liberare RAM su telefoni Android

5 modi per liberare RAM su telefoni Android

Immagina questo. Senti il ​​tuo telefono vibrare in tasca, quindi lo tiri fuori per controllare le notifiche. Quando premi il pulsante di blocco, vedi una notifica e-mail dal tuo capo e sblocchi immediatamente il telefono per leggerla. Non appena tocchi l’e-mail, l’applicazione di posta elettronica viene caricata… e carica… e carica…


Mentre aspetti, pensi, “è ora di sostituire questo telefono. È così lento che non posso usarlo! ” Ma prima di farlo, c’è qualcosa che devi sapere. Non è colpa del telefono. Sei tu.

Beh, tecnicamente, è la RAM del tuo telefono che è nei guai quando, è in ritardo. Tuttavia, ci sono alcune cose che fai che potrebbero causare il sovraccarico della RAM del tuo telefono, il che ci porta alla domanda successiva.

Cos’è la RAM?

La RAM, chiamata anche memoria ad accesso casuale, è fondamentalmente la memoria a breve termine di qualsiasi dispositivo o gadget. È uno degli archivi del telefono che ricorda temporaneamente i dati di tutte le app che hai utilizzato di recente.


Con i dati che il tuo telefono ha memorizzato nella RAM, un’app non dovrà ricaricarsi ogni volta che la chiudi.

Il risultato? Non dovrai aspettare il riavvio di un’app e invece si carica più velocemente o non deve essere caricata affatto. Sfortunatamente, sebbene lo scopo della RAM sia utile, è anche abbastanza facile da riempire, specialmente quando la RAM di un telefono che ne ha poca.

A corto di RAM? Ecco cosa succede.

Per quanto mi piacerebbe spiegare ogni minimo dettaglio su ciò che accade nel tuo telefono, preferisco non annoiarti con quella roba tecnologica. Invece, ti darò una risposta rapida.


Per essere precisi, una RAM piena renderebbe il passaggio da un’app all’altra come aspettare che una lumaca attraversi una strada. Inoltre, alcune app rallenteranno e, in alcuni casi, il telefono si bloccherà.

Fortunatamente, per quanto sia facile riempire la RAM, è anche relativamente facile liberare spazio. Allora come si fa? 

Come cancellare la RAM nei telefoni Android

La cancellazione della RAM ripristinerà tutte le app in esecuzione e velocizzerà quasi istantaneamente il tuo telefono. Ho elencato alcuni suggerimenti che puoi utilizzare per far funzionare il tuo telefono più velocemente.


1. Chiudere le app utilizzate di recente

Ora che conosci un po’ che cos’è la RAM, sai già che memorizza i dati sulle tue app utilizzate di recente. Detto questo, avrebbe senso chiudere un’app utilizzando il pulsante Indietro per liberare spazio nella RAM.

Tuttavia, il pulsante Indietro non fa esattamente quello che probabilmente pensi che faccia.

Ho commesso l’errore di pensare che le app che utilizzo si chiudano automaticamente quando utilizzo il pulsante Indietro. Non sapevo, tutte le app erano ancora in esecuzione in background e il mio vecchio Samsung Galaxy Y rallentava così tanto che non potevo usarlo.


Quindi, come chiudere correttamente tutte quelle app? Bene, dipende dal telefono Android che stai utilizzando.

Se stai utilizzando un Samsung Galaxy S10 Edge come faccio io, o qualsiasi telefono Android con pulsanti di navigazione sotto lo schermo, allora avrà i pulsanti home, indietro e app recenti.

Tutto quello che devi fare è premere il pulsante delle app recenti e lo schermo mostrerà tutte le tue app recenti. Sotto tutto quel caos, vedrai una casella Chiudi tutto. Toccala e sei pronto!


Tuttavia, se il tuo telefono Android ha la barra di navigazione su schermo come il Samsung Galaxy S8 Edge o l’Huawei P20, dovrai toccare l’icona delle app recenti.

Non appena tocchi l’icona delle app recenti, chiudi tutte le app e il gioco è fatto.

2. Elimina app in background

Mentre chiudere correttamente le tue app recenti è efficace, c’è qualcosa in altre app che consumano molta RAM. Pochissimi utenti Android lo sanno e sto per svelarti il ​​segreto. Due parole. App in background.

Queste app vengono eseguite in background anche dopo averle chiuse correttamente o talvolta prima ancora di utilizzarle all’avvio del telefono.

Ora, ci sono due modi per chiudere un’app in background: temporanea e permanente.

Per terminare temporaneamente un’app in background, vai su Impostazioni, quindi vai su App / Applicazioni / Gestione applicazioni. Lì, vedrai un elenco di tutte le applicazioni scaricate e predefinite nel tuo telefono.

Successivamente, per scoprire se un’app è in esecuzione in background, tocca un’applicazione per visualizzarne i dettagli. Se il pulsante Forza arresto è selezionabile, significa che l’app è in esecuzione in background. Tuttavia, c’è un problema.

L’arresto temporaneo di un’app in background interromperà l’app solo fino alla successiva apertura o fino all’accesso da parte di un’app diversa. Quando questi si verificano, i processi in background verranno riavviati.

D’altra parte, ci sono due modi per impedire a un’app in esecuzione in background in modo permanente. Il primo è il più semplice, ovvero disinstallare l’app.

Se non desideri disinstallare l’app o se non riesci a disinstallare l’app, puoi scegliere di disabilitarla. Vai su Impostazioni > App > l’app che desideri disabilitare, quindi tocca Disabilita.

Apparirà un messaggio, che ti avverte che alcune app potrebbero non funzionare correttamente quando disabiliti l’app. Tocca Disabilita e hai disabilitato definitivamente l’app.

Quando si termina un’app in background, non sarà in grado di funzionare in background, non riceverà aggiornamenti e non potrà ricevere notifiche push.

3. Non utilizzare troppi widget

Ah, widget. Probabilmente la migliore caratteristica che ogni dispositivo Android ha.

Per quelli di voi che non lo sanno, i widget sono come mini-applicazioni che puoi appuntare sullo sfondo o sulla schermata iniziale. Questi consentono agli utenti di avere accesso immediato all’applicazione di loro scelta.

Nel mio caso, ho sempre il widget Meteo appuntato sulla mia schermata iniziale in modo da non dover Google gli aggiornamenti correnti. Utile, vero? Beh, non finché non aggiungi troppi widget, ovviamente.

Vedi, ogni widget bloccato utilizza la RAM per continuare a funzionare anche quando il telefono è inattivo. Inoltre, possono anche compromettere l’utilizzo della batteria di un dispositivo.

Quindi, se noti che il tuo telefono sta rallentando e la batteria si scarica più velocemente del solito, probabilmente stai usando troppi widget.

Fortunatamente, è facile rimuovere i widget dalla schermata iniziale. Tutto quello che devi fare è toccare e tenere premuto il widget fino a quando l’icona Rimuovi o Cestino non viene visualizzata sopra lo schermo.

Trascina il widget lì e voilà! Addio widget e ciao a più spazio RAM.

4. Utilizzare le app RAM Booster

Non sarei sorpreso se avessi sentito parlare di app booster per telefono perché esistono dalle prime versioni di Android.

Ora, probabilmente c’è più di una manciata di utili app booster che puoi usare, ma quello che sto per darti sono tre delle migliori per Android che hanno specificamente una funzione di potenziamento della RAM. 

Il primo della mia lista è Toolbox All-in-One: Cleaner, Booster, App Manager. Questa app mostra l’attuale utilizzo della RAM del telefono e vanta anche molte funzionalità come CPU Cooler, analisi WiFi, App Manager e altro.

La casella degli strumenti All-in-One: Cleaner, Booster, App Manager ha una valutazione di 4,7 stelle sul Play Store, con oltre 10 milioni di download, quindi non vuoi assolutamente perderti questa chicca.

Quindi, se stai cercando un aumento delle prestazioni con un tocco, adorerai Cache Cleaner – DU Speed ​​Booster. Alcune delle sue funzionalità includono un pulitore dei rifiuti per più spazio di archiviazione, uno scanner di malware, un potenziatore di rete e molto altro ancora.

Cache Cleaner – DU Speed ​​Booster ha una valutazione di 4,5 stelle sul Play Store, con oltre 100 milioni di download. Se leggi le recensioni, scoprirai che gli utenti adorano questa app perché aiuta a rendere i loro telefoni meno lenti.

Ultimo ma sicuramente non meno importante è Phone Cleaner & Virus Cleaner – Super Speed ​​Cleaner. Se tutte le parole “Cleaner” nel suo nome non ti hanno convinto, non so cosa lo farà.

Scherzi a parte, questa app ha un ottimo acceleratore di velocità, ovviamente, ma ha anche una funzione antivirus e di blocco delle app. Ottimo per proteggere il tuo telefono da virus dannosi e occhi indiscreti.

Phone Cleaner & Virus Cleaner – Super Speed ​​Cleaner ha una valutazione di 4,8 stelle sul Play Store, con oltre 10 milioni di download.

Tutti e tre questi possono essere scaricati gratuitamente sul Play Store, quindi non esitare a provarli.

5. Elimina app utilizzate a malapena

Hai mai avuto quel momento in cui ti annoi così tanto da andare sul Play Store per cercare alcune app che potrebbero tornare utili un giorno? So che l’hai fatto. Molte volte, anche.

Ho scaricato calendari, organizzatori di attività, giochi mentali e altre app di “auto-aiuto” che non mi hanno mai veramente aiutato. Non che ci sia qualcosa di sbagliato nelle app, però. Non li ho mai usate.

Se ti è successo, dovresti imparare da quell’esperienza e fare quello che ho fatto io: ho disinstallato tutte le app che non uso quasi mai.

Perché? Bene, per i principianti, non solo quelle app inutilizzate utilizzeranno molto spazio di archiviazione sul tuo telefono, ma possono anche danneggiare la RAM e rallentare il tuo telefono.

La maggior parte di queste app verrà eseguita come app in background e sai già cosa fanno le app in background sulla tua RAM.

Ecco un motto per te: se non l’hai usata per un mese, non la userai mai.

Riguarda la RAM

Eccezionale! Ora sei un esperto nel liberare RAM sui telefoni Android e conosci già la sua importanza. Tuttavia, non importa se il tuo telefono ha una RAM da 16 GB o più. Assicurati che la tua RAM sia pulita aiuterà a prevenire futuri problemi al tuo dispositivo.

Disclaimer, tuttavia, tutti i modi che ho elencato sopra dipenderanno ancora dalla RAM del tuo dispositivo. Se il tuo telefono Android è in esecuzione su una RAM da 1 GB, i suggerimenti continueranno a funzionare. Tuttavia, non sono efficaci quanto avere un telefono con 4 GB di RAM.

Basti dire che è tutta una questione di RAM.

Leave a Reply