Touch ID e le password per le app che dispongono di queste funzionalità. Face e Touch ID sono particolarmente validi perché sono molto più difficili da violare in quanto utilizzano i dati individuali (mappe del volto e impronte digitali) che nessun altro possiede. Se nessuna delle due opzioni è possibile, assicuratevi di scegliere una password forte.

Come utilizzare Face ID per le app

Face ID è molto utile quando si cerca di sbloccare l’iPhone senza codice di accesso. Per quanto riguarda le app, alcune di esse sono dotate di funzionalità Face ID. Un modo semplice per scoprire quali app possono utilizzare Face ID è aprire le Impostazioni dell’iPhone, scegliere Face ID e Passcode e inserire il codice di accesso dell’iPhone. Cercare Utilizza Face ID per, selezionare Altre app e attivare le app che si desidera utilizzare per lo sblocco con Face ID. Se un’app dispone di un’opzione Face ID, di solito è possibile utilizzarla nella schermata di accesso dell’app.

Come utilizzare Touch ID per le app

Come per il Face ID, solo alcune app, come Google Drive e Microsoft Outlook, supportano il Touch ID. “Per sapere se un’app supporta il Touch ID, basta aprirla, andare su Impostazioni e vedere se c’è un riferimento a una password o al Touch ID”, consiglia Bertram. “Purtroppo non è possibile impostare il Touch ID per le applicazioni che non lo hanno ancora implementato”. Per attivare il Touch ID in un’applicazione che lo consente, andare in Impostazioni, toccare Passcode e quindi Touch ID. Ecco altre impostazioni sulla privacy dell’iPhone che dovreste controllare subito.

Come aggiungere password o lucchetti alle app non Apple

Alcune applicazioni hanno un proprio metodo per bloccare gli utenti indesiderati, specifico per l’applicazione. Potrebbero avere password o schermate di blocco proprie. Queste opzioni si trovano in genere nella sezione Account dell’app. Ad esempio, WhatsApp ha una funzione di blocco a cui si può accedere dalle impostazioni e che richiede una password, Face ID o Touch ID prima di poter accedere ai messaggi. Per impostare questa funzione, andare in Impostazioni, Account, Privacy e quindi Blocco schermo. PayPal dispone di un sistema di accesso integrato compatibile con Touch ID. Per configurarlo, andare su Impostazioni, quindi su Accesso e sicurezza. Con Dropbox, è possibile impostare un codice di accesso andando su Account, quindi su Impostazioni. Da qui, attivare la funzione del codice di accesso e impostare il codice di accesso. Successivamente, impostare il Touch ID o il Face ID.

Come utilizzare l’autenticazione a due fattori per applicazioni specifiche

Un’ultima nota sul mantenimento della privacy sul vostro iPhone: Non dimenticate di aggiungere l’autenticazione a due fattori (2FA) alle app che la consentono per una maggiore sicurezza, anche quando le app sono sbloccate. L’autenticazione a due fattori aiuta l’app a verificare l’identità dell’utente al di là della semplice password e a tenere lontani i malintenzionati. Le impostazioni dell’autenticazione a due fattori si trovano solitamente nella sezione sicurezza di un’app. La maggior parte delle app bancarie e di social media come Facebook e Instagram dispongono di questa funzionalità.

Leggi anche: I migliori giochi di puzzle per iPhone e Android

Lascia un commento