Vai al contenuto
Home » Guide iPhone » Come collegare iPhone a TV, tutti i metodi

Come collegare iPhone a TV, tutti i metodi

    collegare iPhone a TV

    I dispositivi iOS sono ottimi lettori multimediali, ma a volte si desidera guardare su uno schermo più grande. I dispositivi mobili hanno schermi più grandi che mai, ma a volte il display dell’iPhone o dell’iPad è ancora troppo piccolo per lo streaming video o per guardare la partita. Fortunatamente, la maggior parte dei televisori dispone di applicazioni native per lo streaming di contenuti. Tuttavia, a volte è sufficiente collegare iPhone a TV e proiettare lo schermo del telefono sul televisore. Se non avete una smart TV o avete bisogno di qualcosa di specifico come una pagina web, non siete fortunati. Che si tratti di un trucco software o di un aggancio hardware, è abbastanza facile connettere iPhone a TV per un’autentica esperienza su grande schermo.

    Leggi anche: Come liberare spazio su iPhone in 5 passaggi

    Come collegare iPhone a TV tramite Apple AirPlay

    Il modo più semplice per proiettare iPhone su TV in modalità wireless è la funzione AirPlay di Apple, integrata nel sistema operativo del dispositivo mobile. Consente di eseguire il mirroring o il casting di contenuti dall’iPhone o dall’iPad alla smart TV compatibile con AirPlay 2, alla Apple TV o ad alcuni dispositivi Roku. Chromecast, che utilizza il protocollo Cast di Google, supporta il casting ma non il mirroring per i dispositivi Apple. Per utilizzare AirPlay, assicurarsi che il dispositivo di streaming o la smart TV siano collegati alla stessa rete WiFi dell’iPhone o iPad. Aprire il Centro di controllo sul dispositivo e toccare AirPlay Mirroring, quindi selezionare la destinazione appropriata. Qualsiasi cosa venga visualizzata sullo schermo del dispositivo mobile verrà riprodotta sullo schermo del televisore.

    È anche possibile inviare singole immagini e video al televisore selezionando l’icona Condividi all’interno dell’app Foto. Toccare AirPlay dal menu a comparsa e scegliere una destinazione. AirPlay funziona con applicazioni di terze parti per lo streaming di contenuti multimediali, tra cui musica, podcast, film, programmi televisivi e altro, dai servizi di streaming preferiti al televisore. Se inviate spesso contenuti multimediali dal telefono al televisore, semplificate il processo andando su Impostazioni > Generali > AirPlay e Handoff sul dispositivo mobile. Toccate Automaticamente AirPlay ai televisori e impostate su Automatico. Se si sceglie Chiedi, verrà visualizzato un messaggio prima dell’invio dei contenuti multimediali al televisore. Le persone attente alla sicurezza possono richiedere un codice AirPlay prima che il dispositivo si connetta a una Apple TV. Un’avvertenza su questo metodo: in ambienti WiFi affollati, il video AirPlay potrebbe interrompersi o balbettare. Nella maggior parte delle case dovrebbe funzionare bene, ma in caso di problemi la scelta migliore è il cavo.

    Come collegare iPhone alla TV con un cavo

    È possibile collegare iPhone a TV con un cavo se si dispone del giusto tipo di adattatore. Apple produce un adattatore AV digitale Lightning per il collegamento alla porta HDMI del televisore e un adattatore Lightning-VGA per collegare le periferiche compatibili con la VGA. Amazon vende anche molti cavi Lightning-HDMI di terze parti, più economici rispetto alle opzioni di Apple, ma attenzione: Non funzionano se non hanno la protezione HDCP (High-bandwidth Digital Content Protection), che impedisce ai pirati di catturare contenuti digitali ad alta definizione. Se non ne avete già uno, vi servirà anche un cavo HDMI o VGA da collegare all’adattatore e alla presa compatibile sul retro del televisore. Collegare l’iPhone o l’iPad all’adattatore tramite la porta Lightning, quindi collegare l’adattatore al cavo. Collegare il cavo al retro del televisore. Dovrebbe essere possibile passare l’ingresso del televisore alla porta corrispondente con il cavo per visualizzare lo schermo del dispositivo.

    Quando si riproducono programmi televisivi o film da iTunes o da un servizio di streaming come Netflix, l’adattatore si ferma a 1080p, anche se si sta cercando di guardare qualcosa in 4K o superiore. Inoltre, è bene tenere presente che alcuni giochi e servizi non funzionano con i dongle e che tutto ciò che viene inviato dal dispositivo al televisore subisce un ritardo di alcuni secondi, il che lo rende meno ideale per i giochi. L’adattatore non richiede alimentazione per funzionare, ma è consigliabile tenere il dispositivo sotto carica se si prevede di utilizzarlo per un periodo di tempo prolungato. Gli adattatori ufficiali di Apple dispongono di una porta Lightning aggiuntiva che può essere utilizzata per collegare l’iPhone o l’iPad a un cavo di ricarica mentre si guardano i contenuti multimediali. Tuttavia, gli adattatori di terze parti potrebbero non avere questa funzione.

    Come collegare l’iPhone alla TV tramite un applicazione DLNA

    Se si dispone di un televisore abilitato a Internet, probabilmente supporta il DLNA, una forma generica di streaming multimediale disponibile su molti prodotti di produttori diversi. Controllate il database DLNA per assicurarvi che il vostro televisore sia compatibile. Applicazioni come MCPlayer HD consentono di condividere file multimediali e di trasmetterli a una smart TV. Con una di queste app è possibile riprodurre in streaming file musicali e video non protetti, ovvero filmati, registrazioni personali e tutto ciò che non è protetto da Digital Rights Management (DRM) sul proprio iPhone o iPad. I file acquistati su iTunes Store non funzionano con queste app.

    Tuttavia, quando si parla di DLNA, non ci si limita al proprio dispositivo iOS. Alcune applicazioni analizzano i contenuti multimediali memorizzati su altri dispositivi, come il PC, e fanno da tramite per impostare lo streaming da PC a TV, ad esempio. I dispositivi su cui è possibile effettuare lo streaming sono TV, console di gioco e PC. Non è necessario convertire alcun video o installare codec speciali per farlo funzionare. Se il collegamento iPhone TV non viene visualizzato quando si cerca di utilizzare un’applicazione, potrebbe essere necessario attivare la funzione DLNA. Accedere al menu della connessione Internet del televisore e cercare un’opzione per lo streaming da un PC o da un server domestico. Questo è il DLNA.

    Collegate iPhone a TV metodo fai da te

    Esistono altri modi fai-da-te per collegare iPhone o iPad al televisore. Ad esempio, è possibile acquistare una chiavetta TV con sistema operativo Android, collegarla al retro del televisore e installare l’applicazione Kodi media server. La chiavetta riprodurrà musica e video non protetti dalle app integrate sul dispositivo utilizzando il pulsante AirPlay, ma non supporterà il mirroring dello schermo o lo streaming video protetto (quindi niente Netflix). Tuttavia, se non si ha familiarità con Kodi e non si è interessati a imparare a usarlo correttamente, questo approccio può dare più problemi di quanti ne valga la pena. Le chiavette sono lente, buggate e inaffidabili, e il supporto di Kodi tende a rompersi. Sebbene questo sia sicuramente un modo per risparmiare denaro rispetto a una Apple TV (e la chiavetta può eseguire qualsiasi app Android sul televisore, il che è fantastico), quanto vale il vostro tempo? Probabilmente più dei 50 euro di differenza.

    Leggi anche: Codice iPhone dimenticato, come sbloccare?

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *