Vai al contenuto
Home » Guide PC » 5 soluzioni per quando PowerShell non si apre

5 soluzioni per quando PowerShell non si apre

powershell non si apre

PowerShell è uno strumento fondamentale nella gestione dei sistemi operativi Windows, offrendo una gamma di funzionalità per automatizzare compiti e gestire applicazioni. Immaginatevi in grado di concedere permessi amministrativi con un semplice comando o disinstallare programmi indesiderati con pochi clic. Tuttavia, queste operazioni diventano inaccessibili quando PowerShell non si apre. Se vi trovate in questa situazione, esistono diverse soluzioni per risolvere il problema di PowerShell che non si avvia o non funziona su un PC Windows 11 o Windows 10. Esploriamo insieme come affrontare e superare questi ostacoli.

1. Attiva Windows PowerShell

Se PowerShell non si avvia, è fondamentale verificare che sia attivato sul tuo computer. Per controllarlo, segui questi passaggi:

  1. Premi il tasto Windows per aprire il Menu Start.
  2. Digita “Pannello di controllo” nella barra di ricerca e premi Invio.
  3. Seleziona “Programmi”.
  4. Clicca su “Attiva o disattiva funzionalità Windows”.
  5. Clicca sull’icona del Plus (+) accanto a “Windows PowerShell 2.0”.
  6. Seleziona le caselle “Windows PowerShell 2.0” e “Motore Windows PowerShell 2.0”. Poi, clicca OK per salvare le modifiche.

Riavvia il computer per applicare le modifiche.

2. Eseguire Scansioni SFC e DISM

È comune che i file di sistema si corrompano. Quando ciò accade, si possono verificare vari problemi, inclusa la difficoltà nell’aprire PowerShell. Se PowerShell non funziona a causa di file di sistema corrotti, sarà necessario eseguire scansioni SFC (System File Checker) e DISM (Deployment Image Servicing and Management). Questi strumenti integrati diagnosticano e cercano di riparare i file di sistema corrotti utilizzando file di immagine di Windows. Segui questi passaggi per eseguire le scansioni SFC e DISM:

  1. Premi il tasto Windows per aprire il Menu Start, digita “Prompt dei comandi” nella barra di ricerca e scegli “Esegui come amministratore” dal pannello di destra.
  2. Nella finestra del Prompt dei comandi elevato, digita sfc /scannow e premi Invio. Questa scansione potrebbe richiedere del tempo se ci sono problemi nel tuo computer.
  3. Per eseguire una scansione DISM sul tuo computer Windows, digita i seguenti comandi uno dopo l’altro e premi Invio dopo ciascun comando:
  • DISM /Online /Cleanup-Image /CheckHealth
  • DISM /Online /Cleanup-Image /ScanHealth
  • DISM /Online /Cleanup-Image /RestoreHealth

Dopo di ciò, riavvia il computer e verifica se il problema persiste. Se continua, prova la soluzione successiva nell’elenco.

3. Modifica delle Impostazioni dell’Editor di Criteri di Gruppo Locale

Uno dei motivi per cui PowerShell non si apre sul vostro sistema può essere ricondotto all’attivazione della politica “Non eseguire applicazioni Windows specificate” nell’Editor di Criteri di Gruppo Locale. Per risolvere questa problematica, è necessario disattivare tale politica. Ecco come procedere:

Nota: L’Editor di Criteri di Gruppo Locale è una funzionalità disponibile esclusivamente nelle edizioni Windows Pro, Enterprise ed Education. Nel caso si tenti di accedervi con Windows Home, si incontrerà l’errore ‘gpedit.msc mancante’. Fortunatamente, risolvere questo errore è un processo semplice. Consultate la nostra guida per correggere l’errore ‘gpedit.msc mancante’ su Windows.

  1. Premere i tasti Windows + R per aprire lo strumento Esegui.
  2. Digitare gpedit.msc nella barra di ricerca e fare clic su OK.
  3. Nell’Editor di Criteri di Gruppo Locale, recarsi al percorso specificato.
  4. Fare doppio clic sulla politica “Non eseguire applicazioni Windows specificate” nel riquadro di destra.
  5. Selezionare Non configurato, poi fare clic su Applica e OK.

Dopo di che, riavviare il computer e verificare la risoluzione del problema.

4. Esecuzione di un Avvio Pulito

Un altro metodo efficace per risolvere i problemi di PowerShell che non si avvia o non funziona su Windows è effettuare un avvio pulito. In tale stato, Windows si avvia solo con un insieme essenziale di applicazioni e driver di avvio.

L’avvio pulito si rivela utile se PowerShell non funziona a causa di un conflitto tra un’applicazione di terze parti e PowerShell. Seguite le istruzioni sottostanti per eseguire un avvio pulito:

  1. Premere il tasto Windows per aprire il Menu Start, digitare Configurazione di Sistema nella barra di ricerca e premere Invio.
  2. Selezionare Avvio selettivo e poi fare clic sulla scheda Servizi.
  3. Selezionare la casella ‘Nascondi tutti i servizi Microsoft’, poi fare clic sul pulsante Disattiva tutto.
  4. Passare alla scheda Avvio, poi fare clic su ‘Apri Gestione Attività’.
  5. Scegliere un’applicazione di terze parti e fare clic sull’opzione Disattiva in alto. Ripetere per tutte le altre app di terze parti.

Successivamente, riavviare il computer per entrare in uno stato di avvio pulito e provare ad aprire Windows PowerShell. Se ciò risolve il problema, una delle applicazioni di terze parti appena disabilitate era la causa.

Per identificare l’applicazione problematica, continuare con l’avvio pulito di Windows, ma questa volta abilitare un’applicazione ad ogni avvio. Una volta che il problema si ripresenta, disabilitare o disinstallare l’app appena abilitata dal computer.

5. PowerShell non si apre? Crea un nuovo account utente

Se non riesci ancora ad avviare PowerShell sul tuo computer, è probabile che il problema risieda nel tuo account utente. In questa situazione, la soluzione consiste nel creare un nuovo account utente. Ecco come procedere:

  1. Apri lo strumento Esegui, digita netplwiz e premi Invio.
  2. Clicca sul pulsante Aggiungi.
  3. Seleziona l’opzione ‘Accedi senza un account Microsoft (non consigliato)’.
  4. Clicca su Account locale.
  5. Inserisci le credenziali e poi clicca su Avanti.
  6. Clicca su Fine.

Successivamente, accedi al tuo account dalla finestra degli Account Utente e utilizza Windows PowerShell.

Risolvendo il problema con queste istruzioni, garantisci un accesso agevole a PowerShell, evitando le complicazioni che possono emergere quando PowerShell non si avvia o non funziona. Ricorda che questi passaggi sono solo una parte delle possibili soluzioni e che, in caso di persistenti difficoltà, potrebbe essere necessario esplorare ulteriori opzioni di risoluzione dei problemi. Risolto errore: Word non ha potuto creare il file di lavoro

Come si apre PowerShell?

Nell’era digitale moderna, l’efficienza e la velocità nell’uso dei sistemi operativi sono fondamentali. PowerShell, una shell di comando potente e versatile, emerge come uno strumento essenziale per gli amministratori di sistema e gli utenti avanzati. Ma come si accede a questo potente strumento? La risposta è semplice e richiede solo pochi passaggi.

Innanzitutto, per avviare PowerShell, è necessario accedere al menu Start di Windows. Qui, si può digitare “PowerShell” nella barra di ricerca, una funzione intuitiva che semplifica notevolmente la ricerca di applicazioni specifiche. Pensate alla barra di ricerca come a un assistente personale, sempre pronto a trovare ciò di cui avete bisogno con la massima efficienza.

Una volta trovato, si può fare clic sull’icona di PowerShell per aprirlo. È importante notare che esistono due versioni di PowerShell: la versione standard e quella con privilegi elevati, nota anche come “modalità amministratore”. L’accesso alla modalità amministratore è cruciale quando si necessita di eseguire compiti che richiedono privilegi più elevati, come la modifica di impostazioni di sistema o l’esecuzione di script avanzati.

Per aprire PowerShell in modalità amministratore, si può fare clic destro sull’icona e selezionare “Esegui come amministratore”. Questa azione garantisce che abbiate il pieno controllo delle capacità di PowerShell, permettendovi di eseguire una gamma più ampia di comandi e script.

In alternativa, è possibile utilizzare una scorciatoia da tastiera per un accesso rapido. Premendo i tasti Win + X, si apre un menu contestuale che offre un accesso diretto a PowerShell (amministratore). Questo metodo è come avere una chiave segreta che apre direttamente la porta verso funzionalità avanzate.

In sintesi, aprire PowerShell è un processo diretto che può essere eseguito in vari modi, a seconda delle esigenze e delle preferenze personali. Che si tratti di utilizzare la barra di ricerca, il clic destro per la modalità amministratore o una scorciatoia da tastiera, ogni metodo offre un percorso rapido e efficiente per sfruttare la potenza di questo strumento essenziale di Windows. Aggiornare PowerShell Windows 11: Guida Passo-Passo

Lascia un commento