Come avviare e utilizzare la Recovery Mode su Android

By | Maggio 27, 2020
Come avviare e utilizzare la Recovery Mode su Android

Se hai un dispositivo Android, potresti probabilmente volerlo personalizzare in larga misura mostrando la tua creatività e rendendo il dispositivo il più autentico possibile. Per impostazione predefinita, hai molte opzioni per personalizzare il dispositivo ma ci sono ancora più opzioni se usi la recovery mode.


Tutti i telefoni Android sono dotati di una modalità chiamata modalità di recupero che, sebbene creata per aiutarti a ripristinare il dispositivo quando le cose vanno male, ti aiuta anche a modificare una serie di opzioni sul telefono. Puoi anche utilizzare la modalità di ripristino se c’è un problema con il tuo sistema e pensi che il tuo dispositivo possa volere un po’ di aiuto.

Indipendentemente da come si desidera utilizzare la modalità, ecco come accedere alla recovery mode e cosa è possibile fare con ciascuna opzione disponibile in essa.

Riavvia il dispositivo in modalità di ripristino

Esistono diversi modi per riavviare un dispositivo Android in modalità di ripristino. Ogni metodo utilizza un approccio unico per aiutarti a entrare nella modalità e quindi dovresti scegliere quello che pensi funzioni per te.

Utilizzo delle combinazioni di tasti

Il metodo più semplice è utilizzare una combinazione di tasti dedicata. Ogni dispositivo Android ha una combinazione di tasti che, se premuto, consente al dispositivo di riavviarsi in modalità di ripristino.

Ecco le combinazioni di tasti per alcuni dei più famosi produttori di dispositivi Android:


  • Samsung: Power + Home + Volume su
  • Nexus: accensione + volume su + volume giù
  • LG: Power + Volume giù
  • HTC: Power + Volume giù
  • Motorola: Power + Home
  • Sony: accensione + volume su o volume giù
  • Pixel: Power + Volume giù
  • Huawei: Power + Volume giù
  • Xiaomi: Power + Volume Up
  • OnePlus: Potenza + Volume giù

Ricorda che il tuo dispositivo deve essere spento quando usi queste combinazioni di tasti.

Utilizzando ADB

ADB ha un numero di comandi per eseguire varie azioni sul tuo dispositivo Android e uno di questi comandi ti consente di riavviare in modalità di ripristino.

A condizione che il toolkit ADB sia configurato sul computer , di seguito è riportato ciò che è necessario fare per accedere alla modalità di ripristino.

  • Vai su Impostazioni> Opzioni sviluppatore sul tuo dispositivo Android e abilita l’ opzione di debug USB.
  • Collega il dispositivo al computer e avvia una finestra del prompt dei comandi o del terminale nella cartella ADB. Digita il seguente comando e premi Invio .

Dispositivi ./adb (per Mac)
dispositivi adb (per Windows)

  • Vedrai il tuo dispositivo nell’elenco. Successivamente, digitare il comando seguente e premere Invio .

./adb boot recovery (per Mac)
adb boot recovery (per Windows)

Il dispositivo si spegnerà e si riavvierà immediatamente nella modalità di ripristino di Android.


Utilizzo di un’app (richiesto root)

Se hai accesso alla radice sul tuo dispositivo, puoi utilizzare un’app dal Google Play Store e accedere alla modalità di ripristino con un solo tocco.

Come utilizzare le opzioni della modalità di recupero di Android

Se stai utilizzando la modalità di ripristino Android per la prima volta, potresti non essere a conoscenza della funzionalità di ciascuna opzione.

Sebbene la maggior parte delle opzioni siano autoesplicative e saprai cosa fanno con i loro nomi, è bene avere maggiori informazioni su ognuna di esse. In questo modo saprai quando utilizzare quale opzione.

  • Install from internal storage: consente di installare un file zip dalla memoria interna del dispositivo. Di solito viene utilizzato quando si è scaricato un file flashable di ripristino da Internet e si desidera eseguirne il flashing sul dispositivo.
  • Install from ADB: questa opzione consente di utilizzare il toolkit ADB in modalità di ripristino sul dispositivo. Puoi aggiungere, modificare e rimuovere elementi usando ADB con questa opzione.
  • Wipe data and cache: come suggerisce il nome, ti consente di cancellare i dati e i file di cache dal tuo dispositivo. Ha tre opzioni secondarie:
    • Reset system setting: consente di ripristinare le impostazioni di fabbrica del dispositivo.
    • Wipe cache: cancella tutti i file della cache dal dispositivo.
    • Erase everything: usa questo se desideri eliminare tutto sul tuo dispositivo.
  • Advanced: contiene due opzioni secondarie:
    • Reboot to fastboot: riavvia il dispositivo in modalità avvio rapido. È una modalità simile alla modalità di ripristino, ma consente di eseguire il flashing di file personalizzati tramite ADB e avvio rapido.
    • Reboot to recovery: riavvia il dispositivo in modalità di ripristino.

Come personalizzare Android con la Recovery mode?

Il solo fatto di sapere cosa fa ciascuna opzione in modalità di ripristino non aiuta molto a personalizzare il tuo dispositivo. Avrai bisogno di conoscere vari file che il tuo dispositivo Android utilizza per la personalizzazione.

Ecco alcuni dei tipi di file che è possibile eseguire in flash utilizzando la modalità di ripristino per modificare il dispositivo:

ROM personalizzate

Una ROM personalizzata è una versione personalizzata del sistema operativo Android per il tuo dispositivo. Potrebbe avere o meno tutte le app di magazzino, potrebbe avere alcune funzionalità extra e così via.


Il lampeggiamento sostituisce lo stock Android in esecuzione sul dispositivo.

Ripristino personalizzato

Ciò a cui hai avuto accesso in precedenza è stato il recupero Android di serie e hai anche la possibilità di sostituirlo con un recupero personalizzato che porta più funzionalità con esso.

Due dei recuperi personalizzati più popolari sono ClockworkMod Recovery e TWRP Recovery.

Kernel personalizzati

Un kernel personalizzato viene di solito eseguito il flashing su un dispositivo Android quando si desidera overcloccare la CPU del dispositivo. Fallo solo se sai cosa stai facendo o finirai per murare il tuo dispositivo.

Stock ROM

Una ROM di serie è la versione di serie del sistema operativo Android per il tuo dispositivo. È quello con cui è stato precaricato il dispositivo. Dovresti usarlo se il tuo dispositivo va in tilt e non hai altri modi per risolverlo.

Conclusione

La modalità di ripristino è una potente funzione nascosta che ti consente di liberare la vera potenza del tuo dispositivo Android.

Una volta che ti sei abituato, ti ritroverai a murare e rimuovere il dispositivo ancora e ancora e alla fine avrai un’esperienza Android completamente personalizzata che nessun altro ha.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.